anno-nuovo-andino-celebranti

Felice nuovo anno andino amazzonico!

A Copacabana si può assistere alle celebrazioni per il nuovo anno andino-amazzonico. Sono momenti bellissimi, pieni di emozioni… che ne dite di venire a scoprirli con me?

nonna-libera

Ciao Nonna Libera!

Eccolo, ci siamo, e’ successo.

Non c’ e’ più.  Sono a migliaia di chilometri di distanza e mia nonna e’  passata di dimensione. Si, ha lasciato il corpo. Mia nonna si e’ spenta questo 24 aprile alle 3 del pomeriggio.

Tante cose diverse mi passano per la testa,  ma la piu’ importante e’ il senso di  gratitudine per  aver avuto questa nonna: qualcosa come un generale dell’ esercito di una forza strepitosa, un modello di guerriero al femminile senza paura alcuna, una guerriera che e’ stata qui per ben 97 anni e mezzo e che fino all ultimo e’ stata utile agli altri. Fino a gennaio rispondeva al telefono e prendeva gli appuntamenti per mio papa’.

Grazie nonna per tutto quello che abbiamo potuto condividere in questa vita: dai miei pianti quando ero piccola, ai disegni che facevo a casa tua, al proteggermi dai mostri cattivi, allo studio del latino e della letteratura italiana con Petrarca, Dante, il Quinto  Cantico della Divina Commedia, Paolo e Francesca. Grazie per essermi stata vicina  quando ero una studentessa e grazie anche per esserlo stato in tutte le avventure successive. Grazie per avermi sempre risposto al telefono e per avermi sempre chiesto “Te ga magna’, te ga fame?, vara che ze questo nel frigo” e piu’ recentemente: “Barbara, ma dove te son, te se ricordi ancora dell’Italia…Trieste“.

Me lo sentivo che quest anno passavi di dimensione. Ti ringrazio molto per la chiacchierata telefonica di Natale. Le tue parole mi sono arrivate al cuore.

Ringrazio la mia maestra di kabbalah che mi ha dato il compito di chiamarti, sapendo che ero cresciuta con te nella mia prima infanzia, le tue parole avrebbero avuto  il potere di rompere qualsiasi blocco.

Tornare in Italia e non trovarti a casa tua sara’ sicuramente strano e certamente, quando lo faro’, avro’ fiumi di lacrime che scenderanno  dai miei occhi per non essere stata con te in questi ultimi tempi. Ah, lo sappiamo tutte e due, ci siamo risparmiate questa tristezza.

Bene, cosi’ e’ la vita, si arriva e si va e nel mezzo ci si incontra con tante persone.

Alla fine l’ importante e’ quello che uno ha fatto, come si e’ comportato in vita cosa ha imparato e se si e’ compiuta la missione che si e’ venuti a compiere.

Io ti ho conosciuta solo per un terzo della tua vita e  per me questo terzo  lo hai vissuto  con successo.

Vola alto nonna, e visitaci spesso!

Che i  condor del Sud America ti accompagnino!