praga-estate

5 Buoni motivi per trasferirsi a Praga (…e 6 per non farlo)

“To move or not to move: this is the question.” Per gettare luce nelle idee nuvolose di chi non sa se trasferirsi, ecco cinque buoni motivi per farlo, …. e farlo a Praga. Per cercare di essere obiettivi, ecco, di seguito, anche sei motivi per non trasferirsi.

Vieni a vivere a Praga perché…

  1. Praga è bellissima: i palazzi, le piazze, le stradine che si arrampicano verso il castello, gli ottoni che decorano le facciate che risplendono al calare del sole. Tutto questo e molto altro è Praga, capitale del barocco austroungarico e gioiello splendente fra le capitali europee.
  2. La qualità di vita è molto buona. Si arriva dappertutto in breve tempo poiché i trasporti pubblici sono efficientissimi. I servizi funzionano e la criminalità e bassa. Gli stipendi medi sono inferiori rispetto alle grandi capitali ma lo è anche il costo degli affitti e del cibo.
  3. Non c’è disoccupazione: tutti coloro che vogliono lavorare, trovano lavoro. Praga è molto sicura. La polizia è presente ovunque e controlla chiunque abbia un aspetto strano o non rispetti le regole. È una sensazione strana di ipercontrollo ma anche di sicurezza.
  4. Praga è verde: i parchi ed il verde pubblico sono curati e belli. I parchi sono pieni di fiori e di comode panchine dove fermarsi a leggere o trovarsi con gli amici per gigliate e pic-nic. I cani sono benvenuti ovunque. Le numerose birrerie e i locali all’aperto sono frequentatissimi non appena spunta un raggio di sole.
  5. D’estate si sta bene: le temperature medie a Praga, in luglio e agosto, vanno dai 18 ai 26 gradi. Ci sono giornate in cui si superano i 30 gradi, ma solo nelle ore centrali della giornata, e mai per più di tre giorni di fila. La sera la temperatura si abbassa.

Prima di partire, sappi che…

  1. Da ottobre ad Aprile le giornate di luce sono brevi, infatti è buio e fa freddo: non mi ero mai accorta quanto fosse importante la luce per me. A Praga il sole tramonta presto in autunno ed in inverno, e il cielo è molto spesso coperto o nuvoloso. Lo scorso dicembre ci sono state 50 ore di sole (a Roma sono state più del doppio). Il sole incide sull’umore, sulla produttività ed anche sulla salute. Ci si ammala più facilmente ed i viaggi al caldo diventano un must.
  2. I prezzi stanno aumentando molto velocemente: soprattutto affittare casa è difficile e costoso. Abitare in centro è diventato molto caro ed anche le liste di attesa per gli appartamenti vicino alle stazioni della metro sono lunghe.
  3. La lingua ceca è difficile da imparare: non riuscire a comunicare è frustrante… ma che senso ha imparare una lingua parlata solo da 10 milioni di persone al mondo? Ci sono più persone che parlano la lingua zulu o nepalese. Il ceco è praticamente un codice segreto.
  4. Non c’è il mare! Per chi è abituato a svegliarsi e guardare l’azzurro del mare, la Moldava, il fiume che attraversa Praga, non basterà. Il mare è lontano dalla Repubblica Ceca con conseguente prezzo altissimo del pesce, che a noi piace tanto.
  5. Ho due versioni per descrivere i cechi. La prima è che sono timidi, riservati e molto affidabili. La seconda è che sono impossibili da leggere, freddi e hanno passione solo per i cani e la birra. Inoltre, i cechi adorano lamentarsi di tutto e ma raramente fanno qualcosa per cambiare le cose.
  6. Le dittature ed i regimi hanno lasciato ferite nella società e nelle persone, segni che sono visibili ancora oggi. Io lo vedo nella diffidenza verso il prossimo, nella mancanza di carità e nella difficoltà ad aprirsi alle cose nuove.praga-palazzi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi