Temuco mi ha restituito la mia bicicletta

bicicletta-muro

Fino ai miei 25 anni ho vissuto a Milano, e io e la mia bicicletta azzurra siamo state inseparabili.

L’ho sempre usata per andare ovunque, estate e inverno, con sole o pioggia, anche con la neve qualche volta.

Sul portapacchi ho trasportato scatoloni e amici, l’ho legata a un numero considerevole di pali della luce e non me l’hanno mai rubata.

A parte i viaggi sulla Vespa del fidanzato o con la macchina prestata dai genitori di qualcuno ogni tanto, mi sono sempre mossa in bicicletta.

Sarà anche per quello che, pur avendo la patente, non sono una grande guidatrice.

bici-legateTrasferirsi ha significato lasciare a casa la bicicletta.

Vuoi perché non ci stava nel trasloco, vuoi perché non sapevo se l’avrei usata in una città che sta su una collina dove tutto è raggiungibile a piedi.

Insomma, in Francia la bici azzurra non è venuta e, ancora meno, quando ci siamo trasferiti qui in Cile.

Sì, abbiamo comprato delle bici qui e le abbiamo anche usate qualche volta, ma non nel quotidiano.

Da quando mi sono trasferita a Temuco, invece, ho di nuovo una fidata bicicletta.

Ho una bella pista ciclabile che passa esattamente sotto casa e che mi porta dove devo andare.

Vivo a distanza ragionevole per andare a lavorare in bici, e con la bici è fattibile tornare pure a casa per pranzo.

All’ università c’è un bicicletero: una custodia per bici, controllata e gratuita, dalle 8 di mattina alle 10 di sera.

Con un pratico seggiolino posso portare tutte le mattine mio figlio all’asilo.

Il cestino si riempie di zaini, zainetti e giacche dei bambini. Ho anche comprato un casco nuovo che mi fa sembrare Paperino!

centro-città-temuco

Certo, Temuco è tristemente famosa per la cattiva qualità dell’aria e in inverno, quando sale il fumo delle stufe a legna, l’attività all’aperto è altamente sconsigliata.

Questa mattina, quando ho lasciato Filippo all’asilo, aveva le guance rosse e il naso gelato a causa del freddo mattutino e del fatto che si ostina a non mettere i guanti.

E’ anche vero che sta per arrivare il periodo in cui piove per settimane senza interruzione e, quindi, dovremo mettere via la bici aspettando il bel tempo.

Intanto, però, mi godo la mia bicicletta.

Non è la bicicletta azzurra ma la sua collega cilena, per ora, sta facendo un ottimo lavoro.

2 commenti
  1. Giorgia
    Giorgia dice:

    Ciao
    Se vieni dalle nostre parti (tra villarrica e Pucon ), facci sapere ! Siamo in pochi italiani ma ci siamo !
    Un caro saluto !

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi