Tutti quanti voglion fare il jazz!

Jazz

Vi piace la musica jazz?

Io potrei dirvi che non ne sono mai stata una grande appassionata. O meglio, non l’ho mai approfondita particolarmente. Ma questo è il passato.

La musica jazz ha una lunga storia, fonda le sue radici nelle comunità Afro-Americane di New Orleans come distaccamento della musica blues e ragtime.

Una volta preso piede un po’ ovunque, il jazz ha cambiato, o meglio adattato, le sue sonorità a seconda della regione in cui è approdato.

A volte seguendo le melodie suonate dagli ottoni nelle bande, altre improvvisando nei locali, senza seguire una metrica. Ed ancora trasformandosi in musica ritmata per la pista da ballo, o addolcendo le sonorità per scivolare nel cool jazz.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e tutte le necessità.

Nel 1978, il jazz è approdato anche a Cork.

L’allora marketing manager del Metropole hotel escogita un piano per riempire l’albergo in questo ultimo weekend di Ottobre e, forse senza immaginare l’incredibile successo, fa partire una tradizione.

A 40 anni di distanza, la manifestazione non ha perso di smalto.

Anzi, ne ha forse acquisito maggiore di anno in anno, complice anche la presenza massiccia del terreno più fertile per la musica dal vivo: i pub.

jazz-locale

Trovare una stanza in centro per il Cork Jazz festival a ridosso della data è decisamente problematico, a meno che non abbiate problemi a mettere mano al portafogli.

La città è in vero e proprio fermento; il jazz esce dalle porte dei pub a cominciare dal primo pomeriggio, all’interno la quantità di gente è davvero moltissima, ognuno fornito di immancabile pinta.

Dalle cucine, i camerieri corrono freneticamente con piatti di “qualunque cosa” fritta accompagnata da montagne di patatine (manco a dirlo, fritte pure loro).

Anche Kinsale ha il suo “distaccamento” jazz.

jazz

Pur ovviamente in scala minore, questo è probabilmente il weekend più intenso del paese (conteso solo con il weekend del Kinsale 7, di cui vi parlerò un’altra volta).

Vantando un discreto numero di pub e ristoranti, si può gironzolare per Kinsale ed ascoltare buona musica, godendo anche della simpatia e giovialità degli irlandesi.

Il Jazz weekend, sia a Cork che a Kinsale, comincia il giovedì sera e, complice il fatto che sia un weekend di bank-holiday, va avanti fino al lunedì.

Quest’anno c’è stato un ospite inatteso: il sole! Per quanto fredde, le giornate del festival sono state parecchio soleggiate, richiamando ancora più persone e permettendo anche qualche esibizione all’aperto.

Il mio piccolo legame con il Jazz festival è cominciato 4 anni fa, quando per la prima volta sono venuta a Cork… per un colloquio!

Già allora mi sono resa conto della difficoltà nel trovare una sistemazione (anche se uscendo un po’ dalla città, non è andata male) e della vivacità della città in queste giornate. E dire che allora ha piovuto per tutto il tempo!

A quattro anni di distanza, ho avuto il piacere di partecipare al Kinsale Jazz festival direttamente con il coro in cui canto. Una esperienza estremamente divertente che spero di poter ripetere anche in futuro. Vi lascio parte di un video delle Kinsale Voices al Kinsale Jazz Festival 2018, e vi invito già da ora a partecipare alla manifestazione nel 2019.

Tutti quanti voglion fare jazz!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi