Si dice che, crescendo, maturano e si affinano le peculiarità che definiscono il nostro carattere e le nostre esigenze.

book-club-singapore

Lancio di DIAS Book Club a Singapore. Da sinistra: Sonia Voirol, Claudia Landini, Francesca Laconi e Catia Camillini

A tal proposito, le mie considerazioni si tingono quasi di stupore nel riconoscere che io ho bisogno di due spazi ben distinti durante le mie giornate.

Spazi quasi contrapposti, di cui non posso più fare a meno.

Uno è molto intimo, dedicato alla scrittura. Il computer è affacciato davanti al verde rigoglioso di Singapore, di fronte alla grande finestra del mio soggiorno. Qui, con opera introspettiva, scrivo i miei articoli e i miei racconti in un intervallo prezioso, che si protrae la sera con la lettura.

L’altro è uno spazio energico e frenetico, speso a discutere e a realizzare idee con donne di carattere che, con me, condividono l’entusiasmo e l’impegno in vari progetti.

DIAS Book Club, il Book Club Italiano di Singapore, è il progetto in cui ho visto confluire le mie passioni.

Attività che sono una vera e propria scoperta nel mio percorso da espatriata. Interessi che, oggi, si avvincono addirittura di questo nuovo grande inizio che ha catturato tutta la mia attenzione.

Esso è nato giusto poche settimane fa, con uno spirito positivo generato da un network di donne in gamba, le cui storie, inaspettatamente, si sono rincorse e intrecciate in internet per anni.

A volte solo sfiorandosi, altre appena toccandosi, infine, intrecciandosi.

Esse hanno sempre avuto in comune un unico denominatore: il bene, i valori e la sensibilità alle problematiche delle donne italiane espatriate nel mondo e, nel mio caso specifico, a Singapore.

Questa mia storia ha inizio diversi anni fa, il 5 giugno 2014.

All’epoca mi sono trovata a scrivere la mia prima biografia da espatriata per Katia Terreni, fondatrice di Donne Che Emigrano all’Estero.

club-libro-singapore

Lancio di DIAS Book Club a Singapore: Catia Camillini presenta il Book Club Italiano

Una sera fra tante, il messaggio di Katia Terreni, che cercava una donna che in Asia raccontasse le sue esperienze da espatriata, mi passò davanti agli occhi all’improvviso.

Io ero ancora nel pieno del recupero di una gravidanza molto sofferta, caratterizzata da 7 tentativi di fecondazione assistita, dalla conseguente perdita del lavoro e di tutte quelle attività che facevano parte della mia vita prima del desiderio di un figlio (vicenda conclusasi con l’avvento di un bambino meraviglioso).

Quella sera fra tante, ancora alla ricerca del mio equilibrio e in una città ancora sconosciuta, non potei che soffermarmi sulla sua proposta e risposi: “Sì, eccomi… Spieghiamo davvero cosa significa essere donne espatriate alle lettrici online…”.

E la mia avventura cominciò lì, con lei e con tutte Voi, in linea da chissà dove, ma vicine, come foste qui con me in questa stanza.

Anche il mio senso di appartenenza a Donne Che Emigrano All’Estero è maturato solido negli anni, con la coscienza del bene che tutte noi abbiamo cercato di portare nel mondo, dando voce ai nostri cuori e alle nostre esperienze, assieme ai bellissimi progetti che, nel frattempo, abbiamo realizzato.

Iniziando a condividere queste mie avventure nella rete, non potevo non incontrare virtualmente un altro pilastro della vita online, sempre dedicata al supporto delle donne all’estero: Claudia Landini.

claudia-landini-foto

Claudia Landini

Cross-cultural coach e blogger, fondatrice di expatclic.com, di expatwomenatwork.com, di corsi online e tanto di più, Claudia ha speso 28 anni della sua vita nelle vicende anche più rischiose, condividendo e confrontandosi con donne in Africa, America Latina, Medio Oriente, Europa e Asia.

Unendo la passione per le culture, per le relazioni umane e per la vita internazionale, Claudia assiste le persone in diversi momenti della loro vita.

Con la condivisione di alcuni miei articoli e delle mie compagne di Donne Che Emigrano All’Estero nei suoi network, le nostre realtà non sono passate inosservate a tutte noi e, senza dubbio, nel tempo è nata una stima reciproca per i nostri progetti, che si è conservata fino a oggi.

Cioè fino a quando, un giorno, le nostre strade si sono intrecciate in un progetto comune di grande valore: il Book Club Italiano di Singapore.

Facendo un passo indietro nel tempo, nel 2013, a Singapore io avevo fondato un Gruppo Facebook chiamato DIAS – Donne Italiane A Singapore.

I suoi intenti erano, e sono ancora, quelli di offrire, attraverso la rete, un supporto immediato a tutte le nuove donne italiane arrivate in città, che avrebbero potuto trovarsi sole e disorientate nella nuova città-Stato.

Quella, infatti, fu la mia esperienza personale nel 2012, quando arrivai a Singapore.

Il supporto di DIAS, negli anni, è sempre stato vivo anche fra le donne già residenti a Singapore. Infine, si è concretato con incontri regolari di ritrovo, che hanno permesso alle donne di conoscerci e supportarsi ancora meglio. In seguito, sono nati anche DIAS Mamme e DIAS Cucina.

gruppi-dias-singapore

Lancio di DIAS Book Club a Singapore: Sonia Voirol presenta i Gruppi DIAS di Singapore.

Un contributo fondamentale per lo sviluppo di tutti i Gruppi DIAS è sempre arrivato dalla mia cara amica Sonia Voirol, una donna in gamba, proiettata al futuro e con tanta voglia di fare.

Io e lei siamo telepatia: le antenne si accendono nell’aria ed io so che è Sonia al telefono. Scambiamo punti di vista su qualsiasi argomento e non vi è dubbio che riusciamo a implementare una parola o un concetto in maniera sinergica e costruttiva per le nostre idee. Parte uno sguardo di traverso e sicuramente scoppiamo in una risata!

Insomma, uno spasso avvincente che si è avvantaggiato, all’improvviso, di un nuovo personaggio…

Un mese fa circa, approda in DIAS una donna di nome Francesca Laconi, arrivata direttamente da Giacarta, che come prima cosa, mi chiede se esiste un book club italiano a Singapore.

Io la guardo, non le rispondo e trattengo il respiro: non sapevo quali corde volesse toccare con questo discorso, ma sicuramente Francesca stava catturando tutte quelle della mia attenzione!

Era diverso tempo che stavo cercando di implementare la mia lettura in italiano, sia per mia cultura personale sia per migliorare la mia scrittura.

Stavo già facevo questo sforzo dall’estero, tutta sola, cercando con fatica di entrare nel mondo degli ultimi scrittori moderni e contemporanei in Italia, con non molto successo.

Francesca-Laconi-Singapore

Lancio di DIAS Book Club a Singapore: Francesca Laconi racconta le sue esperienze.

Nell’ascoltare Francesca, ragazza seria e determinata, ma anche entusiasta e felice della sua grande passione, la lettura e la condivisione della lettura e dei libri, mi si è aperto un mondo.

Soprattutto, la grande esperienza che Francesca portava con sé da Giacarta, era niente di meno che il Book Club di Giacarta di Claudia Landini!

Ed era il mondo che stavo cercando. Io ero Alice a cui avevano servito in mano il paese delle meraviglie!

Se da un lato, per non perdere neanche un particolare delle idee e delle proposte di Francesca, la seguivo attentamente mentre mi parlava, dall’altro rielaboravo i dati alla velocità della luce (probabilmente ho anche smesso di respirare, non ricordo) e li riprogrammavo per ampliare o riadattare le sue idee con le mie, e trasformare il tutto per la realtà di DIAS!

Assieme a lei, stavo creando il DIAS Book Club di Singapore che ha subito ottenuto il benestare di Sonia.

Il nostro Book Club Italiano di Singapore, nei termini da noi definiti, non è mai esistito in città.

Si tratta di Incontri Mensili svolti fisicamente per la discussione di libri e autori di letteratura classica, moderna e contemporanea, sia italiana sia straniera, che periodicamente scegliamo assieme a tutte le partecipanti.

E si tratta del corrispettivo Gruppo Facebook, che supporta l’attività condividendo informazioni pratiche.

Parliamo di libri e cultura in generale e, nello specifico, a Singapore; post di eventi di libri e cultura; post e podcast di recensioni di libri; giornata di presentazione di libri personali; scrittura di recensioni; collaborazioni con altri siti o Gruppi Facebook a tema; collaborazioni con autori e ospiti vari; fino a segnalare promozioni di libri in città, solo per fare alcuni esempi.

Tutto questo, come stimolo per incoraggiare l’avvicinamento alla lettura per chi ancora non fosse immersa in questo grande piacere. E divenire un incentivo ancora più forte e intenso per chi, invece, fosse già legata a questo importante interesse.

Ma ancora, quali sono state le note che più profondamente ci hanno motivato a questa nuova grande avventura?

Avremmo potuto scambiarci alcuni titoli di libri, sollecitandoci e aggiornandoci reciprocamente in maniera più semplice e diretta, invece:

“…l’intento fondamentale di DIAS Book Club, il Book Club Italiano di Singapore, è di leggere soggetti comuni e di condividerli personalmente con impressioni, idee, sensazioni ed emozioni, attraverso un confronto costruttivo, che scaturisce dalla nostra passione per i libri e per la cultura.

Infatti, la lettura è cultura.

Essa alimenta le nostre capacità espressive, sviluppa la nostra creatività, ci permette di entrare in nuovi mondi, come di osservare quelli che già conosciamo da altri punti di vista!

La lettura ci fa viaggiare, lasciandoci comodamente sedute a casa nostra.
Ci riempie di sogni, di desideri, ci fa riflettere.

Infine, ci fa incontrare veramente, di persona, con la voglia di condividere l’interesse e l’entusiasmo per questa grande passione, oltre che desiderare di confrontarci anche sui temi più svariati.”

singapore-club-libro

Catia Camillini e Claudia Landini

Questi concetti li abbiamo descritti all’interno di DIAS Book Club Gruppo Facebook e durante il lancio degli Incontri Mensili.

L’evento è avvenuto qualche settimana fa e, con graditissima sorpresa, è intervenuta Claudia Landini in persona, madrina del progetto!

Claudia ha esposto le sue storie, le sue ragioni e motivazioni per l’esistenza del suo Book Club di Giacarta e i benefici che esso ha portato a tutte le partecipanti.

Francesca stessa ha parlato della sua esperienza, coinvolgendo con grande entusiasmo tutte le intervenute, e ha esposto l’organizzazione degli Incontri Mensili e come ci muoveremo in futuro.

Mentre, io e Sonia, abbiamo parlato delle possibilità di questo gruppo, delle potenzialità e dei benefici con cui crediamo esso possa avvantaggiare tutte le partecipanti, nonché dei Gruppi DIAS con i loro intenti e le loro missioni.

Con Francesca Moderatrice Responsabile di DIAS Book Club Incontri Mensili, da gennaio inizieranno i dibattiti sui libri e autori prescelti.

Nel frattempo il DIAS Book Club è stato avviato online e condividiamo letture che ci hanno appassionato e nuovi approcci di lettura fino ai fumetti.

DIAS Book Club è un progetto in cui crediamo fermamente.

La sua storia, che coinvolge tutte queste donne con le loro intense attività, ci anima di entusiasmo e rende la creazione di questo progetto ancora più prezioso. Siamo sicure che porterà del bene.

La sua bellezza sta nel fatto di non sapere esattamente come evolverà in futuro, così che gli stimoli a nuove idee e a “progetti nel progetto” siano sempre sollecitati.

Crediamo anche che ci sia qualcosa nell’aria che porta le buone energie a rincorrersi fino a incontrarsi, così è stato per noi.

Quando poi, queste energie si lasciano scorrere e confluire in progetti altruisti, intelligenti e di sostanza, allora i frutti non tardano ad arrivare.

A volte, questi maturano e scoppiano in scintille e in fuochi d’artificio di soddisfazione e felicità.

Buona rete a tutte.

2 commenti
  1. Francesca
    Francesca dice:

    Complimenti Catia! Un articolo stupendo così sobrio eppure così appassionato. Ho sempre pensato che le buone idee abbiano bisogno di un terreno fertile dove poter crescere, maturare e dare degli ottimi frutti. Ecco per me tu rappresenti quel terreno dove ho avuto il privilegio di poter piantare il seme di quest’idea. Grazie per avermelo concesso.

    Rispondi
    • Catia Singapore
      Catia Singapore dice:

      Cara Francesca, grazie per le tue bellissime parole. Sono felice quando incontro l’apprezzamento di persone in gamba come te! Creare realtà intelligenti e utili per noi stesse e per le altre donne è un mio piacere importante, esso da significato alle mie giornate e anche alla mia vita.
      Farlo assieme è un entusiasmo ancora più grande!!!
      Grazie per la bellissima collaborazione.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi