Come si dà forma ai propri sogni, grandi e piccoli?

A poco a poco, partendo da uno stimolo, qualcosa che abbiamo visto, ascoltato, da un pensiero fugace o da un odore… da una sensazione che porta con sé via via sempre più idee, si fa concreta, prende colore, forma… e forse, suono.

Così è nato Ritratti, come un disegno prodotto dall’unione di tanti punti, alcuni dei quali apparentemente distanti: Argentina, Italia, Russia… da Rachmaninov (l’Elegia Op. 2 n°1) al calore di Guastavino, dalla dolcezza, sia pure un po’ tagliente, della Pavane pour une infante defunte di Ravel al dramma angoscioso di From the street di Janacek (una dedica di protesta sociale, per la repressione delle manifestazioni studentesche nella ex Cecoslovacchia del 1905).

Immagini sonore e suggestioni contemporanee… Portogallo (Retrato di Rudesindo Soutelo), Spagna (con Luz de Luna di Alejandro Román e Caleseras di Joaquín Rodrigo) e infine Italia, con la Toccata di Giuseppe Devastato, di cui ho il piacere e l’onore di essere la dedicataria – e che in effetti descrive un mio lato ironico/tribale un po’ nascosto, ma non così tanto… perché chi dipinge il nostro ritratto dal di fuori, lo fa sempre in maniera più interessante di come lo potremmo fare noi.

E’ stato un percorso affascinante, non solo per la musica in cui mi sono immersa, ma per le persone incontrate lungo il cammino, e anche per le difficoltà che mi si sono presentate davanti… è un disco nato durante un anno difficile ma bellissimo, di rinascita, scoperta, crescita, un anno in cui la mia forza si è decuplicata, sostenuta dalla tante, tante splendide persone di cui è piena la mia vita.

Un disco che dedico, oltre che a tutti i veri amici, anche ai miei studenti, per dire loro che nessuno, mai nessuno, può davvero impedirci di realizzare i nostri pensieri, per incoraggiarli ad esprimere il loro valore anche per mezzo della musica, e trarne gioia.

A pochi giorni dall’uscita ufficiale, Ritratti è stato premiato al Global Musical Awards di Los Angeles, un riconoscimento tanto gradito quanto inatteso.

Nel caso voleste ricevere il CD fisico di Ritratti, inviate una email a: crist.cavalli@gmail.com oppure trovate una copia digitale su Amazon (cercando Cristina Cavalli Ritratti).

Spero che le mie note siano una buona compagnia… buon ascolto!

https://play.spotify.com/album/5X2rPfhay6DT3Q38iw9pgH?play=true&utm_source=open.spotify.com&utm_medium=open

https://www.amazon.com/Ritratti-Cristina-Cavalli/dp/B01N9Z3OEG

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi