ragazze-dell'est

Che cosa pensano gli italiani e che cosa succede veramente all’est.

Ieri mattina, apro Facebook e vedo una schermatona che, sulle prime, non capisco bene.

Il titolo è: “motivi per scegliere una fidanzata dell’est”. Più in basso leggo sei punti che spiegano i vantaggi della scelta di una fidanzata che arriva dal freddo.

Li scrivo, così vi rendete conto.

Primo: sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo.

Secondo: sono sempre sexy, niente tute ne pigiamoni.

Terzo: perdonano il tradimento.

Quarto: sono disposte a far comandare il proprio uomo.

Quinto: sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa.

Sesto: non frignano, non si appiccicano, non mettono il broncio.

Facciamo un respiro profondo.

Vivo a Praga da quattro anni dove sto molto bene ed ho molte amiche ed amici qui. In questi anni ho maturato un’opinione diversa delle ragazze e della cultura in generale.  

Ma tornando all’elenco, non voglio parlare della pelle d’oca che mi viene al pensiero che qualcuno accetti questi come valori positivi, voglio insistere sul fatto che, quanto affermato sopra, non corrisponde alla realtà.

Anzi mi domando come qualcuno possa credere cose del genere.

E’ innegabile che le ragazze ceche siano più alte, di carnagione più chiara e sicuramente meno formose delle italiane o delle donne del mediterraneo in genere, ma perché le leggi della fisica dovrebbero sospendersi al termine delle loro gravidanze?

Punto primo:Ingrassano e dimagriscono come tutte le altre. Al massimo fanno tanto sport e sono in forma ma dato che l’età delle madri si alza ogni anno e che molte donne decidono di avere due o più figli, per quale magia dovrebbero rimanere magre?

Punto secondo: sono sempre sexy. Vorrei farvi notare che la maggior parte delle donne fa shopping nei negozi di vestiti usati e che fa molta attenzione a quanto spende per vestirsi o truccarsi. Credo che la confusione sia da ricondurre al fatto che molti uomini confondono la pelle scoperta con la sensualità: minigonne e scollature sono la norma anche quando l’occasione, o l’età, suggerirebbero di allungare gli orli di qualche centimetro.

Terzo punto: ah ah ah! Questo mi piace. Perdonano il tradimento. In realtà non pensano che avere rapporti sessuali con sconosciuti e sconosciute sia un tradimento. Per la mia esperienza le donne ceche non si preoccupano proprio di tradire o essere tradite. Non applicano un giudizio morale ad una attività che fanno spesso da ubriache e non giudicheranno nessuno se questo accade. Pensate alla storia di questi paesi: la morale è completamente diversa e i rapporti extra coniugali sono molto frequenti.

Quarto: il principio che l’uomo sia il capo della famiglia si trova nella Bibbia ma non tanto a Praga.

In questi anni ho sentito più storie di abusi e violenze che mai in vita mia. Le donne devono, purtroppo, difendersi da compagni violenti e poco collaborativi che passano le serate in birreria. Certo che esistono famiglie felici e padri fantastici ma il concetto del rispetto per la figura maschile, secondo me, è dato solo dalla forza fisica ed economica che un uomo può avere.

Quinto: originale idea delle casalinghe. Ma avete presente quanti italiani venerano la cucina della mamma come la migliore al mondo? Non voglio discutere sulla pulizia ma se la perfetta casalinga deve anche cucinare, direi che potrebbero esserci delusioni in arrivo. Le mie amiche ceche mi raccontano di interminabili weekend passati a pulire la casa come momenti di grande fatica e credo che lo facciano pesare molto a chi non le aiuta.

Dulcis in fundo: non si appiccicano, non frignano e non mettono il broncio. Perché dovrebbero? Se una relazione non funziona la cambiano senza discutere. Con la più alta percentuale di divorzi e la più bassa dei matrimoni in Europa non c’è tempo per il broncio. Si passa alla relazione successiva senza farsi tante domande esistenziali.

Il mio post precedente parla della mia separazione da un compagno italiano di 50 anni che era molto sensibile al fascino delle ragazze dell’est.

Non credo che la mia storia debba essere di esempio per nessuno e non ho formule da insegnare.

Voglio solo dire che mi ha fatto tanto soffrire il tradimento della persona che amavo e di care amiche che hanno fatto avances inopportune e, per me, sorprendenti.

Non riesco ad immaginare la felicità leggendo quella lista e invito, chi la trova interessante, a pagare una escort: può fare tutte quelle cose e anche rilasciare fattura.

http://www.repubblica.it/  spettacoli/tv-radio/2017/03/20/news/televisione_parliamone_sabato_paola_perego_donne_est-160960708/


VOTACI!donne

Siamo state selezionate per partecipare al contest “Bloggers Abroad 2017”, un concorso tra i 100 TOP BLOG del mondo a tema viaggio ed espatrio. Se vinciamo utilizzeremo il premio a vantaggio di tutte noi, donne expat o aspiranti expat, sotto forma di iniziative di cui anche tu potresti beneficiare! Vai sul link, cerca il nostro blog Donne che Emigrano all’Estero”  sulla lista e clicca VOTE! 

Puoi votare fino a stasera ore 00h00 di martedì 21 Marzo 2017!


3 commenti
  1. catia
    catia dice:

    ho visto proprio quello spezzone della trasmission della Perego domenica scorsa, trasmissione che peraltro non guardo mai.
    Sono contenta di conoscere il punto di vista di una donna che vive quelle realta’, la trasmissione in effetti mi aveva un po’ sorpresa.

    Rispondi
  2. Federica Turchia
    Federica Turchia dice:

    Complimenti per aver scritto questo post. Con tutte le.polemiche che ci sono state dopo il programma, questo testo dimostra che non solo ciò che é stato detto dalla Rai é amorale.. Ma anche falso.
    Purtroppo le.cose.dall’esterno sembrano sempre magnifiche, ma chi vive la realtà dall’interno può capire quanto siano false.le credenze comuni.
    Brava Elisa!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi