Maggio a Mallorca

Maggio è da sempre il mio mese preferito e lo amo ancora di più da quando vivo a Mallorca.

E’ un mese che riserva per me sempre tanti regali, sarà perché è il mio compleanno, ma non si limita solo ad aggiungere un numero alla mia età.

È mattina e io passeggio spensierata.

Indosso un giubbottino di pelle nera – e so che tra poche ore dovrò riporlo nello zaino – e una brezza leggera mi scompiglia i capelli ed entra nelle narici facendomi respirare piccole particelle di vitalità.

Quando esco di casa, la città ancora dorme e la osservo mentre con calma si sveglia.

Per le strade, a quest’ora deserte e non invase dai turisti, i venditori ambulanti preparono le loro postazioni, le saracinesche dei negozi si aprono e qualche bicicletta sfreccia per i vicoli del centro.

Un timido sole mi dà il buongiorno.

Nei pomeriggi soleggiati, pranzo seduta ad una tavola con qualche buon amico, su una terrazza con, in sottofondo, il mare.

Momenti in cui sorrido con le labbra e con il cuore.

Con il viso coperto da due grossi occhiali da sole, sorseggio una birra fresca che passa per la gola e inebria la mente, liberandomi da pensieri e preoccupazioni.

“È quasi estate”.

La gente esce fuori di casa, abbandona Netflix e la “coperta da divano” e si prepara per fare nuove amicizie.

La gente balla con la musica della città: Palma suona un’allegra salsa.

Prendo un bus e in un’ora sono lontana dalla mia routine, mi reco su una spiaggia vergine e riesco a trovare un posto un po’ isolato.

L’acqua è limpida e gelida, mi dà una scossa di adrenalina.

Mi distendo sull’arena sotto un calore piacevole e accogliente attendendo che la pelle bianca assuma un colore dorato.

Una nuvola passeggera fa la sua apparizione e, come se avesse raccolto tutta l’acqua del mare e venisse strizzata, fa cadere grandi quantità di pioggia, per fortuna solo per un’oretta.

Poi, sparisce lasciando che sia il sole ad essere il protagonista della mia giornata.

Ed è lui che mi accompagna fino all’ora di cena e si dilegua tingendo di rosa e arancione il cielo, si riflette nelle notti stellate che danno speranza e magia ai sogni.

Vivere maggio sull’isola è il miglior regalo di compleanno che mi potessi fare, Mallorca mostra il suo miglior volto e da il meglio di sé.

Maggio lascia la scia, lo saluto e mi preparo per la lunga estate ormai alle porte.

1 commento
  1. Dario
    Dario dice:

    Ciao! Sono Dario.

    Sto valutando seriamente la possibilità di trasferirmi a Palma, o almeno provarci. Ho vissuto 6 mesi a Valencia e da subito ho capito che la Spagna fa per me.
    Vorrei fare una prova di 1 mesetto per vedere come funziona da quelle parti, magari condividendo un piso.

    Saresti disposta/avresti del tempo per aiutarmi? Anche solo chiarendomi dei dubbi(magari via mail).

    In ogni caso, grazie in anticipo e buona serata 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi