laurea

Quanto vale la mia laurea?

troilo_n5-300x199

Recentemente ho partecipato ad un’incontro molto interessante tenuto dal BCIT British Columbia Institute of Technology riguardante la validità e l’equiparazione dei titoli di studio italiani in Canada. La questione è tutt’altro che semplice e districarsi tra tutte le eccezioni e sfumature è arduo. Tuttavia posso fare un po’ di chiarezza a beneficio di quanti stanno cercando di capirci qualcosa.
Ho una buona e una cattiva notizia. Quale volete per prima? La cattiva notizia è che le nostre lauree qui NON valgono. Ovvero non valgono quanto una laurea Canadese. Sono titoli di studio che ti qualificano ma ad un livello inferiore e fanno di te, per esempio, un perito tecnico piuttosto che un ingegnere. La buona notizia è che per alcuni settori la laurea è un accessorio e sostanzialmente il lavoro, le mansioni e lo stipendio sono molto simili a quelli che hanno i laureati. Non è altrettanto vero per settori come Medicina dalla quale sei escluso anche a livelli inferiori alla laurea e dove per accedere (al di fuori della ricerca, ancora aperta a laureati all’estero) devi praticamente laurearti di nuovo qui al modico costo di 50.000 dollari.
Nemmeno lauree in settori come quello informatico e tecnico o dell’architettura i cui linguaggi e competenze dovrebbero essere universali, vengono riconosciuti come equivalenti. Uniche eccezioni le lauree al Politecnico di Torino in Ingegneria e alla Bocconi in Business (Economia e commercio) ad oggi queste due università, tramite accordi bilaterali, sono le uniche che danno titoli validi anche qui.
Come fare quindi per vedersi riconosciuti anni di studio in madrepatria? La via più breve è quella di frequentare (sempre a pagamento) alcuni corsi integrativi in loco e nel giro di 1 o 2 anni prendere una sorta di diploma superiore canadese (di livello superiore alla tua laurea). Questo dovrebbe far schizzare il tuo CV in testa alla classifica dei nuovi arrivati. Un titolo di studio marcato BC fa la differenza. Prendere questo diploma (in qualunque materia tu voglia, tranne quelle umanistiche che hanno percorsi diversi) ha costi e tempi variabili dipendentemente da quanti corsi devi prendere. Il bello è che puoi studiare part-time avendo contestualmente un permesso di lavoro per tutta la durata del percorso di studi. In questo modo quindi puoi mantenerti, restare in Canada (cosa non da poco!) e ottenere un titolo di studio valido per il mercato locale.
Laurearsi di nuovo qui è davvero cosa per pochi ricchi fortunati. Poco meglio le iscrizioni agli albi professionali che prevedono 2 o 3 anni di pratica sul territorio ed un esame difficile che devi pagare tra 1000 e i 2000 dollari. Ma uno dei nostri titoli che sfugge alla logica protezionista del Canada è il Dottorato di Ricerca. Se hai questa qualifica hai l’asso nella manica. Il Dottorato è riconosciuto in tutti i settori come il massimo livello di qualifica e rende valido automaticamente tutto il tuo percorso di formazione.
Ho parlato di logica protezionista perché a ben vedere la questione del non riconoscimento passa soprattutto per questioni politiche (contenimento degli accessi al mercato del lavoro, tutela del cittadino canadese prima che di quello emigrato, accordi sindacali strettissimi che vincolano le politiche di permesso di lavoro) piuttosto che per reali differenze qualitative del curriculum scolastico. Qui lo studente internazionale è un business, quello dell’International Education, exchange programs e quant’altro connesso è il terzo settore produttivo del paese che genera una consistente parte del PIL. Capite bene che se non aveste più bisogno di studiare in Canada per lavorare qui si andrebbero a perdere milioni di dollari, posti di lavoro, indotto e settori collegati.

Good Luck!

Condividi con chi vuoi
19 commenti
  1. Anna Maria
    Anna Maria dice:

    Domandona: ci si può iscrivere ad un corso, magari parte time per poter lavorare, anche se non sono laureata, ma solo diplomata? Es. Corso inglese.
    Grazie

    Rispondi
    • Elena
      Elena dice:

      Ciao Annamaria, Certo che puoi! Ci sono moltissimi corsi professionalizzanti per diplomati, sulle più disparate materie. (Parte integrante di quasi tutti è un corso di inglese per chi non ha un buon livello).

      Rispondi
  2. Anna Maria
    Anna Maria dice:

    Elena grazie mille! Mi sto documentando tantissimo. Probabilmente ti chiederò altre informazioni. Sei stata molto gentile

    Rispondi
  3. Chicca
    Chicca dice:

    Ciao Elena, grazie mille per l’articolo: molto interessante! Volevo chiederti quale sia la tua fonte riguardo al fatto che le lauree italiane non siano equipollenti a quelle canadesi. Mi spiego meglio: secondo il tuo articolo una laurea specialista in ingegneria conseguita presso uno dei nostri politecnici viene riconosciuta dal sistema canadese mentre una conseguita presso un altro ateneo no. Secondo il sito del CIC chiunque decida di lavorare in Canada come skilled immigrants ha bisogno di un Educational Credential Assessment (ECA) per il riconoscimento dei titoli conseguiti all’estero. Lo stesso sito del governo canadese offre una lista di organizzazioni designate per il conseguimento dell’ECA. Tramite il Word Education Service (WES) puoi accedere ad un tool per valutare l’equivalenza della tua laurea con il sistema canadese. Si tratta di uno step preliminare per capire se può interessarti o meno acquistare il servizio ECA.
    Secondo questo test una laurea specialista in ingegneria conseguita in un ateneo italiano ( e.g. Università degli Studi di Bologna) equivale ad una Master’s Degree in Canada.
    Per quello che ho avuto modo di leggere ed approfondire sino ad ora trovo una discrepanza tra le informazioni nel tuo articolo e quelle ricavate dal sito del governo canadese.
    Mi piacerebbe molto poter approfondire l’argomento con te e magari poter leggere le tue fonti. Le informazioni sul web sono infinite e il confronto aiuta sempre molto.
    Ti ringrazio per il tuo tempo!

    Rispondi
    • Elena
      Elena dice:

      Ciao Chicca,
      Tutte le info dettagliate le ho avute durante un incontro orientativo con il BCIT. Inoltre per esperienza diretta ed indiretta ti confermo quanto detto. Non sono aggiornata per quanto riguarda la legislazione nazionale, potrebbero esserci delle variazioni a seconda delle provincie, ma certamente a Vancouver BC è come spiegato nell’articolo. Il tema è intricato nei dettagli, ma le grandi linee di cui ho parlato nel pezzo puoi tenerle per certe. Se hai delle domande più specifiche riguardo la tua laurea in particolare e il settore in cui vorresti applicare posso cercare di reperire altre notizie sul campo.

      Rispondi
      • Chicca
        Chicca dice:

        Ciao Elena. Grazie mille per la risposta e per la proposta di reperire informazioni. Il mio compagno ed io stiamo avviando le pratiche per l’express entry come coppia. Abbiamo iniziato la procedura certificando la conoscenza della lingua (IELTS General Training) e stiamo procedendo con l’ultimo step preliminare ovvero il riconoscimento dei titoli (laurea specialistica io e dottorato lui entrambi in ingegneria delle telecomunicazioni) tramite uno dei centri ECA accreditati. E’ proprio mentre prendevo contatti con la mia università per l’invio dei documenti che mi sono imbattuta nel tuo articolo (ti conoscevo già…di voce! Grazie all’intervista nel podcast Itaround) e mi sono iniziati a sorgere dei dubbi.
        Cerco di sintetizzarli: l’ECA dichiarerà l’equipollenza per lo stato canadese della mia laurea specialistica italiana ad una Master Degree canadese ma la British Columbia no? Questo può cambiare da provincia a provincia? Anche se rientro nel programma express entry, trovo uno sponsor, firmo un contratto e solo successivamente mi sposto in Canada?
        Il CIC specifica che l’express entry offre lavori in tutto lo stato quindi sto cercando di capire come funzionano le cose una volta che da domanda nazionale diventa domanda specifica per una certa città (che ha le sue regole ecc ecc). Una volta che l’express entry viene approvato il mio titolo è dichiarato equipollente in tutto il Canada. (E’ una richiesta specifica di questo visto essere skillato per ottenerlo e una condizione sine qua non farsi riconoscere il titolo.) Può poi la BC non riconoscerlo?
        Spero veramente di essere riuscita a spiegarmi!
        Ti ringrazio ancora per il tuo tempo.

        Rispondi
        • Elena
          Elena dice:

          Ciao, Chicca! Dunque facciamo un po’ di chiarezza. Quando si parla di equipollenza significa solo che esiste una corrispondenza tra i titoli che ti viene verificata da un punto di vista burocratico. Ma l’equipollenza deve essere poi convalidata da esami/corsi sul suolo canadese per divenire operativa. Ti faccio un esempio. Con la dichiarazione di equipollenza della tua laurea non potresti comunque iscriverti all’albo degli ingegneri qui in Canada, né in effetti essere assunta con questo titolo perché per “indossarlo” dovresti far parte appunto dell’ordine professionale. Per entrare a far parte di questo Albo serve un corso, due anni di pratica in Canada e un esame finale da paura (a pagamento chiaramente). Ne consegue che, salvo alcuni casi molto specifici in cui il datore di lavoro ti riconosce delle competenze particolarmente di valore, non vieni assunta come ingegnere ma come tecnico. Ne viene poi che lo stipendio è certamente più basso e le mansioni non sono almeno formalmente le stesse. Quindi in effetti il valore di mercato della laurea italiana non è quello della laurea canadese e le dichiarazioni di equipollenza, purtroppo, servono solo per fare i documenti all’immigrazione. In un curriculum qui tre acronimi possono fare la differenza: UBC, SFU, BCIT.

          Rispondi
  4. MONICA
    MONICA dice:

    Ciao,Elena!
    intanto,complimenti per l’articolo minuzioso e dettagliato.
    Io sono rientrata da pochi giorni da un viaggio di due mesi a Winnipeg.
    Li’ vive mio fratello e mi piacerebbe raggiungerlo.Sono una biologa,ma (purtroppo) over 35.
    Mio fratello non puo’ piu’ farmi da sponsor da circa due anni.Avresti qualche consiglio su come riuscire ad tornare in Canada e lavorare?(sia puntando sul fatto di sfruttare la laurea,che con un altro lavoro).
    Ti ringrazio in anticipo e ti saluto.
    Monica

    Rispondi
    • Elena Vancouver
      Elena Vancouver dice:

      Ciao Monica, scusa il ritardo con cui ti rispondo. non ho grandi suggerimenti da darti. l’unico modo che conosco e’ cercare uno sponsor dall’italia (ovvero una azienda canadese che ti assuma) o che tuo fratello ti sponsorizzi. Quanto all’uso della tua laurea…dipende: dal settore, dal ramo, dal tipo di azienda che potrebbe essere itneressata alla tua figura. ogni caso e’ un po’ a se’.

      Rispondi
  5. roberta
    roberta dice:

    ciao

    io sono laureata in fisioterapia in pratica io mi farei riconoscere il titolo in canada ( ma non sarei considerata fisioterapista), ma se io facessi un dottorato come scrivi tu potrei arrivare a essere al pari di una laurea canadese ?

    Rispondi
    • Elena Vancouver
      Elena Vancouver dice:

      Per le professioni mediche il discorso e’ leggermente diverso. premesso che non sono del settore ma per quanto ne so e vedo tra i miei conoscenti, non si e’ autorizzati ad esercitare la professione medica qui con nessun tutolo di studio (nemmeno PHD) che non sia stato preso su teritorio canadese. I medici italiani in Canada al massimo possono fare ricerca/insegnamento.
      Sorry!

      Rispondi
  6. Vito Scuralli
    Vito Scuralli dice:

    Sono nato a Vancouver B.C. CANADA.

    All’età di 8 anni, mi sono trasferito in Italia.
    Attualmente sto studiando l’inglese che in teoria dovrebbe essere la mia lingua madre.
    Sono un cittadino canadese con passaporto canadese.

    Sto valutando l’ipotesi di rientrare in Canada e precisamente a Vancouver .
    Mi sono laureato in Architettura al Politecnico di Bari nel 2000. Sono iscritto all’ordine degli Architetti da 15 anni ed esercito la libera professione.

    Mi puoi dare qualche consiglio? (scusami per il tu!!)

    In attesa, grazie per la vostra cortese attenzione e cordiali saluti.

    Rispondi
    • Elena Vancouver
      Elena Vancouver dice:

      Ciao Vito, la tua situazione è particolare. Non so se, essendo cittadino, tu goda di privilegi particolari. Tuttavia per quanto ho capito la laurea presa all’estero non è equiparabile a quella canadese a prescindere dallo status della persona che ne è in possesso. Certo la cittadinanza ti agevolerà moltissimo in fase di selezione, ma credo tu debba comunque prendere in considerazione la possibilità di integrare il tuo titolo con dei corsi qui e, dopo due anni di praticantato in loco, dovrai rifare l’esame per iscriverti all’albo qui. In bocca al lupo!

      Rispondi
  7. Alessio
    Alessio dice:

    Buongiorno, mi chiamo Alessio, sono laureato in Psicologia indirizzo Clinico ” La Sapienza di Roma”, laurea di 5 anni vecchio ordinamento. Ho una Specializzazione ( dopo la laurea) di 4 anni in Psicoterapia e Psicoanalisi e sono iscritto come Psicoterapeuta presso l’albo. Ho circa 15 anni di esperienza Clinica. Sarei interessato di capire come viene considerato tale titolo in Canada e se la specializzazione quadriennale in Psicoterapia corrisponde al dottorato nella loro ottica. Grazie per l’articolo e per la disponibilità.

    Rispondi
  8. Elena
    Elena dice:

    Ciao Alessio, non sono bene informata per quanto riguarda le professioni simili alla tua. Posso dirti con assoluta certezza però che nessuna specializzazione equivale ad dottorato (PhD in inglese). Sono cose diverse e recepite diversamente da questo mercato del lavoro. Per quanto riguarda le professioni che si avvicinano a quella “medica” so che serve ri-frequentare alcuni corsi e riprendere un’abilitazione all’esercizio della professione, non vengono mai riconosciute automaticamente. Mi spiace non poter essere più precisa, ma mi occupo di tutt’altro lavorativamente.

    Rispondi
  9. Alessio
    Alessio dice:

    Salve. Mi trovo nuovamente a scrivere perché avendo fatto alcune ricerche spero di essere utile ad altri che hanno il mio stesso Curriculum. Il diploma di specializzazione post laurea Magistrale riconosciuto dal MIUR della durata di 4 anni è considerato di livello 8, il livello più elevato di studi . Il codice, secondo il processo di Bologna, è Livello 8 EQF. Il dottorato di ricerca è Livello 8 EQF. Il livello d’istruzione equivale al dottorato di ricerca. La differenza sta solo nella sede del corso. ( Università/Scuole Private accreditate MIUR). Questo chiaramente non significa che il Canada debba accettare l’equivalenza, ma tentare non nuoce. Inoltre dalle ricerche che ho effettuato la laurea in Psicologia di tipo Magistrale equivale al Master’s degree negli USA. In Canada dovrebbe essere allo stesso modo. Comunque la certificazione che viene fatta è di questo tipo, poi resta di vedere la risposta del paese di destinazione. Ciao

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *