E’ Natale? Alors on mange!

natale-tavola-imbandita

Chi l’ha detto che i dolci in Nord Europa non siano buoni?

In Belgio e in molte delle ex colonie francesi fino al Québec, non è Natale senza La Bûche de Noël!

La Bûche de Noël è un dessert tradizionale simile al tronchetto gelato, che ha, appunto, la forma di un tronco d’albero.

E’ fatto da un dolce e morbido pan di spagna arrotolato su se stesso e ripieno, almeno nella versione orinale, di crema al cioccolato.

Curioso che quello che in Italia comunemente è chiamato Pan di Spagna, nei paesi francofoni sia conosciuto come Genovese. Pare infatti che le sue origini vengano dai compaesani liguri.

Si pensa che il tronchetto sia di buon auspicio: del resto, non tutti hanno a disposizione quei trecento altri dolci della tradizione culinaria napoletana per poter cacciar via gli spiriti maligni!

In Belgio, dove il cioccolato non manca di certo, se ne trovano mille varianti.

Da quella al cioccolato bianco a quella aromatizzata al pepe verde e persino le Bûches ripiene di gelato invece che di crema.

tronchetto-cioccolato

Gli italiani non saranno abituati a mangiare il gelato quando fuori ci sono due gradi. Ma i belgi lo apprezzano in qualsiasi stagione.

La variante secondo me più innovativa, anche se estremamente dolce, è quella ripiena di crema Speculoos.

Il tipico biscotto speziato allo zenzero e cannella si trasforma in una crema deliziosa, e decisamente non adatta a chi è a dieta, dal color caramello e la consistenza setosa.

Questa goduria del palato viene avvolta dal morbido biscotto di Pan di Spagna e ricoperto di tanto cioccolato fondente e, spesso, addirittura decorato con ulteriori sfogliette di cioccolato o pezzetti di frutta candita.

Insomma, un po’ come il Panettone il cui uso si è diffuso attraverso tutto lo stivale e di cui ormai troviamo le varianti più fantasiose, anche la Buche si fa strada come dolce di Natale riconosciuto.

Allora Buon Natale a chi lo festeggia e non vi preoccupate dei chili di troppo giusto adesso, dopo la Buche, come direbbe Stromae, alors…on danse!

 

3 commenti
  1. Rossella
    Rossella dice:

    Anche in Olanda il gelato è sempre molto apprezzato. Io porto in casa dei miei suoceri olandesi la cornetta ed è subito giubilo

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi