Da quando avevo 13 anni il mio sogno e’ stato costruire e vivere in una casa rotonda.

messico-casa-lunaMentre tutti i bambini  disegnavano le classiche casette quadrate o rettangolari con tetti a punta, io disegnavo case a pianta rotonda, come degli igloo. Poi, più avanti i miei progetti si facevano sempre più dettagliati, e nelle lezioni di disegno tecnico al liceo artistico e poi nell’unico anno di architettura al politecnico (prima di passare al Dams) non perdevo occasione per progettare edifici rotondi, mentre tutti i miei compagni e professori mi davano della pazza visionaria. Sarà che il cerchio mi sembra la forma più naturale ed anche quella che più ricorda l’utero e la madre terra, o l’infinito e  Dio….Quando poi, visitando Mesa Verde, in Colorado una decina d’anni fa ho scoperto le case rotonde degli indiani Hopi, ho pensato che probabilmente non ero stata l’unica “pazza” ad avere quell’idea ed ho deciso che semmai avessi costruito una casa mia sarebbe stata rotonda. Finalmente il sogno pare diventare realtà… di certo non avrei mai pensato che si sarebbe realizzato in Messico… Ecco qua vi presento “Casa Luna”, da un mio progetto sviluppato con ingegneri e geometri messico-casa-lunaMessicani, che non hanno fatto una piega quando gli ho mostrato il disegno. E l’hanno subito battezzata casa luna, appunto.

Una volta che il mio fidanzato ha comprato il terreno, su una collina nelle vicinanze di San Miguel, ho subito tirato fuori i miei progetti ed anche se non ho faticato poco a convincere la mia dolce metà, al fine ce l’ho fatta!

Forse vi chiederete, come fanno in molti, come faccio con i mobili…. semplice : non ce li metto….

A parte i letti (che comunque esistono anche rotondi) un divano e un tavolo (rotondo ovviamente) non ci saranno mobili. Faccio costruire un’isola in muratura in mezzo alla cucina dove incasso lavabo e piano cottura, nicchie varie nei muri dove incastro ripiani per piatti e bicchieri e sotto l’isola della cucina avrò’ spazi per pentole e attrezzi vari, mentre mestoli e padelle penderanno da un apposito appenditore in rame sopra la cucina. Ci sarà poi un locale dispensa ed una grande cabina armadio in camera. Come lo chiamano gli americani un walk in closet. Che altro serve?

Un bel caminetto ed una sedia a dondolo nel portico, proprio come nei film western. Solo che io sono sempre stata dalla parte degli “indiani”. Una cosa che mi e’sempre piaciuta fare da bambina era giocare con le costruzioni , con il lego , ma ancor di più con mattoncini, o sassi veri. Infatti anche per la mia casa ho scelto pietre naturali a vista, anche diseguali e ad incastro con mattoni e sassi…

Casa Luna dovrebbe essere pronta tra pochi mesi, Dio volendo….messico-casa-luna

Oggi sono andata a Dolores Hidalgo, a 25 km da dove vivo,  per scegliere le piastrelle per la cucina ed il bagno, che ne dite? Ed i lavabi non sono adorabili?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi