Il tempo di salutare

cile-tramonto-città

Vorrei avere il tempo di salutare ogni angolo di questa città, ogni pietra, ogni panchina su cui mi sono seduta.

Presto la lasceremo.

Per strani giri della vita, fino all’ultimo non sapremo in che direzione andremo, se verso i deserti del nord del Cile o verso i boschi del sud.

Questa situazione non mi lascia il tempo di salutare per bene questo posto, che è stato casa per 3 anni e a cui ora, tra poco, dovremo dire ciao.

Vorrei tornare in spiaggia a Dichato, al mercato a comprare peperoni 5 por mil pesos, a vedere il tramonto a Desembocadura, a mangiare una paila marina a Lenga.

Non abbiamo una data per la partenza.

Abbiamo le scatole ma aspettiamo a riempirle, non sappiamo per dove partiremo.

Non dipende da noi, aspettiamo risposte, che potrebbero anche tardare settimane. E intanto le scatole stanno lì, impilate, pronte per un trasloco.

Vorrei avere il tempo di salutare l’ospedale dove sei nato tu, piccolo bimbo, e io son diventata mamma per la seconda volta.

Traslocare, si sa, è una sfida e un nuovo inizio, la pagina bianca, l’occasione per cambiare quello che va cambiato, per crescere.

Siamo pronti? Più o meno. conception-cile-statua

La città che lasciamo si è fatta scoprire con calma. All’inizio abbiamo dovuto impegnarci per trovare i nostri punti di riferimento, pratici e affettivi: il panettiere e il pediatra, il bar “che fa il caffè buono”, la libreria dove tutti i sabato mattina siamo stati a cuentacuentos, ad ascoltare storie con i nostri bambini.

Cambiamo città, e cominceremo di nuovo a cercare caffè e biblioteche.

Vorrei avere il tempo di salutare il panettiere, la segretaria del medico, il portinaio della casa davanti a cui sono passata, tutte le mattine, per più di due anni. Vorrei avere il tempo di salutare le maestre dell’asilo dei miei figli, tutte, una per una, con un abbraccio e un grazie.

E infine vorrei avere il tempo di salutare gli amici, che in questa avventura sono stati un dono prezioso.

Ma per loro il tempo lo troveremo.

Ci sarà tempo di un asado insieme, una tavolata in cui ci sono più bambini che adulti, chiacchiere per i grandi, giochi per i piccoli e gelato per far contenti tutti.

cile-mare

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi