piedi-vacanzeCome ogni estate da quando esistono i social media, fotografie di piedi appena usciti dalla pedicure con smalti fluo ultimo grido vengono sfoggiate da tutte le amiche che finalmente si concedono la settimana al mare.

All’inizio mi faceva ridere l’idea di una foto ai piedi. Come se dopo l’igiene orale dal dentista, mi facessi una foto al molare del giudizio cresciuto storto. E la piazzassi sulla bacheca di Facebook! Immaginate?

Poi con il passare del tempo se ne vedevano tante che non ci facevo più caso. Preferisco guardare le videoricette in slow-motion al posto dei tuoi piedi sotto all’ombrellone. Mentre io sono a lavoro.

Eh si, perché l’estate, ci hanno insegnato da bambine, non è estate ovunque. Quando a Mallorca fa caldo, a Maseru ci sono meno 5 gradi!

Mentre voi fotografate i vostri piedi a bordo piscina o in riva al mare…

io indosso gli occhiali da vista, accendo il computer, mi preparo il caffè annacquato della macchinetta sperando mi riscaldi. E spero che le ore 19 arrivino presto anche oggi, senza le solite emergenze , senza tubi del gas rotti, senza interruzioni dell’elettricità quando stampo documenti ufficiali, senza attacchi terroristici né bandiere a mezz’asta.

Mentre fotografate i vostri piedi a bordo piscina o in riva al mare…

e magari mi fate anche vedere il nuovo cocktail del baretto del vecchio Don Ciccio, io mi arrotolo la sciarpa di lana attorno alle spalle. Perché in Sud Africa nessun Homo Sapiens aveva immaginato che sarebbe stato così freddo. Perciò i riscaldamenti in casa non erano previsti.

Mentre fotografate i vostri piedi a bordo piscina o in riva al mare…

io comunico al collega che, mi dispiace, ma non ho energia per andare da lui a cena. Troppo freddo. Voglio solo accendere la coperta elettrica – utile regalo di compleanno di mia mamma – e sperare che il freddo non mi paralizzi le guance stanotte come è successo lo scorso anno.

Mentre fotografate i vostri piedi a bordo piscina o in riva al mare…

io comincio a pensare a come vendicarmi tra qualche mese 🙂

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi