Sono nata a Cagliari e lì ho vissuto i primi 19 anni della mia vita. Fin da piccola sono stata una persona che amava pianificare completamente la sua vita e poco prima dei miei 19 anni ho cominciato a capire che forse  non funzionava così,  che avevo fatto troppi programmi.

Sono cresciuta pensando che non mi sarei mai mossa dalla Sardegna perchè, come spiegavo da bambina, in che altro posto non ci sono terremoti, serpenti e ragni velenosi? Ed invece nell’anno della Maturità i miei genitori hanno deciso che volevano cambiare la loro vita (e la nostra) e volevano trasferirsi in continente (noi sardi chiamiamo cosi` l’Italia). Detto francamente è stato un dramma, ma il trasferimento dalla Sardegna mi ha aiutato prima di tutto a capire che gli affetti veri sopravvivono alla distanza e poi che si possono avere radici in un posto senza viverci.

All’alba dei miei 13 anni ho scelto di fare il classico perchè avrei studiato l’Inglese solo per il primo biennio (pensavo: tanto a cosa mi serve l’Inglese?) e invece cinque  anni dopo ho scelto la lingua Inglese all’università  e sono anche andata a fare l’Erasmus in Inghilterra… Altra esperienza che mi ha cambiato la vita perchè mi ha insegnato che non ci sono confini se non quelli che ci mettiamo noi.

Sono partita per fare l’Erasmus con in mente il sano principio “Moglie e buoi dei paesi tuoi”  – perché pensavo fosse meglio  andare sul sicuro – e ora sono sposata da più` di quindici anni con il ragazzo indiano malesiano che ho conosciuto a Leicester, proprio durante l’Erasmus.

 E questi non sono che gli esempi più` eclatanti! Per farla breve col tempo ho imparato che il detto “mai dire mai” e` VERO!!!! Infatti, ora, tanto per sicurezza non evito solo il mai, ma anche il più. Continuo a pianificare la mia vita, ma senza quei confini rigidi che mettevo prima.

Ho vissuto in Inghilterra, in Svizzera, in Australia, in Korea, in Malesia ed ora sono ad Hong Kong. Qui sono un’insegnante di supporto in una scuola internazionale e mi piacciono sia la città` che il mio lavoro. Quanto mi fermerò`? Vorremo fermarci almeno fino alla fine della scuola di mio figlio, ma… chi vivrà vedrà…

Gli articoli scritti da Stefania

Condividi con chi vuoi