rivoluzione-sesso

La rivoluzione che inizia dal sesso

Il rosa è il mio colore preferito e, entrando in un bagno dell’Università, la mia attenzione viene catturata da un mucchietto di piccole confezioni rosa posizionate vicino al lavandino, arivoluzione-sesso disposizione gratuita di tutti.

Estremamente incuriosita mi avvicino e prendo in mano una delle bustine. Per permetterci di razionalizzare le miriadi di informazioni a cui veniamo sottoposti, il nostro cervello ogni giorno svolge un lavoro faticosissimo associando nuove situazioni ed oggetti a qualcosa che abbiamo già visto o vissuto in passato. Questo processo ci permette di non essere sopraffatti e “sopravvivere” a nuove esperienze.

Il mio cervello mi suggerisce che in quelle bustine ci siano dei profilattici. In un paese come il Sudafrica in cui i tassi di HIV ed AIDS sono tra i più alti al mondo, non posso che giudicare positivamente questo regalo. Prendo in mano la bustina e capisco che il mio cervello mi ha fatto prendere un granchio. Quelli che pensavo fossero normali “condoms” in realtà erano “female condoms”.

Sì, preservativi da donna.
Non mi ritengo una troglodita ma sono sincera:  non mi ero mai imbattuta in questi oggetti prima d’ora.

Io la ritengo una bellissima rivoluzione, la possibilità per la donna di dire “faccio io” nel caso in cui l’uomo non sia accondiscendente nell’indossare il preservativo prima di un rapporto sessuale. Mi piace pensare alle ragazze che hanno in borsetta i loro preservativi e che sono pronte ad indossarli, nel caso di un incontro non programmato. Fa molto Samantha Jones di Sex and the City, la mia protagonista preferita. Una leonessa dal cuore tenero. E allora sorrido e penso a coloro che, in tono semplicistico e forse un po’ superiore, mi dissero prima della partenza: “Ma cosa ci vai a fare in Africa?”. Ecco, l’Africa mi sta insegnando tantissimo, anche in queste piccole cose.


P.S: Per dovere di cronaca mi sento di dire che, pur essendo curiosa, non ho sperimentato l’utilizzo. Un’amica mi ha chiesto di portarlo in Italia, lascio a lei l’onore! 😉

rivoluzione-sudafrica-sesso

Condividi con chi vuoi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *