addio-estate-italianaDopo un lungo periodo di assenza torno oggi a scrivere.

Colpa dell’ estate che non voleva proprio saperne di finire quest’ anno.

Ovviamente la mia e’ solo una battuta, perché a dirla tutta, il tempo, quello trascorso sotto ai raggi del sole, della sabbia calda sotto ai piedi e’ volato via senza che io me ne accorgessi.

Sento come se non avessi avuto abbastanza tempo per regalare alla mia pelle una tintarella dorata e nutrirla con un po’ di sana vitamina D.

Per non parlare dei sandali ai piedi che già non indosso più per andare a spasso: inutile dirvi che i leggeri pantaloncini e le magliette colorate sono già stati sostituiti con qualcosa di più autunnale.

Mi ricordo bene che vivo in Irlanda, me lo ricordo soprattutto in questi momenti quando e’ tempo di salutare l’ estate italiana e tornare ad abbracciare di nuovo il clima irlandese.

Ma sapete, ho imparato nel tempo a non farmi scoraggiare da questi stessi momenti.

Apprezzo invece la possibilita’ di avere avuto il sole in faccia anche solo per poco tempo.

A questo si aggiungono poi gli impegni del nuovo anno che riescono a distrarmi e non farmi pensare che la mia estate sotto al sole e’ terminata.

Questi impegni mi rendono serena dopotutto fanno parte della mia vita, di questa mia vita che mi sono anche un po’ scelta io.

Chissà perché ma oggi il grigiore che appesantisce questo cielo non mi dispiace affatto.

Non mi dispiace rientrare a piccoli passi nella routine di tutti i giorni, assieme ad Asia.

Sono contenta.14171947_10211186472600954_694419967_n

Siamo tornate a casa.

Tornate dal nostro gatto Leo, nel nostro parco, tra gli affetti quotidiani.
Un anno nuovo di novità’, avventure, salite e discese, ci sta già aspettando.

Chissà’ se saremmo all’altezza anche quest’anno di prendere al volo le opportunità’ che ci capiteranno.

C’ e’ solo un modo per scoprirlo.

Nel frattempo dovrò’ dire addio a questa tintarella, almeno fino alla prossima estate italiana.

Arrivederci estate, see you soon.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi