Viaggiare e vivere oltreconfine è sempre stata la mia passione.

Adoro scoprire nuovi mondi, nuove realtà, nuove culture.

C’è stato un tempo in cui viaggiavo spesso e mi spostavo anche per lunghi periodi all’estero.

Ma l’espatrio alle Seychelles mi ha dato la possibilità di abbattere tutti i sipari che separano il viaggiatore dagli scenari più autentici di ogni luogo.

Lavorare all’estero credo sia una delle poche vere opportunità per immergersi totalmente nella realtà di un paese.

Espatriare significa mettersi profondamente in gioco, sperimentarsi a vari livelli, attraversare un territorio fisico e mentale che ha il potenziale per trasformarci in persone nuove.

Si diventa infatti più “consapevoli” del mondo e della vita e si abbandonano luoghi comuni e pensieri stereotipati.

L’altra mia passione, dal 2014, è questo blog, che ho fondato e che coordino con autentica passione  🙂

Gli articoli scritti da Katia

8 Marzo & le Donne: fugaci visioni dal Mondo

8 Marzo: Donne in Belgio. Alte, bionde o afro, curate, con lunghi capelli raccolti in casuali chignon o con un velo, lavoratrici, con figli, indipendenti, tanto da non aver bisogno di una festa a loro dedicata. Ci sono anche le donne schiave, quelle in vetrina vicino alla Gare du Nord a Bxl, quelle con mariti-padroni, rinchiuse in […]

cosa-cambiato-torni

Cosa troverai di cambiato…se torni.

Se si torna in Italia dopo un lungo soggiorno all’estero si potrebbe trovare  un mondo diverso ad attenderci  e vivere uno shock culturale all’inverso.  Paradossale, vero?  Eppure oggi, a distanza di undici mesi dal mio inaspettato rientro, sono piuttosto sicura della veridicità di questa affermazione. Dopo averci pensato a lungo ho deciso di mettere per iscritto ciò che chi vive all’estero  per periodi importanti potrà […]

lezzione-bilogia-marina

Lezione di biologia marina

Lezione di biologia marina dalle Seychelles Il Corallo questo sconosciuto. Ancora oggi molte persone identificano il corallo come una “pianta” o ancor peggio come una pietra, e lo calpestano a volte senza alcuna remora oppure lo scalciano maldestramente con le pinne mentre nuotano. Invece il corallo e’ un essere vivente e precisamente un “animale”, o meglio […]

Condividi con chi vuoi