ragazza-lago-canada

I 5 motivi per cui le donne dovrebbero emigrare in Canada.

Il primo giorno in cui atterrai in Canada, l’agente dei Servizi di Frontiera mi guardò e disse “Benvenuta a casa”.

Ero commossa. Meno di un anno dopo che sono arrivata a Montreal, iniziai a sentirmi non solo a mio agio qui, ma anche genuinamente accolta.

Dopo aver conseguito la laurea magistrale, mi hanno concesso il permesso di soggiorno permanente in meno di un anno.

Dodici anni più tardi, ho la mia cittadinanza canadese e gestisco una compagnia che fornisce supporto alle donne quando si trasferiscono all’estero.

Tutto questo accade perché il Canada fa in modo che accada.

Perché amo il Canada? Perché lo considero un posto fantastico per le donne?

Diciamo che ci sono molte ragioni ed elencarne così poche è stata una vera sfida, ma ho fatto del mio meglio. Quindi, cosa fa il Canada di così grandioso per le donne?

1) Il mondo intero in un solo posto.

Qui non è insolito ritrovarti in un gruppo di persone di oltre quattro paesi diversi.

Non importa di che religione sei. Tutti ti vedono come un umano prima di tutto.

Ricordo di aver incontrato un ragazzo pakistano che mi disse: “Il mio migliore amico qui è Ebreo.

Potrei essere stato ucciso per questo tornato a casa”. In altre parole, l’atmosfera di integrazione qui è forte.

Le donne che emigrano in Canada hanno la possibilità di vivere in una società inclusiva, un’ambiente coinvolgente dove sentirsi accettate e rispettate nella più semplice quotidianità.

E tutto ciò non le permette solamente di sentirsi in sicurezza, ma di essere parte integrante di una comunità, identificandosi in essa ed assorbendo il concetto di biculturalità.

2) L’immigrazione è intrinseca nella cultura canadese.

Il multiculturalismo è la convinzione che si possa sentire un senso di appartenenza in Canada senza rinnegare la propria cultura ancestrale e si classifica tra i primi paesi al mondo in termini di integrazione degli immigrati.

Incontrare una persona nata e cresciuta a Montreal è un’occasione davvero rara e quando ne incontro una sono davvero eccitata. Crescere in un ambiente multiculturale significa non solo capire le diverse culture, ma anche accettarle.

Inoltre il Canada offre molte opportunità agli stranieri istruiti di venire a vivere e lavorare in questo paese.

Oltre ad avere accesso ad un’ottima educazione e a dei programmi che favoriscono l’uguaglianza salariale nelle imprese, le donne hanno quindi la possibilità di vivere in un contesto multiculturale, nel quale non esiste nessuno giudizio in merito al loro paese d’origine.

A tal modo, a prescindere dalla loro etnia, queste vengono valorizzate per le capacità che hanno e possono portare un’esperienza culturale e lavorativa che potrebbe essere integrativa a quella canadese.

3) Programmi sociali.

Il Canada si preoccupa per i suoi residenti.

Oltre all’accesso all’istruzione pubblica e all’assistenza sanitaria gratuita, il Canada offre numerosi programmi sociali, compresa l’assicurazione di disoccupazione, una previdenza sociale per chi non è in grado di lavorare, benefici per l’infanzia e pensioni.

Per i nuovi arrivati.

Il Governo canadese investe milioni di dollari ogni anno per aiutare i nuovi arrivati a stabilirsi nel paese.

Ci sono molti servizi per gli immigrati, per aiutare te e la tua famiglia se vi trasferite qui definitivamente. Se vuoi sapere altro riguardo ai programmi sociali per le donne, clicca qui. http://www.cic.gc.ca/english/immigrate/choose/quality.asp

4) Assistenza sanitaria.

I residenti godono dell’accesso all’assistenza sanitaria finanziata con fondi pubblici che garantisce la copertura dei servizi necessari indipendentemente dal livello di reddito.

Le donne hanno accesso a servizi ospedalieri di alta qualità oltre ad aderire a programmi di prevenzione.

5) Il Governo Canadese supporta le piccole imprese.

Se voi donne voleste creare la propria impresa, il Canada è un buon posto per voi.

La mia azienda fa uso di alcuni dei tanti grandi sitemi di supporto in atto per aiutare la crescita delle imprese, come ad esempio le imposte inferiori per le piccole attività, il sostegno finanziario per l’assunzione di nuovi gradi e il finanziamento extra per l’istruzione continua.

Questi sono alcuni dei motivi per cui una donna dovrebbe considerare il Canada come paese dove emigrare.

Se sei curiosa di scoprire altri dettagli in merito al Canada, non esitare a contattarmi.

victoria-canada

30 commenti
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Buongiorno Jessica,
      La vita per la mamme Single e’ sicuramente piu’ facile che in Italia.
      Ci sono asili a 7 dollari al giorno (in Quebec) aperte dalle 6 del mattino alle 7 di sera, hai delle sovvenzioni offerte dal governo provinciale in quanto hai i bambini a carico. Se non hai uno stipendio abbastanza alto, il governo ti offre dei buoni per aiutarti a comprare la spesa. La citta’ di Montreal offre molte attivita’ gratuite, soprattutto in estate. Nella bella stagione hai a disposizioni parchi gratuiti e piscine (a basto costo) offerte dalla municipalita’. Non male direi. Se desideri avere informazioni piu’ precise, non esitare a chiedere.

      Rispondi
  1. Kellys Torres
    Kellys Torres dice:

    Leggere la tua istoria
    Me da grande satifazione..della grandezza de donna.i El tuo spirituale combattivo.. auguri non so come fare anche io avvere un contratto per iniziare una opportunità de Vita .

    Rispondi
  2. MONICA ELIZABETH VERDU
    MONICA ELIZABETH VERDU dice:

    Buongiorno, il tuo spiritu e lrs tua forza è un invito a perdere la paura e comminciare a cercare nuovi orizzonti.
    Sono Italoargentina, avito da 10 anni in Abruzzo, vorrei chiederti informazione per lavorare come farmacista e lo più preoccupante il fatto della lingua, dato che parlo poco inglese… un’altra cosa, il mio compagno è laureato in industriale (laurea breve) specializzato frigorista, l’altra possibilità è portarci la gelateria che abbiamo, no lo so …. scusami per chiedere tanta informazione… grazie mille.

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Buongiorno Monica,
      Spero che tu stia bene.
      Penso che la porta di entrata in Canada possa essere piu’ facile se ti avvali della laurea del tuo compagnio. Lavori come frigorista sono richiesti in Canada in quanto sono lavori qualificiati e tecnici.
      Per lavorare come farmacista, ti devi sicuramente riscrivere all’Universita’ per completare alcuni esami. Purtroppo il sistema qui e’ diverso dall’Italia. Il governo quindi non riconosce a pieno la laurea italiana o argentina. Bisogna completare alcuni esami prima di porter lavorare. Il lavoro di farmicista e’ mooooolto ben pagato qui in Canada.
      Se vuoi parlarmi, non esitare a contattarmi. Qui trovi le mie disponibilita’:
      https://calendly.com/saraottoboni/30-minute-meeting-abroad-clarity-call/11-06-2017.

      Un abbraccio dal Canada.
      Sara

      Rispondi
  3. Dania
    Dania dice:

    Ciao Sara
    complimenti per la tua esperienza !
    Sono una restauratrice di opere d’arte, mi sapresti dire se è un settore che,nel Canada francofono, é richiesto?
    Grazie

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Dania,
      Spero che tu stia bene.
      Putroppo non conosco molto bene il tuo settore a Montreal… Dovrei informarmi.
      Un abbraccio.
      Sara

      Rispondi
  4. Ica
    Ica dice:

    Ciao Sara. Molto bello il.tuo racconto, invoglia sicuramente ad andare via. Sento tante belle cose sul Canada, anche da persone che già ci vivono, ma mi pare di aver capito che non è facile riuscire ad ottenere il permesso di soggiorno. Quali caratteristiche sono indispensabili? È necessario avere già un lavoro e conoscere perfettamente la lingua? Nelle assunzioni ci sono limiti e discriminazioni di età come in Italia? Si trova lavoro nel campo informatico? Questo perché io e il mio compagno non siamo giovani (48 e 53 anni), lui parla molto bene l’inglese e lavora nell’informatica, mentre io non sono brava in inglese e non ho titoli specifici. Scusa per il papiro e grazie per tutte le info.
    Ica

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Ica,
      Spero che tu stia bene. Lavori informatici sono moooolti richiesti in Canada. Che tipo di informatico e’ ? Il livello minimo richiesto per la lingua : livello conversazione. Se vieni in Quebec, il francese e’ richiesto.
      Non esitare a contattarmi se vuoi piu informazioni. hello@saraottoboni.com

      Rispondi
  5. Elda
    Elda dice:

    Ciao Sara,
    mi è piaciuto molto il tuo racconto, trasmette positività, una qualità che qui in Italia purtroppo sta diventando sempre più rara. Ho 55 anni, una vita come lavoratore autonomo in ambito commerciale. Ora mi sto per laureare al corso magistrale di lettere e filosofia, con indirizzo cinema. Mi sto guardando intorno, ma le chance per me qui sono quasi nulle. E poi amo viaggiare e muovermi, un po’ come te.
    Pensi avrei delle possibilità in Canada?
    Aspetto con ansia la tua cortese risposta.
    Grazie e a presto.

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Elda,
      Spero che tu stia bene. Grazie mille di avermi contattato.
      L’aspetto che mi ha intrigato sul tuo profilo e’ che sei lavoratrice autonoma in ambito commerciale. In cosa in particolare? Hai la tua propria compagnia? Se si, da quanti anni? Se non vuoi divulgare le tue info, puoi sempre raggiungermi a hello@saraottoboni.com

      Rispondi
      • Elda
        Elda dice:

        Grazie a te Sara di avermi risposto, vedo che siamo in tante ad averti contattato.
        Per quanto riguarda le mie tante competenze ti posso dire che, nel corso degli anni, ho gestito attività commerciali, nella fattispecie, una tintoria quando avevo 15 anni, e un negozio di abbigliamento in centro a Roma alcuni anni fa; mi sono occupata di mutui bancari come mediatore creditizio, e ho avviato un’attività professionale in cui mi occupavo di redigere note di trascrizione per conto di primari studi legali di Roma (è un po complicato da spiegare in poche righe, ed è molto tecnico).
        Insomma, un sacco di cose.
        Spero di essere stata esaustiva, e sono curiosa di sapere cosa ne pensi.
        Un caro saluto dall’Italia.
        Elda

        Rispondi
        • Sara - Montreal
          Sara - Montreal dice:

          Ciao Elda,
          Super interessante il tuo profilo.
          Secondo me, dovresti sfruttare il nuovo accordo Canada – UE. Molte compagnie canadesi cercheranno persone con la tua competenze per gestire i dossier italiani. Dovresti veramente esplorare questa strada e vedere l’impatto della tua formazione sul visto. Un abbraccio da Montreal. Sara

          Rispondi
          • Elda
            Elda dice:

            Grazie mille Sara,
            Le tue parole mi fanno molto piacere, chissà che il mio futuro non sia in Canada😊.
            Ti scrivo in privato, così approfondiamo il discorso.
            Un abbraccio e a presto.

  6. Rachele
    Rachele dice:

    Ciao. Io sono al momento in Inghilterra per studi. Ma a giugno mi laurero`( triennale). Siccome se non ho capito male lei e` approdata in Canada come studentessa, volevo chiederle quale fossero i modi per fare la magistrale li’ in Canda. Grazie mille Rachele

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Rachele,
      Io sono venuta a Montreal per fare la mia laurea specialistica. Secondo il mio modesto parere, E’ la via migliore per ottenre il visto di lavoro e residenza permanente (green card canadese) dopo gli studi. Ti consiglio di venire qua. Se vuoi iniziare a settembre 2018, devi mandare la domanda alle universita’ entro febbraio 2018. Non importa se non hai finito l’universita’. Ti accetterranno a condizione che tu finisca in UK. Avevano messo la stessa condizione per me. Quando sono arrivata, ho portato i documenti per mostrare la mia laurea triennale. Se vuoi venire in Canada, esplora la via dello studio. 🙂

      Rispondi
  7. Donatella
    Donatella dice:

    Ciao Sara
    Io ho 39 anni
    Sono infermiera e psicologa mentre il mio compagno e’ ingegnere elettronico.
    A me piacerebbe aprire una attività in ambito sanitario
    Possibilità in tal senso ?
    E soprattutto possibilità per emigrare?

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Donatella,

      Le infermiere sono molto richieste. Forse devi fare alcuni esami per ottenere l’equivalenza. Non c’e’ manodopera. Ingegneri mooolto richiesti. Hai meno di 40 anni, quindi non perdi “punti” nel processo di selezione.
      Ti consiglierei di iniziare come impiegata per capire come funziona il sistema. Aprire un’attivita’ in ambito sanitario e’ possibile. Un abbraccio Sara p.s. tuo marito parla inglese? Se si,Mandami il CV di tuo marito a hello@saraottoboni.com

      Rispondi
  8. Antonella
    Antonella dice:

    Ciao Sara, cosa mi dici invece di ingegneri edili invece? Sono ricercati e/o pagati bene? Unica cosa mio marito è arabo ed ha laurea egiziana con 10 anni di esperienza nel suo paese in progetti anche importanti ma comunque parla inglese. Abbiamo una bimba di 6 mesi e stiamo valutando di spostarci ma non abbiamo un altissimo budget iniziale quindi volevo capire quali sono le possibilità di iniziare a lavorare da subito… grazie mille se mi risponderai.

    Rispondi
  9. Mariateresa
    Mariateresa dice:

    Ciao Sara, bell’articolo. Anche io sono una donna in procinto di trasferirmi a Montreal e mi piacerebbe continuare a seguire i tuoi consigli. Sono psicoterapeuta cognitivo comportamentale e mio marito lavora nel marketing, ma stiamo pensando di aprire un’attivita in franchising (anche se io aprirò la procedura per la convalida dei miei titoli e poter comunque svolgere il mio lavoro). Hai qualche consiglio in merito all’attività commerciale in campo ristorazione?

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      CIao Mariateresa,
      Non sono veramente esperta in campo della ristorazione.
      Ho molti amici italiani che lo sono a Montreal.
      Quando arrivi a Montreal, contattami che ti mettero’ in contatto con loro. Sicuramente ti daranno mooolte informazioni utile e precise.
      Un abbraccio.
      Sara

      Rispondi
  10. Mariateresa
    Mariateresa dice:

    O.S. Io ho appena fatto domanda per entrare nel poll del WHV, ma credo che non potrò iscrivere la mia bimba di 5 anni a scuola con quel visto. Il mio compagno ha 50 anni e non può chiederlo…dovrebbe optare per il visto imprenditori, ma non consociamo i tempi. Tu cosa puoi suggerirmi?

    Rispondi
    • Sara - Montreal
      Sara - Montreal dice:

      Ciao Mariateresa,
      Il visto imprenditori e’ il migliore e da tutti i privilegi. I tempi sono come gli altri. Se hai la possibilita’ finanziaria, esplora questa opzione. Come dico sempre, attiva le procedure di tutt opzioni possibili in caso in cui un visto non va in porto. 🙂 Un abbraccio Sara

      Rispondi
  11. Alessandra
    Alessandra dice:

    Ciao Sara..vorrei sapere se ci sono possibilita’ lavorative a Montreal per Operatori Socio Sanitari..ho anche mio figlio che vive a Ottawa e fa’ il cuoco pasticciere…sono tre anni che vive in Canada ma non sa’ nulla di questo. A presto AlesSandra

    Rispondi
  12. Sara - Montreal
    Sara - Montreal dice:

    Ciao Alessandra. C’e’ tanto bisogno di operatori socio sanitari che parlano in italiano. C’e’ una grande richiesta anche per assistenza degli anziani a casa. Ti consiglio di contattare il CRAIC ( http://www.craic.ca/). Parlare con Marco o Maria. Un abbraccio. Sara

    Rispondi
  13. Mirella
    Mirella dice:

    Ciao Sara, ho letto il tuo racconto e mi è sembrato uno spiraglio di luce. Ho 47 anni, un diploma di ragioniera, ma da 10 anni mi occupo di massaggi e shiatsu. Da poco ho concluso un corso di PNL e uno di Coaching neurolinguistico. Il mio sogno sin da ragazza era quello di trasferirmi all’estero, perché l’Italia mi è sempre stata stretta.
    Secondo te avrei opportunità di lavorare in Canada?
    Quali lingue occorre conoscere? Perché io ho maggiore conoscenza del francese.
    Grazie

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi