natale

Sono stata un’emigrata in Germania e lo sono adesso in Svezia.

La mia grande passione sono le culture antiche dell’America Latina ed i grandi spazi naturali e selvaggi. Da anni passo le mie estati tra la natura del nord, oltre il Circolo Polare Artico senza PC o cellulare, senza TV e senza tutti i confort della vita di città, immersa nella natura selvaggia. È diventato un modo e per disintossicarmi dallo stress del quotidiano.

Vivo a Stoccolma con un marito svedese ed una figlia che cresce divisa tra  due culture e due mondi.

La mia professione  è quella  dell’educazione dei bilingui, i doppi sangue, quelli che sono il futuro delle nazioni, coloro che potranno impedire le guerre per motivi di incomprensione, coloro che hanno più capacità di adattamento, poiché la loro vita è il frutto di un adattamento. Sì, loro, maltrattati dai linguisti dell’inizio del secolo, considerati mezzolingue e che invece hanno un cervello più elastico, loro sono la missione della mia vita.

Sono un’insegnante che si occupa di mantenere viva la lingua “ITALIANA ” dei figli degli espatriati. In Svezia questi ultimi hanno il diritto ad un’ora di insegnamento la settimana, e hanno anche un voto di giudizio dalla sesta  classe in poi. Certo, un’ora non é molto e questo rende necessario che io abbia uno stretto contatto con i genitori degli stessi, per informarli sulle  strategie per migliorare e non solo mantenere il livello linguistico. Un’impresa molto dura!

Chiunque desiderasse avere maggiori informazioni o necessitasse di  una consulenza specifica  in materia di apprendimento della lingua italiana a bambini di genitori misti italo- che vivono all’estero potrà contattarmi su questo blog.

Lo spazio commenti è a vostra disposizione!

Gli articoli scritti da Antonella

Condividi con chi vuoi