costo-vita-adelaide

Quanto costa vivere ad Adelaide?

Parte 1:  affitti, stipendi, bollette, istruzione e trasporti

Una doverosa premessa prima di iniziare: Adelaide è nota per essere più economica di Sydney e Melbourne, che sono le mete preferite degli aspiranti immigrati italiani.

Questo affinché le informazioni contenute in questo post vengano prese con cautela, sempre tenendo in mente che l’Australia è grande (più di tutta l’Europa) e ogni stato ha delle regole a sé.

Altra precisazione: tutte le conversioni in euro si riferiscono alla valuta del 2 settembre 2017.

Bene, immergiamoci nel succo della questione.

Affitti

Senza dover (e poter) generalizzare, possiamo dire che una townhouse (come una casa indipendente, nella foto qui sotto) ammobiliata con due camere da letto, cucina, soggiorno, un bagno grande e uno di servizio, garage in un quartiere carino appena fuori dal centro città (circa 2km) si aggira intorno ai 1400A$ (circa 930€) al mese.

Immagine da Google Maps

Una casa simile, in centro città, può arrivare anche a 2000 A$ (circa 1330€) al mese.

Più ci allontaniamo dal centro, ovviamente, e più gli affitti scendono, ma bisogna tenere anche conto del costo dei mezzi (vedi sotto).

Inoltre i prezzi variano molto a seconda della qualità dei mobili e degli elettrodomestici, oltre che a seconda dell’anno di costruzione della casa.

Ad ogni modo, un bilocale in centro va dai 1300 ai 1800A$ (865 – 1200 €) al mese, mentre fuori dal centro si aggira tra gli 800 e i 1200 A$ (530 – 800 €) al mese.

Infine un appartamento con tre camere da letto in centro costa tra i 1800 e i 3000 A$ (1200 – 2000 €), mentre fuori tra i 1200 e i 1800 A$ (800 – 1200 €), sempre mensili.

Acqua/gas/elettricità

Acqua ed elettricità sono abbastanza costose ad Adelaide; la spesa dipende moltissimo dalle condizioni atmosferiche.

Un inverno piovoso significa abbondanti riserve d’acqua per la lunga estate arida e costi più bassi ma, se l’estate è particolarmente calda, allora non solo il costo dall’acqua aumenterà, ma aumenteranno anche quelli dell’elettricità.

In una città che fa tranquillamente picchi di 44°C o 46°C, l’aria condizionata è indispensabile e i blackout sono davvero frequenti nei mesi estivi a causa del sovraccarico.

Il gas è davvero poco usato (solo in alcuni rarissimi casi, per il funzionamento dei fornelli).

Ad ogni modo, per una townhouse come quella sopra in cui vivono due adulti si arriva a spendere circa 5000$ all’anno per le bollette, considerate nell’insieme.

Salari

L’impiego più frequente per i giovani immigrati italiani in Australia è principalmente nella ristorazione, quindi mi soffermerò di più su queste posizioni.

Un cameriere solitamente percepisce, in media, circa 16 A$ all’ora (10,50 €), fino ad un massimo di circa 20 A$ all’ora (13 €).

La mancia in Australia è gradita, ma non obbligatoria.

Le ore di straordinario e il lavoro nei giorni festivi sono pagati di più.

Un commesso viene pagato circa 20 A$ all’ora, così come un aiutante in una azienda agricola e un aiuto-cucina; un apprendista muratore percepisce circa 17 A$ all’ora, mentre un impiegato di segreteria circa 25 A$ all’ora.

Per i lavori in cui è necessaria una laurea, molto dipende dal livello di istruzione e dalla precedente esperienza lavorativa.

Vi rimando a questo link se siete interessati ai salari in ambito accademico, ad esempio: http://w3.unisa.edu.au/hrm/employment/remuneration.asp

Istruzione (scuola dell’obbligo)

In Australia, come in Italia, la scuola dell’obbligo inizia a sei anni di età, ma la maggior parte dei bambini inizia a cinque anni e frequenta per i 12 mesi precedenti la scuola materna.

Le scuole posso essere pubbliche o private.

Per quanto riguarda le pubbliche, si paga un costo annuale che va da circa 500$ (per la scuola primaria) a 800$ (per la scuola secondaria) che include tutto (accesso a tutte le risorse della scuola, supporto informatico, libri di testo e materiale di cancelleria).

A questo c’è da aggiungere il costo della divisa scolastica (obbligatoria) che è intorno ai 500$, e circa 1100$ per un computer portatile completamente gestito dalla scuola.

Durante l’anno i bambini possono fare attività opzionali come, ad esempio, corsi di musica, sport e campeggi.

Le scuole private sono normalmente di natura religiosa e godono di sussidi statali.

I costi sono molto variabili a seconda della scuola.

Nella città di Adelaide, per la più costosa gli studenti pagano circa 25000$ all’anno solo per le lezioni (libri di testo e materiale di cancelleria sono esclusi), a cui ci sono da aggiungere i costi per computer/tablet (intorno a 1500-2000$), la divisa (500$), gite e campeggi (fino a un massimo di 1000$).

Trasporti

Il mezzo più usato in Australia è l’automobile per le distanze medie, e l’aereo per quelle più lunghe.

Il costo della benzina (senza piombo) varia da un minimo di 1$ a un massimo di 1.40$ al litro.

il gasolio costa come la benzina o, solitamente, è più caro.

Il GPL, infine, si assesta sugli 80c al litro.

Il mercato delle auto usate è piuttosto vivo e con 3000$ si può acquistare una utilitaria ben tenuta e ragionevolmente recente (magari non ottima per viaggi di 10 ore nel deserto, ma perfetta per gite fuoriporta).

I trasporti pubblici ad Adelaide sono tutti gestiti dalla stessa società e con lo stesso biglietto si possono prendere mezzi diversi (treni, tram e bus).

All’interno del centro città i trasporti pubblici sono gratuiti, mentre il biglietto per uscire dal centro costa 5,40 $ nelle ore di punta e 3,50 $ nelle altre ore.

Il costo del taxi può variare, ma, per fare un esempio, un viaggio di circa 20 minuti (9 km) può costare tra i 20 e i 30$ nell’ora di punta.

Non perdetevi la seconda parte del post in cui vi parlerò di quanto costa fare la spesa, andare al cinema, frequentare palestra, parrucchiera, estetista e molto altro!

adelaide

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi