Jessica: il mio paese è il mondo

JESSICACiao Jessica, presentati alle nostre lettrici e raccontaci un po’ di te… 

Ho  22 anni ed ho lasciato l’Italia quattro  mesi fa per rincorrere il mio sogno e fare il giro del mondo.

Dopo aver terminato le scuole superiori, anziché iscrivermi all’università, ho comprato un biglietto aereo per la Nuova Zelanda insieme al mio ragazzo, con l’idea di lavorare e di visitare il paese per circa un anno. Prima delle partenza, ho lavorato in Italia per mettere da parte i soldi necessari e poi l’avventura è cominciata.

Dopo circa un anno in Nuova Zelanda ed un mese in Thailandia, sono rientrata in Italia, ma con l’idea di ripartire. Dopo un altro anno passato a lavorare e a mettere da parte, così è stato ed ora eccomi qui a realizzare il mio sogno!

JESSICA Come sei riuscita a finanziarti un viaggio impegnativo come  il giro del mondo ?

Rientrata in Italia dopo aver trascorso un anno in Nuova Zelanda, ho capito quanto mi piacesse viaggiare. Per questo motivo  ho subito cominciato a lavorare e a mettere da parte più soldi possibili con l’idea di partire per fare il giro del mondo. E’ stato un anno piuttosto intenso, ci sono state giornate in cui dovevo combinare gli orari di tre diversi lavori, ma alla fine sono riuscita a guadagnare abbastanza soldi per finanziare il mio sogno.

Sono stata molto fortunata dal punto di vista lavorativo e ringrazio le persone che che hanno deciso di assumermi seppure per un breve periodo (un anno esatto). I miei datori di lavoro sapevano fin dall’inizio che sarei partita per un viaggio, per cui non ho dovuto cercare giustificazioni.

JESSICA Come ti senti quando sei in viaggio? 

Quando viaggio mi sento viva al 100%! Tornare in un posto in cui sono già stata mi emoziona tantissimo, mentre prima di arrivare in un posto nuovo ho la stessa ansia che avevo prima di un’interrogazione. E’ un emozione continua! Viaggiare mi rende felice.

 

E quando non viaggi invece? Quali sono le tue emozioni?

Quando non viaggio mi sento un po’ più spenta, sento di sprecare le mie giornate facendo sempre la stessa cosa. Non ho la sensazione di viverle al 100%.

Quando sono tornata in Italia dopo la Nuova Zelanda, mi sono sentita completamente vuota. Avevo l’impressione che nessuno mi capisse davvero, io ero diversa ma tutto sembrava uguale nella mia città, non un singolo cambiamento. Non sentivo più quella carica che mi accompagnava costantemente mentre ero in viaggio. Le prime settimane, forse i primi mesi addirittura, sono stati traumatici! Sono felice di aver trovato un lavoro che mi ha tenuta occupata fin da subito. Poco a poco sono riuscita a “reintegrarmi”, se così si può dire. Ho cominciato ad apprezzare la mia routine quotidiana, con qualche piccola evasione di tanto in tanto, ma mancava sempre qualcosa e man mano cresceva in me la necessità di partire di nuovo.

Stai facendo il giro del mondo assieme al tuo ragazzo. Quando siete partiti?JESSICA

Siamo partiti il 9 settembre 2015, con un volo di sola andata per la Cina.

Quanti paesi avete visitato finora?

Per adesso abbiamo visitato cinque paesi  in questo viaggio.

Dove siete adesso, dove siete diretti dopo, e quando pensate di rientrare in Italia?

Al momento ci troviamo a Bangkok, in Thailandia. Resteremo fermi qui per un po’ a sistemare le nostre cose, poi ci sposteremo nelle Filippine. Il rientro è previsto per Settembre 2016, ma non si può mai sapere…

JESSICA Mai avuto paura?  

Per fortuna non abbiamo mai avuto grandi problemi. Le paure più comuni sono quelle di prendere delle malattie o di essere derubati, specialmente qui in Asia. L’unico modo per evitare che ciò accada è prestare moltissima attenzione e cercare di visitare i posti nel periodo giusto.

Quale è il luogo, tra quelli visitati finora, che ti ha regalato un insegnamento importante di vita

La Nuova Zelanda mi ha insegnato ad amare e rispettare la natura, ad essere più disponibile con le persone e a dare meno importanza all’aspetto esteriore. L’Asia in generale mi ha insegnato che sono una ragazza fortunata. Dopo aver visto tanta povertà ho realizzato quanto la mia vita sia stata più facile. Ogni paese mi ha insegnato qualcosa che porto dentro e che cerco di ricordare sempre, questo è ciò che di bello regala il viaggio.

Hai mai pensato di trasferirti in uno dei paesi visitati?

Sì, ho avuto questa sensazione in Nuova Zelanda. Se devo essere sincera, non è stato amore a prima vista, ero ancora troppo legata allo stile di vita che avevo nella mia città. Ma poi mi sono innamorata delle colline neozelandesi, delle montagne riflesse nei laghi, delle camminate tra i boschi e di tutto il resto! Adoro tutto della Nuova Zelanda, l’unico aspetto negativo è che sarei davvero lontana dalla mia famiglia!

Parliamo di aspetti pratici: per quanto si possa viaggiare low cost il viaggiare in sé ha un costo. Quale è il budget messo a disposizione per fare questo viaggio?

Il budget a disposizione è di circa € 1000 al mese, tutto compreso. Non è facile rispettarlo, a volte ci sono delle spese improvvise ed altre volte ci sono delle attività alle quali sarebbe sciocco rinunciare.

JESSICA E MARCOQuali accorgimenti utilizzate tu ed il tuo ragazzo per “risparmiare” senza troppe rinunce? 

Gli aerei sono comodi e veloci, ma di solito sono più costosi dei mezzi via terra. Quando possiamo, scegliamo sempre di muoverci in autobus / treno. Ad esempio, abbiamo trascorso fino a 26 ore consecutive in treno in Cina, ma in questo modo siamo riusciti a risparmiare moltissimo, anche sull’hotel (evitando di dormirci)!

Cerchiamo di prenotare gli hotel in anticipo, prima di arrivare nel posto. In questo modo possiamo dare un’occhiata alle tariffe migliori, offerte ecc… Per farlo utilizziamo principalmente booking.com ed agoda.com.

Di recente, ci siamo anche iscritti ad un sito di Pet Sitting (www.trustedhousesitters.com) : molte famiglie partono per le vacanze ed offrono alloggio gratis a coloro che in cambio decidono di occuparsi del loro animale domestico.

JESSICA Un altro modo per risparmiare è cercare e cercare fino allo sfinimento, specialmente con i voli aerei! Non fidatevi troppo dei siti che promettono di trovare le combinazioni aeree più vantaggiose, con qualche ricerca in più si trova sempre di meglio.

Vi capita mai di fare dei “lavoretti” per guadagnare qualcosa durante questa esperienza? 

Lavoriamo tutti i giorni, spesso a tempo pieno. Io condivido le nostre esperienze in rete e Marco è un fotografo di paesaggi / soggetti di viaggio. Questo è quello che amiamo fare, è il nostro lavoro ed è qualcosa che ci permette di guadagnare lungo la strada.

Finiamo con qualche  consiglio a chi ci sta leggendo: perchè si dovrebbe mollare tutto e partire? 

Se il vostro sogno è viaggiare, fatelo e non lasciate che altre persone vi buttino giù. Viaggiando si imparano cose nuove ogni giorno, si incontrano persone meravigliose, si apprezzano cose che prima non si notavano neanche. Il mondo è pieno di cose e di posti bellissimi!


Le 10 ragioni secondo cui tu dovresti viaggiare secondo Jessica: http://www.traveltobealive.com/starthere/10-reasons-why-you-should-travel/


Condividi con chi vuoi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *