Casa dolce casa!

Finalmente vi scrivo da casa! E` proprio vero che si apprezza di piu` quello che si ha quando non lo si ha piu`! Dopo un mese e mezzo di acqua, segatura di legno, polvere ed albergo siamo riusciti a tornare a casa nostra!

Vi avevo raccontato dell’allagamento dovuto alla rottura

DSC_3512

Camera degli ospiti.

DSC_3513

Secondo bagno.

DSC_3522

Soggiorno con marito che controlla i lavori ed operaio che lavora…

del tubo del bagno… Beh, le mie speranze di avere solo il parquet appena appena rovinato sono svanite quando il pavimento in camera di mio figlio ha cominciato a diventare come coperto da onde di un mare in tempesta. Ci ritrovavamo letteralmente ad andare in discesa e salita per arrivare da un lato della stanza all’altro ed alla fine il parquet si e` alzato talmente tanto che la porta non si apriva piu` ed hanno dovuto spaccarla perche` potessimo entrare.

Quando anche il pavimento della stanza degli ospiti ha cominciato a fare lo stesso e quello della mia camera ha cominicato a spaccarsi abbiamo deciso che non potevamo piu` aspettare e ci siamo messi alla ricerca di un posto dove stare per le due settimane di durata dei lavori. Le possibilità erano: un serviced apartment (residence), una casa sostituiva trovata con airbnb.com od un albergo. Delle tre possibilita` l’albergo era proprio l’ultima perche` vivere in una stanza per 2 settimane non era certo l’ideale!

Solitamente quando capitano questi problemi (e non sono causati dagli inquilini), il padrone di casa paga per il disagio e ripara il pavimento. Per questo, il padrone di casa fa, abitualmente, un’assicurazione sulla casa. Questo tipo di assicurazioni non sono molto costose e coprono veramente tutto. Nel nostro caso l’assicurazione del padrone di casa e` scaduta due settimane prima del danno e lui si e` dimenticato di rinnovarla! Con questa informazione ci ha comunicato anche che era disposto a darci solo 10000 dollari di Hong Kong per tutte le spese (circa mille Euro). Trovare un serviced apartment, con almeno una stanza da letto, per due settimane, per quella cifra e` praticamente impossibile! Tra l’altro chiamando vari serviced apartment in diverse aree della citta` abbiamo scoperto che o si affitta l’appartamento per un mese o niente e per un bilocale per un mese si spende molto di piu` dei 10000 HKD che ci dava il padrone di casa. Abbiamo allora cercato di trovare casa con airbnb.com, quel sito web in cui si puo` dare in affitto la propria casa per un determinato periodo di tempo (di solito quando si e` via in vacanza) o affittarla nel caso non si voglia andare in albergo. Anche quello non ha funzionato perche` quelle con un prezzo decente ed in un’area comoda per i nostri spostamenti non erano disponibili. Alla fine avevo il marito isterico! Abbiamo fatto i turni perche` io ero isterica subito dopo l’allagamento e poi mi sono calmata ed lui ha cominciato subito dopo di me…

Appena una ex-collega di mio marito ve` venuta a sapere dei nostri problemi , ha deciso che non poteva lasciarci nei pasticcio ed ha cominciato a cercare un posto a prezzi abbordabili. Questo e` tipico degli amici cinesi di Hong Kong, si prendono cura delle persone a cui tengono e non lascerebbero mai un amico nei guai senza almeno provare ad aiutare. In poco piu` di un giorno ci trova, per fortuna, due alberghi a costi piu` che decenti. Ed ecco che il 18 di Novembre ci trasferiamo nel Garden City Hotel di North Point.

IMG-20151126-WA0001

Il nuovo letto.

Non vi dico cosa sia stato, ogni giorno, finire di lavorare e fiondarsi a spostare i propri beni da una camera all’altra (perche` i tipi che rifacevano il pavimento avevano specificato che avrebbero spostato solo i mobili) in mezzo alla polvere ed alla segatura (perche`per poter mettere il nuovo parche` hanno dovuto prima segare e togliere via il vecchio) fino alle 10 di sera per 8 giorni! Il buono e` che ci hanno messo solo 8 giorni invece che i 14 previsti e che il 26 di Novembre eravamo di nuovo a casa! Una casa con una camera ed un bagno inagibili perche` pieni di scatole e buste, ma una casa!

DSC_3641

Porta nuova di misure sbagliate… appena ci portano la nuova, nuova, si riprendono questa…

Alla fine abbiamo dovuto ricomprare sia il letto matrimoniale che l’armadio enorme della camera degli ospiti distrutti dall’acqua salata (perche` in Hong Kong quasi dappertutto si usa l’acqua di mare per lo sciacquone) e dal pavimento sconnesso, ma la velocita` con cui hanno rifatto il pavimento ci ha permesso di risparmiare sull’albergo.

Se me lDSC_3633o aveste chiesto una settimana fa` vi avrei detto che le uniche cose che mi mancavano era una rivoltata al pezzo di granito tra la cucina ed il soggiorno (e si, i genialoidi me lo avevano montato al contrario e non potevo piu` chiudere la porta della cucina!) e la porta della camera di mio figlio. Adesso invece posso dirvi che sono in grado di chiudere la porta della cucina senza spaccarla e che ho una bellissima porta intonsa appoggiata al muro della camera di mio figlio… Perche` appoggiata al muro?! Ma perche` hanno sbagliato a prendere le misure e la porta nuova e` troppo grande! Adesso hanno ordinato un’altra porta nuova ( e prego che stavolta le misure siano giuste!!!) e quando verranno a portare la nuova porta nuova prenderanno anche la vecchia porta nuova e tutto dovrebbe tornare alla normalita`!

Adesso abbiamo il nostro bell’albero e le nostre decorazioni natalizie e siamo pronti a festeggiare il Natale grati per una casa pulita e funzionale!

Auguri a tutti per un Natale sereno ed uno splendido 2016!

Condividi con chi vuoi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *