uniforme-scuola-messico

Figli a scuola in Messico: quello che devi sapere

In Messico, nello stato di Quintana Roo, per essere precise nella super turistica Playa del Carmen, l’orario di inizio lezioni a scuola  è molto mattiniero.
Qui si comincia alle 7:00 del mattino.  Si, alle 7:oo di mattina tutti i bambini cominciano la loro prima lezione.
Nel resto del Messico invece iniziano alle 8:00.
Devo essere sincera: non  mi sono ancora abituata ad alzarmi alle 5.40 per portare mio figlio  a scuola.

Ma andiamo per ordine.

Ci sono due tipi di scuole; la pubblica (gratuita) e la privata, a pagamento. Ovviamente ci sono diversi prezzi che dipendono  dalla scuola che si sceglie. Tutte le scuole private sono bilingue, la scuola pubblica no. I bambini cominciano con il kinder a 3 anni, che e’ come il nostro asilo e dura fino all’età di sei anni.  Il secondo e il terzo anno al kinder sono obbligatori per entrare nella primaria.
Per cui bisogna stare attenti che l’asilo dove si iscrivono i bambini faccia  parte della Sep, che e’ l’ente per l’educazione.
Dico questo perche’ ci sono kinder ad ogni angolo, per cui: attenzione. Per quanto riguarda l’orario dei kinder varia molto. Dato che siamo in un posto turistico dove tutti lavorano anche e soprattutto nei festivi, Natale compreso, i kinder sono sempre aperti, spesso fino alle 10-11 di notte.Ce ne sono anche alcuni  che stanno aperti 24 ore.

20151214_184226

Il mio bambino che fa “scrooge” nella recita scolastica

La primaria dura 6 anni.
L’orario della pubblica e’ : 7.20 fino alle 11.30 della mattina.
Pero’ qui ci sono talmente tanti bambini che le scuole non sono sufficienti ad accoglierli tutti, per cui, per chi non trova posto la mattina può iscrivere il bambino nel turno del pomeriggio, che solitamente inizia alle 13:00 fino alle 17:00 per le scuole pubbliche.
Ci sono alcune scuole semiprivate, fundacion, che sono abbastanza buone, bilingue, e che hanno dei sussidi da parte di privati per cui costano meno, pero’ le lezioni si svolgono solo nel pomeriggio tra le  13 e le  18.30.
Poi ci sono le scuole primarie private che cominciano alle 7:00 fino alle 13.45, orario normale. Spesso pero’ c’e’ un  servizio di doposcuola che qui si chiama guarderia, accessibile ad  un prezzo extra, dove poter lasciare il tuo bambino a scuola. Generalmente mangiano e fanno i compiti, oltre che giocare, tutto sotto la supervisione scuola-messicodelle maestre. Per cui noi mamme lavoratrici siamo abbastanza tranquille.
Le scuole private oltre all inglese hanno anche altre attivita’: tae kwon doo (quasi tutte), nuoto, danza folclorica, scout, robotica, musica, calcio, basket. Queste sono le piu’ comuni.
E queste sono materie che hanno il loro peso nella votazione di  fine anno, per cui è importante scegliere l’attività’ che il bambino preferisce perche’ farà parte della valutazione finale.
Tutte le scuole organizzano  ogni 2-3 mesi la famosa recita scolastica.
Per halloween, per la rivoluzione, la indipendenza, il carnevale, la festa del bambino o fine anno.

Terminata la primaria ci sono 3 anni di secondaria e poi 3 anni di preparatoria.

La preparatoria e’l’equivalente delle  nostre scuole superiori o del liceo, però si basa sulla  cultura generale e dura  solo 3 anni.

Dopo di che si può entrare all’Università.
L’Università’ invece non è concepita come un arricchimento in termini di  cultura a carattere generale, bensì somiglia quasi ad una scuola professionale, perché e’ molto specifica.
Ci sono anche università che si possono frequentare solo il sabato ed ottenere un diploma di laurea in tre o quattro anni a pieno titolo valido come gli altri.
Non e’ difficile ne’ strano infatti incontrare 40enni che ti dicono che studiano all’Università’, non perché sono fuori corso, ma perche’ sono dei lavoratori  e il  loro giorno libero lo dedicano allo studio ed all’ università’. Li ammiro molto!
Per i lavoratori o quelli che non sono riusciti a studiare ci sono le scuole aperte.
Sono praticamente scuole non troppo convenzionali pero’ valide. in pratica  in queste classi l’insegnante serve solo per darti i libri, poi dovrai  studiare da solo ma in pochi mesi sarai in grado di  dare l’esame di preparatoria. Come dire: volere è potere.

 

Condividi con chi vuoi
1 commento
  1. Maria
    Maria dice:

    Salve
    a fine ottobre ci trasferiremo in Messico conn la mia famiglia, vicino Tulum. Ho 2 figlie, una di 6 e una di 15. Ho contattato alcune scuole e il processo di ammissione é complicatissimo!!! Le scuole italiane non mi danno il nulla osta se la scuola messicana non dichiara di avere posto per accoglierle e quest’ultima non rilascia nulla se prima le mie figlie non fanno il test di ammissione! Ora il fatto complicato è che alcune di queste scuole richiedono tutta la documentazione scolastica tradotta allo spagnolo e con apostille, procedura che solo si fa in prefettura quì in Italia! Io non so che pesci prendere!! C’è qualcuno che giá ci è passato e mi potrebbe dare indicazioni al riguardo? Sapete se il consolato italiano a Playa apostilla documenti italiani?
    Vi sarei estremamente grata se mi poteste aiutare
    Saluti
    Maria

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *