Le abitudini alimentari in Canada sono oltremodo bizzarre, concedetemi la premessa.

Dopo quattro anni trascorsi a Saskatoon, anche per questo motivo, una delle cose che in assoluto mi manca più dell’Italia è il cibo. Eccomi qua, anch’io sono caduta in questo luogo comune, pur sempre vero però.

Fatta qualche eccezione, gli  ingredienti disponibili e la freschezza di alcuni prodotti lasciano proprio a desiderare. Il fatto, poi, di trovarsi a Saskatoon, in mezzo alle praterie canadesi, non aiuta certamente. Qui infatti non arrivano tutti i prodotti italiani.  Così continuo a sognarmi lo stracchino, i fiori di zucca e la schiacciata (quella vera).

In questi anni di cose strane e “difficilmente digeribili” ne ho viste tante. Ecco a voi una lista delle più bizzarre abitudini alimentari fino ad ora scoperte.

Poutine

abitudini-alimentari-poutine

La prima delle abitudini alimentari alle quali non credo riuscirò mai ad abituarmi sono le poutine. Queste rappresentano una ricetta tipica canadese, originaria del Quebec. Si tratta di patate fritte con formaggio e salsa gravy, realizzata con fondo di cottura dell’arrosto o con il brodo di carne, da amalgamare con burro e farina.

Insomma, le patatine fritte con il ketchup diventano quasi un piatto sano.

S’mores

abitudini-alimentari-canadesi

I canadesi amano trascorrere l’estate in campeggio e sono soliti ritrovarsi la sera intorno al fuoco. Il menù degustazione, solitamente, prevede birra e S’mores: marshmallow arrostiti sul fuoco con cioccolato fuso, il tutto inserito tra due cracker.

La cosa più dolce che abbia mai assaggiato.

Everything Pizza

pizza-abitudini-alimentari-canadesi

In molti ristoranti potete ordinare la everything pizza. Praticamente, non vi è un limite al numero di  ingredienti da mettere sulla pizza, con buona pace delle sana abitudini alimentari mediterranee. Vi posso assicurare che ho visto persone capaci di creare le pizze più assurde! Per molti, infatti, è la quantità e non la qualità degli ingredienti che conta.

L’esperienza più tremenda è stata quando mi hanno offerto un pranzo a base di pizza al pollo, ananas e salsa barbecue. Ho detto che ero vegetariana.

Condimenti per l’insalata

abitudini-alimentari-dressing

L’insalata non dovrebbe essere forse un piatto leggero e sano, condito con un filo di olio extra vergine di oliva? Dovrebbe, in teoria.

Qua si può trovare ogni tipo di dressing, ossia di condimento per l’insalata: Three Cheese Ranch, Greek, Honey Mustard fino ad arrivare all’Italian Style, che di Italia ha veramente poco. Alcuni condimenti sono buoni ma contengo tanto zucchero.

E allora, lasciatemelo dire: non è meglio mangiarsi un bel panino al salame?

Cereali pieni di zucchero

Sono un’amante dei cerali con cui faccio quasi sempre colazione. I miei preferiti sono i cereali al naturale o il muesli.

Al supermercato esistono lunghe file di scaffali interamente riservate ai diversi tipi di cerali. Ne esistono in mille modi ma pieni di zucchero e altre schifezze varie. Pensate che anche le mie amate  gallette di riso (una delle cose più tristi, lo ammetto) qui sono al burro o al formaggio.

La domanda che spesso mi sento ripetere è: “Come fanno gli italiani ad essere così magri se mangiano tutti i giorni pizza e pasta?”

Così, armata di santa pazienza, tu cerchi di spiegare loro che no, gli italiani non mangiano solo pasta e pizza. Che la maggior parte segue una dieta varia ed equilibrata. Soprattutto, noi non ci sfondiamo di bibite gassate da 1000 calorie.

Preferiamo di gran lunga un buon bicchiere di vino, se è un Chianti Riserva, ancora meglio. 

Le sane vecchie buone abitudini alimentari nostrane.

5 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi