cristina-parigi

Mi chiamo Cristina e nasco a Roma 28 anni fa.

Da piccola adoravo scrivere e disegnare così più tardi ho deciso di combinare le due cose studiando l’illustrazione.

Le prime figure sono ballerine disegnate sui banchi di scuola tramite le quali ripassavo le posizioni che nel pomeriggio, avrei dovuto rifare io stessa davanti all’insegnante.

I miei disegni sono intessuti di colori e ricordi i cui fili provengono in special modo dal sud Italia, dove si trovano le mie origini, e forse da tutti i sud del mondo che preferisco emotivamente a tutti i nord…sebbene il mio ultimo colpo di fulmine sia stato per la fredda Svezia.

Amo i viaggi soprattutto se un po’ scomodi e condivisi con persone che non parlano la mia lingua.

Il mio primo libro pubblicato è una raccolta di poesie intitolata io e Amigdala dove quella parte del cervello preposta alla paura e alle emozioni primarie è una confidente a cui bisbigliare le cose più intime nonché la guida di cui mi sono servita per scegliere le parole giuste.

Il secondo è un libro illustrato per un testo dell’autrice belga Anaële Hermans, Nicolas- Coup de Chapeau. Ho poi avuto il piacere di esporre per la mostra collettiva Makrokosmos a Vincennes e di vincere il primo premio con l’illustrazione I Colori del Gioco per l’iniziativa omonima promossa da Arciragazzi, a Roma.

Quest’anno per l’autore Stephen Wendell ho illustrato alcuni haiku, poesia giapponese, nel progetto intitolato The Way to Vict’ry, disponibile su Amazon.

Da cinque anni vivo a Parigi, dove ha proseguito i miei studi di grafica e collaboro per alcune associazioni culturali e a piccoli progetti promettenti a cui spero i miei colori mettano le ali.

Se volete sfogliare uno dei miei libri…o guardare i miei disegni.

 

Gli articoli scritti da Cristina

Condividi con chi vuoi