perché-vivi-olandaDa quando sono arrivata a Den Haag, ormai da più di quattro anni, quando conosco qualcuno e dico che sono Italiana mi sento chiedere: e perché vivi in Olanda?

L’Italia, vista da fuori, è davvero il paradiso in terra. O almeno così sembra, dato che vengo guardata con aria sbigottita ed incredula, come se stessero parlando con una fuori di testa che ha deciso di lasciare il Paese del sole e del buon cibo.

In Olanda ho scelto di venire a viverci per una serie infinita di ragioni.

Innanzitutto io ho sempre voluto vivere all’estero, e non perché non apprezzi l’Italia ma perché mi sono sempre sentita cittadina del mondo: avendo vissuto in Africa per qualche anno, ho poi capito che avevo bisogno di un posto più sicuro per mia figlia e con stimoli differenti.

L’Olanda, per quanti limiti possa avere, le sta offrendo tutto ciò, oltre alla libertà di poter sperimentare ed essere se stessa senza pregiudizi, amicizie provenienti da ogni parte del mondo e attenzione al tempo libero.

Sicuramente il fatto che mi ha spinta a scegliere proprio i Paesi Bassi piuttosto che altre mete è stato il buon mercato del lavoro e le piccole dimensioni di questo Paese, che permettono di spostarsi facilmente tra una città e l’altra, ampliando di fatto la possibilità di trovare una buona offerta lavorativa.

Una volta ambientata qui, sperimentato il fatto che in effetti la burocrazia funziona, avendo trovato un lavoro che mi permette di coltivare altri interessi e mi concede tanto tempo libero da passare con mia figlia accompagnandola nel suo percorso di crescita, trovo difficile tornare indietro.

I lati negativi del vivere in Olanda ci sono, questo è innegabile, a partire da tempo spesso capriccioso o dall’eccessiva pianificazione ed organizzazione delle cose, che se da un lato è proprio ciò che permette di farle funzionare, dall’altro per noi Italiani, abituati a districarci nell’instabilità, diventa quasi noioso.

Ma in fondo i lati negativi ci sono ovunque si viva.

Quando ero in Italia non vedevo l’ora di andarmene perché non sopportavo il continuo lamentarsi di tutto e le cose che non funzionavano, quando ero in Kenya era l’eccessivo caos e insicurezze costanti, qui in Olanda è il tempo e l’eccessiva perfezione.

L’Italia farà sempre parte di me, me la porto dentro e amo farla conoscere, almeno quanto amo tornarci in vacanza.

Ma in fondo credo, almeno per il momento, di aver trovato un posto in cui mi sento bene, tra alti e bassi, ma con bilancio positivo.

E poi, vivo a Den Haag, la mia personale California, tra hippie e surfisti, diplomatici e quartieri multietnici, tra le immancabili feste ed eventi e l’immensa spiaggia che mi fa respirare la libertà.

Sono riuscita ad apprezzare questo posto, a farlo diventare Casa, e spero che continui a regalarmi emozioni.

 

6 commenti
  1. Cinzia
    Cinzia dice:

    Vero , L’Italia e’ spesso vista come un piccolo paradiso , ed e’ difficile capire perche’ uno ha scelto di venire via .
    anche a me lo chiedono spesso .
    Buona “california personale ” in olanda

    ciao Cinzia

    Rispondi
  2. Biagio
    Biagio dice:

    Vivo in voorburg da 5 anni e condivido in pieno la tua esperienza, valutazione e amorevole nostalgia del paese natale.
    Mi sono rifatto una famiglia e vivo una nuova vita che come dici e’ tutta pianificata dallo stato, ma ben venga…
    Dormo tranquillo, mi sveglio spensierato mi godo il tempo libero….
    L’olanda con un clima mite sarebbe il paese perfetto

    Rispondi
    • Daniela
      Daniela dice:

      Ciao Biagio,
      hai ragione, si dorme tranquilli e ci si gode il tempo libero.. Non possiamo lamentarci degli ultimi due mesi riguardo al tempo, ma sicuramente con un clima leggermente migliore sarebbe davvero perfetto. Del resto, non possiamo avere tutto! 😉

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi