Domenica a Barcellona

Barcellona di strade deserte,
un’alba stanca ti avvolge.
Poche ombre in movimento come
puntine, su una mappa ancora sconosciuta.
Cercano il letto,
bramano riporre
la maschera del divertimento deformata dalle ore, consumata.
Sinistra.
Accoglimi, chi sei?
Falli dormire e ingoia le loro paure,
chiudile nell’antro buio affogato dall’alcol, e dai loro riparo.
Ti hanno fatto un grande regalo stanotte.
Eppure non ti conoscevano ancora.
Non è forse questo l’amore?
Il sole, la luce,
la sicurezza del giorno che nasce.

Siamo ancora umani?

Ed io, la lei, ti attraverso sospesa su un filo, spettatrice sorpresa di un film che avevo dimenticato.

Buongiorno!

Statua di Colombo, Barcellona

statua-colombo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi