due-natali-praga

I due Natali di Praga

La Repubblica Ceca si autodichiara il paese più ateo d’Europa eppure qui, di Natali, ne abbiamo addirittura due.

Il primo Natale è una festa dedicata a San Nicola: se passeggiate per le strade di Praga il 5 Dicembre, sicuramente incontrerete il Vescovo Nicola, un vecchio vestito di rosso con una lunga barba bianca, accompagnato da un angelo biondo e da un diavolaccio rosso e nero armato di forcone e catene. San Nicola e la sua cricca si avvicinano ai bambini domandando se sono stati buoni. I bambini buoni ricevono regali e dolci, mentre quelli cattivi sono rapiti dal demonio che li libera solo dopo che hanno mostrato pentimento e volontà di diventare buoni.

La prima volta che ho assistito a questa scena volevo intervenire perchè i bambini si spaventano e piangono disperati davanti al diavolo che li vuole rapire. Le mie amiche ceche dicono che è una tradizione e che non c’è nulla di cui preoccuparsi. Cercherò di non preoccuparmi.

Il secondo Natale si celebra a Praga il 24 Dicembre. Dopo un copioso pranzo consumato in famiglia, arriva Gesù Bambino che lascia i regali sotto all’albero, rigorosamente vero, decorato in salotto. Questa volta i regali sono per tutti e si scartano immediatamente. I giorni seguenti sono dedicati alle visite dei parenti ed allo stare insieme.

 

due-natali-praga                    due-natali-praga                    due-natali-praga

La Repubblica Ceca non è un paese cattolico ma anche qui la tradizione è di mangiare “magro”: il piatto tipico del 24 Dicembre è la carpa fritta con una ricchissima insalata di verdure che assomiglia molto alla nostra “insalata russa”. Questo piatto è così tipico del Natale che quando lo si mangia fuori stagione, tutti i cechi dicono “Ah, ma questo è un piccolo Natale!”.

due-natali-pragaEcco la ricetta della Carpa fritta con insalata di Natale

Ingredienti

4 porzioni di carpa di 150 g

Farina 00

2 uova

2 cucchiaio di latte

pangrattato

strutto per friggere

limone

sale

Ingredienti per l’insalata di verdure:

1 kg di patate da insalata

4 carote

1/4 kg di sedano rapa

4 uova

200 g di pisello surgelati o in lattina

200 g di prosciutto cotto non tagliato

150 g di cetrioli sott‘aceto

150–200 g maionese

sale e pepe

Cuocete le patate nella buccia (l’ideale sarebbe il giorno precedente) finché pungendo con il coltello sono morbide. Sbucciate le patate, lasciatele raffreddate e tagliatele a cubetti di 1 centimetro.

Cuocete le carote, i piselli surgelati ed il sedano rapa nell’acqua salata 1o minuti. Togliete dall’acqua, lasciate raffreddare e tagliate a cubetti. Preparate anche le uova sode e tagliatele cercando di non sbriciolarle troppo.

Tagliate a cubetti anche il prosciutto e cetrioli. Mescolate attentamente tutti gli ingredienti tagliati in una ciotola e pian piano incorporate la maionese e un po’ dell’aceto dei cetrioli. Aggiustate di sale e pepe.

Salate le porzioni della carpa, passatele prima nella farina, poi nelle uova frullate con latte e sale ed infine in pangrattato. Friggete nello strutto o nel grasso su tutti i lati finché la carpa non è diventata dorata e croccante. Scolate la carpa su carta assorbente ed impiattate carpa ed insalata non dimenticando uno spicchio di limone.

Questa insalata ha tante varianti quante sono le famiglie della Repubblica Ceca: qualcuno aggiunge il mais, altri la cipolla, altri la senape. Qual è la ricetta più buona? Sicuramente è quella che vi piace di più!

due-natali-praga

 

due-natali-praga

Condividi con chi vuoi
2 commenti
  1. Gian Marco
    Gian Marco dice:

    Ciao Sara
    Per fortuna che il 5 dicembre il diavolo che era con Santa Klaus ti ha lasciato andare.
    Ti auguro un bellissimo Natale a Praga.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *