Preparat: gli expat sono strani !

Questa è stata la prima cosa che mi hanno detto quando ho deciso di cambiare vita venendo via dall’Italia.

Expat italiani vizi e virtù.

Questa frase mi è risuonata tanto nella mente e spesso mi sono chiesta chi avrei trovato nel mio nuovo cammino dall’altro lato del mondo.

Sicuramente, chi è in grado di cambiare vita buttandosi in una giostra d’incertezze, in un paese non suo per ricominciare tutto daccapo ha una forte personalità, tanto coraggio e un pizzico di sana pazzia.

expat

Italia – Indonesia

Dopo quattro anni all’estero lo posso dire: è tutto vero !

La maggioranza degli expat è decisamente strana, si va in maniera graduale dall’originale allo strambo vero e proprio.

Gli expat sono con i piedi e la mente in due mondi, fuggiti dalla vecchia cara Italia per diversi motivi e ognuno con la propria storia.

Spesso partiti alla ricerca di luoghi più esotici, ritmo di vita più lento e nuovi stimoli lavorativi, ma della vecchia patria ne mantengono le usanze, il modo di mangiare e perfino le frasi dialettali.

Nella nuova vita molti si sono reinventati in maniera originale e inaspettata partendo da zero, come solo un italiano riesce a fare.

Spesso non si adattano fino in fondo alle usanze del nuovo posto  che criticano spesso e pesantemente, così come, allo stesso modo, criticano la terra di origine .

Ma guai se a farlo è qualcun altro: è una loro esclusività che difendono con armi affilate.

Quando parlano sono riconoscibili ovunque. Iniziano una frase in inglese, ci mettono qualche parola del luogo dove abitano e, infine, qualcosa di italianissimo .

Unici anche nel modo di vestire, non importa se indossano infradito e bermuda , li sanno portare in maniera diversa rispetto a tutti gli altri popoli del mondo.

A tavola poi è impossibile non riconoscerli. Sono buone forchette e mangiano di tutto, ma davanti a una pizza un bicchiere di vino buono o un piatto di pasta non riescono proprio a resistere.

Se si trovano in un posto dove esiste un ristorante dove si mangia bene italiano, prima o poi ci entrano diventando spesso degli affezionati clienti .

Tra gli expat Italiani esiste una specie di amore odio, mille cose li accomunano e altrettante li separano.

Spesso all’estero non riescono a formare veri gruppi uniti ma, piuttosto, gruppetti dal sapore adolescenziale .

Gli expat moderni sono ben diversi dai primi emigranti che partivano senza sapere nemmeno cosa avrebbero trovato nel nuovo paese.

Gli espatriati di una volta

Adesso, la maggior parte sono viaggiatori che naviga su internet che usa facebook, instagram e comunica con la famiglia via skype .

Spesso hanno visitato tantissimi paesi prima di decidere dove fermarsi.

Persone lievi, aperti e innovativi e con un giusto grado di instabilità grazie a cui possono permettersi  di non rimanere mai a lungo da nessuna parte.

Perché di questo sono sicura, il nuovo expat italiano è sempre più cittadino del mondo.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi