monumento-sovetici-tour

Berlino è una città molto amata e frequentata dai turisti, che spesso però si concentrano solo su monumenti e luoghi più famosi, tralasciando altri luoghi che invece aiutano a comprendere più a fondo e a godersi a pieno quella che è la vita berlinese.

In quasi due anni di vita qui, ho avuto la fortuna di esplorarla in lungo e in largo, e di innamorarmi di posti inaspettati e nascosti.

Certo, per chi visita per la prima volta Berlino, non si può saltare il canonico giro Alexander Platz – Unter den Linden – Museum Insel – Brandeburger Tor – Monumento ai Caduti dell’ Olocausto – Potsdamer Platz , però appunto è un giro che si può fare benissimo a piedi (o meglio, in bicicletta!) nel giro di una giornata. Sono indubbiamente luoghi pieni di fascino e storia, ma una volta visitati, ci si può concedere di andare a scoprire la città, quella più vera, più tipica. Io, sinceramente, sconsiglio di andare a Check Point Charlie, una trovata turistica, visto che in realtà il vero Check Point non si trovava nemmeno lì. duomo-berlino-tour

Ora che si siamo lasciati alle spalle la parte più scontata, siamo pronti a partire per un tour guidato nella Berlino da scoprire! Per prima cosa è importante sapere che la città è divisa in 12 Bezirke (= distretti), che al loro interno sono ulteriormente divisi in quartieri. I quartieri più centrali, quelli che cioè si trovano all’interno del Ring (la linea circolare di S-Bahn che gira intorno a Berlino) sono, a Ovest : Charlottenburg, Wilmersdorf e Schöneberg , questi sono quartieri borghesi, molto belli e curati, qui si trova la famosa Kurfürstendamm, via di negozi lussuosi, sulla quale si trova anche l’imponente Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche , una chiesa bombardata, che conserva i segni dei bombardamenti, e che io trovo sempre molto suggestiva. Lasciando l’Ovest si entra nel parte più centrale di Berlino, e cioè Tiergarten, dove si trova l’omonimo e meraviglioso polmone verde della città, se avete tempo non mancate l’occasione di noleggiare una bicicletta e perdervi al suo interno, tra alberi secolari, laghetti, giardini inglesi e soprattutto la pace della natura nel cuore della città. Probabilmente a questo punto vi sarà anche venuta fame, potete approfittare dei due Biergarten (dei bar-ristoranti) che si trovano al suo interno, particolarmente suggestivo “Cafe am neuen See”, che si trova su uno specchio d’acqua, dove potete anche noleggiare delle piccole imbarcazioni a remi. Ora che vi siete rifocillati ci si può dirigere verso il quartiere delle ambasciate! Proprio dietro il Cafè am neuen See si trovano in fatto la maggior parte delle ambasciate a Berlino, una passeggiata tra architetture davvero differenti, che vi faranno fare un piccolo giro del Mondo, senza lasciare Berlino.

paul-lincke-ufer-tourLa “vera” Berlino però, per me, si trova nella zona est della città, girando per i quartieri di Kreuzberg, Friedrichshain, Prenzlauer Berg e Neukölln potrete infatti tuffarvi a pieno nella vita berlinese, quella di tutti i giorni, fatta di brunch seduti a tavolini costruiti con legni riciclati, piccoli negozi che vendono articoli di artigianato e design fatti a mano e supermercati bio. Per aiutarvi a scoprire queste zone, posso consigliarvi di camminare lungo le borghesi ma comunque alternative Kollowitzstraße e Kastanienallee a Prenzlauer Berg, e proseguendo su Kastanienallee potrete imbattervi nella Zionskirche, una chiesa circondata da un piccolo parco e da edifici antichi che vi farà sognare. Non perdetevi un brunch o una cena a Boxhagener Platz a Friedrichshain dove non dovreste farvi nemmeno mancare il mercato del sabato mattina. Per il tramonto di certo non lasciatevi scappare una passeggiata lungo Paul Lincke Ufer a Kreuzberg, magari portate con voi una birra fresca e sedetevi anche voi lungo le sponde del canale, atmosfera unica assicurata. Se siete amanti dei club allora dirigetevi in Revaler Straße dove, all’interno di fabbriche abbandonate e restaurate, si trovano molti club, che offrono musica davvero per tutti i gusti.

Per me i parchi rimangono una delle maggiori attrattive, e a Treptower Park non ci si può davvero perdere il Monumento ai Caduti Sovietici, talmente imponente e in una cornice unica, da lasciare senza fiato.

Per comprendere al meglio l’influenza della comunità turca a Berlino, fermatevi a Kottbusser Tor e proseguite in Oranienstraße, oppure perdetevi per le vie di Neukölln.

E come consiglio sempre a chiunque metta piede in questa grandissima città, e abbia la fortuna di fermarsi anche la domenica, non si può assolutamente perdere l’appuntamento con il mercato delle pulci, gli artisti di strada e il karaoke all’aperto di Mauer Park! Nonostante abbia avuto la fortuna e l’occasione ormai di andarci tantissime volte, non smette mai di stupirmi e affascinarmi. È un luogo che riesce a racchiudere persone di tutto il mondo e di qualsiasi estrazione sociale, e unirle grazie alla musica e all’arte; per me rimane sempre un posto magico, e indubbiamente folle. mauer-park-karaoke-tour

Tornando al centro, e quindi spostandoci a Mitte, un altro luogo pieno di fascino e la zona racchiusa tra l’ Hauptbahnhof (la stazione centrale) e il Reichstag (il parlamento), qui la Sprea, il fiume che attraversa Berlino, crea un’ ansa dove è sorta una serie di edifici dall’architettura monumentale, che si specchiano sull’acqua. Il momento che preferisco per visitare e godermi al meglio quest’area è la sera, quando le luci si riflettono sul fiume e ci sono un silenzio e una pace quasi surreali.

Ed è qui termina il nostro tour, attraverso il quale spero abbiate assaporato un po’ di quella Berlino che continua a incantarmi e intrigarmi ogni giorno e che non finisco davvero mai di scoprire.

Alla prossima e un abbraccio da Berlino 🙂

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi