aiuto-expatPerchè usare il titolo “amicizie expat”?

Vorrei raccontarvi una storia, una di quelle un po’ in sospeso, perché la vita non ha fine, è sempre in pieno cambiamento.

Una storia di draghi, maghi e incredibili quest? No, ma è pur sempre una storia, una storia expat.  Beh, non tanto lunga, solo poche righe. Non temete, cercherò di non annoiarvi.

“C’era una volta una ragazza assolutamente normale, e grazie tante direte voi, con una vita normale e una famiglia altrettanto normale. Un bel giorno (era un pomeriggio) si innamora di un ragazzo, prendono una decisione (qualche anno dopo)  insieme e vanno a vivere in U.S.A.

Le prime settimane passano velocemente come una vacanza ma, come ogni vacanza, il periodo giunge a termine. Ci vogliono settimane prima che la ragazza realizzi che ha spostato l’intera sua vita dall’altra parte del mondo.

I primi problemi come funghi spuntano inesorabilmente e la ragazza comincia a sentirsi sola.

Sui social scopre, però, un mondo intero fatte di donne forti e coraggiose pronte ad allungare una mano in caso di bisogno. La ragazza a questo punto non è più sola ma parte integrante di una community “

Questa storia non ha una fine.

Purtroppo i primi mesi sono stato un completo sfacelo, e solo adesso mi sto riprendendo. Sono felice di chiamare “amiche” chi allora mi ha aiutata anche nelle piccole scoperte come, ad esempio, il filtro alla doccia (sono finalmente libera dalla crema per il viso, questa volta ho vinto io, cloro!).

Chi è stata lì a sostenermi quando un giorno posso spaccare con l’inglese e il giorno dopo non capisco neanche una piccola cosa, perché sono questo le amiche expat: amiche che non ti giudicano, non ti compatiscono ma capiscono perché ci sono passate per prime.

Siamo state tutte “quelle nuove”, le novelline che non sapevano neanche dove fare una spesa senza spendere un patrimonio, pronte ad andare da medici ma solo dopo scoprire che bastava un filtro per cambiarti la pelle, indecise anche sulla farina da usare in cucina: bleached or not?

Ma vogliamo parlare della farina Manitoba che qui non si trova quasi mai? E’ canadese, non statunitense. L’immigrazione e i mille consigli scambiati. Il sistema sanitario che non capisci. Il cambiamento climatico che non sopporti. Le gioie e i dolori, ho perso chi si definiva amica ma in realtà ne ho trovate altre  di ottime.

E poi viene il giorno in cui chiedono aiuto a te, ragazze titubanti trasferite da pochi mesi, alle prese con i primi problemi, che si meravigliano di quanto tu sia gentile e disponibile. A loro volta scoprono che  esiste un’intera  community pronta a prenderti al volo.

Ecco perché “amicizie expat”, ci ho riflettuto e penso che ognuno debba fare un’esperienza del genere. Spero che vi perdiate per poi ritrovarvi più forti di prima, magari ritrovarvi in un paese che all’inizio non sentivate vostro. Spero che possiate andare all’estero e ogni giorno svegliarvi con la consapevolezza di essere combattenti.

ragazza-aiuto

7 commenti
  1. Sera
    Sera dice:

    Sei stata fortunata. Da emigrata in Francia rispondo sempre alle inevitabili richieste di aiuto degli emigrati italiani in questo paese. Per quel che mi riguarda, invece, quando ho viaggiato ci ho provato a legare delle « amicizie » expat: prima di arrivare in terra straniera contattavo le donne expat sul posto che mi sembravano simpatiche e « belle » per avere un contatto sul posto, dei consigli… Ho trovato perlopiù gente che si dileguava, in particolare quando proponevo di incontrarci per un Caffè et una chiacchierata, come se temessero io avessi voluto prender loro qualcosa. Solo a Malta ho trovato una persona molto carina e disponibile.

    Rispondi
    • Michela-Summerville
      Michela-Summerville dice:

      Mi dispiace per la tua esperienza, mi ritengo molto fortunata sotto questo punto di vista: noi expat in U.S.A. (non tutte ovviamente) cerchiamo sempre di aiutarci.

      Purtroppo però troveremo sempre chi si dilegua, persone che magari a loro volta avevano chiesto consigli e aiuto.

      Rispondi
  2. Aly
    Aly dice:

    ringrazio ogni giorno di avervi trovato !!! e bellissimo condividere piccole e grandi storie della ns vita con voi ragazze …. avere la consapevolezza che qls cosa accada voi ci siate sempre per condividere i momenti di gioia come qll brutti mi fa sentire come in una grande famiglia dove tutte ci si sostiene senza essere giudicate. Siete davvero una famiglia !! vi amo di bene ragazze !!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi