cardiffFinalmente, dopo otto  mesi d’attesa ho raggiunto mio marito a Cardiff.

Quando ho lasciato l’appartamento in Kuwait, vuoto e impersonale come se non avessimo mai vissuto lì, senza nessuna traccia di noi, ho provato un pizzico d’ansia. Stavo per lasciare quel paese, quell’abitazione che era stato la nostra casa, il nostro nido per sei anni. Ero nella mia “comfort zone” e stavo per tuffarmi di nuovo nell’ignoto o quasi.

Cardiff è stato la prima città dove sono espatriata 9 anni fa ed è lì che ha conosciuto mio marito. Quindi è una città che ho sempre portato nel cuore con tantissimi bei ricordi. Però, nove anni sono tanti. Avrei ritrovato la stessa città? La realtà sarebbe stata all’altezza dei miei ricordi? Avrò nel frattempo idealizzato questo posto?Tante domande alle quali non avevo ancora una risposta. Ma c’era un pensiero che mi faceva preoccupare ancora di più: e se rimpiangessimo la nostra scelta di tornare?

Vi rispondo subito:  sto qui da due mesi e non mi sono mai guardato alle spalle. Non ho rimpianto la mia scelta di tornare qui nemmeno per un attimo. L’ansia è svanita. Sono tornata a casa, qui mi sento a casa come non mi sono mai sentita in Kuwait.

È stata una boccata d’aria fresca tornare qui (nel senso figurato e proprio)!

Cardiff è la capitale del Galles e ciò che mi piace è che non è né troppo grande né troppo piccola, è anche una città molto giovane e attiva dove non si annoia mai. Le strade del centro sono spesso affollate perché Cardiff è una città che attrae molti turisti ma è anche una città multiculturale e molto popolare per le sue università con gente e studenti che vengono da ogni parte del mondo. Detto questo, basta allontanarsi un po’ dal centro per andare al mare o in montagna, per godersi la natura, la quiete, e dei paesaggi stupendi. Ecco perché mi piace il Galles, posso buttarmi nella folla del sabato sera, andare in un pub con musica live, andare a vedere una mostra o uno spettacolo ma posso anche andare a fare passeggiate lungo il mare, camminare con il mio cane in foresta, andare in montagna a vedere le stelle cadenti o per un week end relax. Ho la scelta ed è quello che mi mancava così tanto in Kuwait.

Fortunatamente, abbiamo anche avuto una bella estate con giornate calde e di sole. Ma devo dire che aspetto l’autunno e l’inverno con le loro giornate ventose, la pioggia e forse anche la neve. Non vedo l’ora di ascoltare la pioggia cadere di notte con il fruscio del vento fra gli alberi ed io, a casa davanti al mio camino.

Ho ritrovato le mie vecchie abitudini e anche gli amici che avevo lasciato nove  anni fa. Soprattutto, siamo di nuovo riuniti io, mio marito ed Alaska e Bentley, i nostri compagni di viaggio a quattro zampe.

cardiff

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi