Se siete a dieta non programmate un viaggio a Cape Town, sarebbe un sacrilegio. In questa parte di mondo è possibile trovare qualsiasi tipo di prelibatezza culinaria ed ottimi vini locali per tutte le tasche. Insomma, questa città è la destinazione perfettacape town per i food lovers!
Per una colazione, un brunch un pranzo o semplicemente una visita, The Old Biscuit Mill è una chicca da non perdere. Il nomedella struttura si rifà a quello che era l’utilizzo originario dell’edificio, ovvero… un mulino di biscotti! Il complesso, dal gusto industriale e shabby chic, si trova in uno dei quartieri più artistici ed antichi di Cape Town, Woodstock, ed unisce buon cibo, festival, eventi, moda ed arte.
The Old Biscuit Mill e’ aperto tutti i giorni, ad eccezione della Domenica, ma imperdibile è l’appuntamento del Sabato mattina quando un’ ala del complesso viene dedicata alla gastronomia ed è facile perdersi tra degustazioni di formaggi, ostriche, paeilla, originalissime insalate, spiedini, centrifughe e cheesecakes dai mille colori. Si può scegliere se consumare il proprio cibo all’interno del mercato coperto nell’area allestita con dei bellissimi tavoloni di legno (ottimo modo per fare nuovi incontri!) oppure in un’area cortilizia all’esterno. Personalmente, preferisco quest’ultima ipotesi sia perché nel cortile spesso si trovano musicisti che si alternano nell’intrattenere gli avventori, sia per la brezza che offre nelle giornate più calde. La parte della moda e dell’arte è altrettanto coinvolgente e dubito che si riesca ad uscirne senza aver acquistato qualcosa.
Per gli amanti dell’etnico che non hanno troppe pretese sulla forma, The Eastern Food Bazaar, vicino alla centralissima Long Street, è invece il luogo giusto in cui poter gustare ottimo curry a prezzi da caffè espresso.
Stellenbosch e Franschhoek sono altre due mete che vi consiglio assolutamente di non perdere. Questi due tranquilli villaggi si trovano alle pendici di un altopiano e distano a circa un’ora e mezza dalle spiagge di Cape Town. Nel giro di una settantina di vale bus winerieschilometri si abbandonano i surfisti e si è catapultati in uno scenario da Alpi italiane con filari di vigneti a perdita d’occhio. Ci sono diversi tour organizzati che portano i turisti su bus o tram a rotaie alla scoperta delle diverse wineries con degustazioni di vini, formaggi e salumi incluse nel prezzo. Un must da non perdere è l’assaggio di Biltong, alimento tipico sudafricano costituito da carne essiccata, marinata, speziata e tagliata a strisce o a pezzetti sottili. Simile ai nostri affettati, la carne di Biltong e’ piuttosto salata e si trova di diversi tipi come ad esempio struzzo, eland, springbok, orice ed impala. Devo dire che per il momento mi sono mantenuta sul tradizionale ed ho assaggiato solo Biltong di manzo.
Pur non essendo un’amante dei tour organizzati, per godersi appieno la giornata di wine tasting è sicuramente meglio avere qualcuno che guidi per voi. E poi cosi’ facendo avrete modo di fare amicizia con un sacco di persone, ve lo assicuro!
Pensate che il nostro wine tour è finito con un duo canterino a microfono tra me e mio marito davanti a venti persone da ogni continente che ridevano come matti sentendoci cantare “Il gatto e la volpe”.
Ah! Non posso lasciarvi senza dirvi che se in Sudafrica qualcuno vi dicesse: “Let’s have a Braii“, significa che vuole invitarvi ad un barbecue. Ma questo invito e’ molto piu’ che una semplice grigliata di carne, il Braii ha infatti un valore sociale ed e’ condivisione, amicizia e affetto. Un po’ come il nostro tradizionale pranzo domenicale in famiglia.
Scrivere mi ha fatto venire un leggero languorino…Vi abbraccio e vado a spizzicare qualcosa.
A presto!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi