Le lacrime che verserai all’estero

Saranno tante, tantissime le lacrime che verserai.

Le prime riempiranno i tuoi occhi quando ti separerai dai tuoi cari in seguito alla decisione di emigrare all’estero.

Facili, scenderanno a singhiozzi dopo quell’addio in cui cercherai di autoconvincere te stesso e le persone del tuo cuore che sia un semplice “ci vediamo presto” ma, in realtà, sarà un vero e proprio addio.

Saluti per sempre quell’equilibrio e quella fitta rete di rapporti che, per quanto ti sforzerai di preservare, cambieranno.

In quelle lacrime si specchieranno tutte le paure e le ansie verso una realtà ignota, ma, allo stesso tempo, esse rifletteranno tutta la tua forza, il tuo coraggio e la speranza verso una vita migliore.

Le asciugherai sopra quell’aereo che ti porterà fuori dalla tua terra madre e poi cambieranno sapore.

Ne avrai di gustose e saporite quando ti meraviglierai davanti alla nuova realtà; dalla bocca dello stomaco si sprigionerà un’energia talmente forte da creare brividi sulla pelle e in quell’esatto momento sentirai la vita su ogni cellula del tuo corpo, dentro nel profondo del tuo cuore e cadranno, come le foglie d’autunno, gocce di emozioni.

Ne avrai di amare e dure, davanti alle difficoltà, quando non saprai come pagare una bolletta, quando non riuscirai a trovare un’abitazione o quando quell’amico non ti verrà a trovare. Cariche di risentimento nei confronti di mille promesse non mantenute e di delusioni per quelle aspettative non soddisfatte.

Silenziose, incomprese, scorreranno lente la sera quando torni a casa, ti bloccheranno l’appetito e, annebbiandoti la vista, lasceranno solchi sul tuo viso e chiederanno aiuto con un timido gemito.

Ma l’amaro in bocca sparirà quando ritroverai l’energia e la forza dentro di te e, molto probabilmente, riavrai la stessa rugiada sul viso, un’altra volta emozionata per la tua caparbietà nel rialzarti.

Ne avrai di dolci quando, con un mezzo sorriso, sentirai la nostalgia dell’abbraccio di tua madre o della risata della tua migliore amica e quando colmerai questo sentimento tornando nella tua vecchia casa: saranno momenti che verranno fotografati dai tuoi occhi, scatenando lo stesso effetto ogni qualvolta, da lontano, li ricorderai.

E poi ne avrai di sazianti, quando dentro di te sentirai una necessità di piangere, scenderanno come uno di quei temporali in una giornata di sole, all’improvviso per saziare la tua anima e liberarla dai pensieri negativi e dalle preoccupazioni.

Avrai voglia di stare con te stessa e queste lacrime amiche ti permetteranno di superare i momenti in cui ti senti sola, spaventata nei confronti di qualche nuova decisione o leggermente spaesata, quando non saprai in che direzione sta andando la tua vita.

Ma, in ogni caso, qualsiasi tipo di lacrima verserai all’estero, lascia che scorra libera, non bloccarla, perché, che sia di gioia, di dolore, di rabbia, di felicità, saranno le lacrime più autentiche della tua vita.

lacrime-estero-expat

18 commenti
  1. Annalisa
    Annalisa dice:

    Fabiola è ul testo più bello che abbia letto. Scivola nell’anima del lettore come sulle guancie; risveglia sensazioni e sentimenti che, con sfumature e colori differenti, proviamo tutti noi che percorriamo questo cammino. Non avresti potuto descrivere meglio la meraviglia suscitata dalla nuova vita e le delusioni chevinevitabilmente ci toccano. Grazie per questo risveglio emozionante.

    Rispondi
    • Fabiola
      Fabiola dice:

      Cara Annnalisa,

      che bel commento che hai scritto! Grazie, a te,di cuore. Mi ha fatto un enorme piacere leggere le tue parole.

      Un forte abbraccio

      Fabiola – Mallorca

      Rispondi
  2. Manfredi Marinelli
    Manfredi Marinelli dice:

    Ciao,
    condivido con te e con molti altri le stesse sensazioni e lo stesso nodo in gola anche solo a guardarci indietro per un attimo.
    Bellissimo racconto che coglie perfettamente il segno.
    Complimenti!

    Rispondi
    • Fabiola
      Fabiola dice:

      Caro Manfredi,
      Grazie mille dei complimenti.

      Credo che quel nodo alla gola ci verrà sempre, ogni qualvolta ci capiterà un momento di nostalgia o ricorderemo fatti importanti della nostra esprienza all’estero. Ma per fortuna esistono anche quelle lacrime di emozione e vitalità.

      Un forte abbraccio .
      Fabiola – Mallorca

      Rispondi
  3. Tonia
    Tonia dice:

    Leggendo le tue parole, ho riprovate le stesse sensazioni di un anno fa. La decisione di partire, l’ansia di comunicarlo ai miei cari. Quella maledetta paura di lasciare il sicuro per l’insicuro. Ma ora sono qui. Più forte che mai. Ho trovato il coraggio di affrontare la vita e me stessa. Complimenti

    Rispondi
    • Fabiola
      Fabiola dice:

      Cara Tonia,
      Bravissima, complimenti anche a te per la scelta coraggiosa.
      Alla fine tutte le paure si dissolvono non appena facciamo il “grande passo”, lasciando solo la scia nei nostri ricordi.

      Un abbraccio

      Fabiola – Mallorca

      Rispondi
  4. Monica
    Monica dice:

    Brividi! Grazie per questo scritto autentico, sto passando in rassegna questo meraviglioso sito, dove trovo persone che mi capiscono e provano le stesse cose che provo io.
    Ma il tuo testo mi e’ restato dentro, un emozione che si ripete spesso, nonostante sono gia 2 anni e mezzo che sono una expat!
    Ho pensato di scriverla a una mia cara amica, che sta da poco vivendo la sua esperienza expat.
    Grazie e un abbraccio a tutt@ noi che affrotiamo tutti i giorni la vita “fuori patria”

    Rispondi
    • Fabiola
      Fabiola dice:

      Cara Monica,

      Grazie mille a te!

      Anche io da piú di due anni fuori patria e tra un mesetto, sono tre.
      Tutte queste lacrime hanno segnato molto la mia esperienza all’estero e credo sia la maniera piú genuina di esprimere un’emozione.

      Condivido, é meraviglioso ritrovarsi e trovare appoggio in parole scritte da donne da tutte le parti del mondo.

      Ti mando un caro abbraccio e spero che anche la tua amica possa farsi forza 🙂

      Fabiola – Mallorca

      Rispondi
      • Monica
        Monica dice:

        Cara Fabiola, il tuo scritto ha già fatto bene anche alla mia amica! Complimenti davvero per averlo scritto!
        Mi sento meno sola a leggere questo sito, è come avere tutte presenti con me! Buone Feste, sia che tu torni in Italia o sia che resti in Espana!
        Un abbraccio da Malta

        Rispondi
        • Fabiola
          Fabiola dice:

          Cara Monica,
          Che piacere! 🙂

          Quest’anno passo il mio primo Natale all’estero ( vediamo se cadranno altre lacrime, per ora sono serena 😉 )

          Ti ringrazio molto e ricambio di cuore gli Auguri!

          Malta dev’essere meravigliosa, ottima scelta.

          Fabiola – Mallorca

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi