Mi chiamo Tatiana e da un anno e mezzo vivo ad Oslo, in Norvegia, dove avevo già’ avuto il piacere di vivere in altri periodi della mia vita. Sono stata aiutata dal fatto che le mie origini sono in parte vichinghe: mia mamma era norvegese, mio padre romano.

Negli anni passati ho abitato anche in Svizzera e in Germania. I miei spostamenti sono sempre stati dettati dal cuore, non sono un cervello in fuga, anzi, me ne sono andata dall’Italia la prima volta a diciotto anni perché non mi piaceva andare a scuola e mia madre mi ha trovato un’alternativa molto comune in Norvegia , quella che si chiama folkehøgskolen , letteralmente ”la scuola della gente” che i giovani usano come anno sabbatico per decidere cosa fare dopo il liceo e prima di andare all’università, io ho scelto di fare un semestre studiando arte applicata, ho adorato la scuola e il fatto che ci fossero ragazzi di così  tante nazionalità. Quella e’ stata la svolta della mia vita: dopo quel semestre decisi che l’Italia -e il paesino del Piemonte dove ero cresciuta- mi stavano veramente troppo stretti. L’anno dopo mi sono  trasferita a Ginevra a fare la ragazza alla pari e lì mi si è aperto il mondo del lavoro stipendiato.  A quel punto sono diventata un fiume in piena…tornai  in Italia solo per diplomarmi come segretaria  all’istituto alberghiero, alla tenera eta’ di ventitré anni, e via per nuovi orizzonti!

Ho sempre cercato di lavorare nel turismo: alberghi e  ai tour operators passando per le aziende che si occupano di sightseeing .  Per me l’importante è indirizzare i turisti verso le cose belle da vedere nella città dove abito in quel momento. Ho anche avuto periodi  in cui era difficile trovare lavoro, e mi sono dovuta reinventare  nel settore della gastronomia, ma sono stati periodi per fortuna passeggeri.

Adesso sono receptionist –portiere di notte– in un hotel ad Oslo.

Se volete informazioni sulla città, basta chiedere…

Gli articoli scritti da Tatiana

aurora-boreale-norvegia

Luci e luci: riflessioni sul cielo in Norvegia

Condividi con chi vuoi