arte-quarantena-donne

Arte in quarantena, sfida accettata

galettes-rois-epifania

L’Epifania in Francia: la galette des rois

L’EPIFANIA IN FRANCIA:

la galette des rois

L’Epifania tutte le feste porta via?

Sarà vero, forse… ma se i nostri cugini francesi non fossero d’accordo?

Come dar loro torto: paese che vai, usanza che trovi.

Infatti, in Francia le feste natalizie terminano ben prima della nostra cara “Befana” e, a dirla tutta, i giorni in rosso sul calendario sono solamente il 25 dicembre ed il 1° gennaio. Neppure Santo Stefano, e no, neppure l’Epifania! Il 2 gennaio si torna a tutti a lavoro, senza nessuna calza piena di regali e dolciumi che ci aspetta accanto al caminetto il 6 gennaio.

Direte voi: sacrilegio! I francesi non festeggiano la Befana?

Ma certo che la festeggiano! Sebbene il 6 gennaio sia un giorno lavorativo, non è detto che i nostri cugini d’Oltralpe non festeggino l’Epifania. Anche loro, come altri paesi europei, hanno le loro tradizioni ed i loro piatti tipici ad accompagnarle. Soprattutto se si tratta di una festività da celebrare in ufficio o comunque al termine di una normale giornata lavorativa.

In Francia non si può parlare di Epifania senza citare la dolcissima galette des rois.

Si tratta di una fragrante torta a base di pasta sfoglia e farina di mandorle, dorata in forno al punto giusto tanto da ricordare, nell’aspetto e nella forma, la corona dei re Magi.

Preparare ed offrire una galette des rois può essere un’esperienza molto divertente: un vero gioco di squadra ed una piccola gara con tanto di premi!

galette-epifania-torta

Gli ingredienti base della galette des rois: zucchero, tanto burro e tante, tantissime mandorle!

Di per sé la ricetta è molto semplice, e può essere preparata in poco tempo e con pochi, semplici ingredienti.

Basta miscelare uova, zucchero, dell’ottimo burro (prezzemolino della cucina francese, non manca mai!) e ovviamente tante mandorle finemente tritate. La galette des rois si può trovare anche alla mela, al cioccolato etc. ma la ricetta originale è solo quella alla frangipane, la più diffusa ed apprezzata.

L’impasto così ottenuto va poi distribuito tra due sottili dischi di pastasfoglia, ma prima di rifinire la torta non può mancare il tocco finale: nascondere nel ripieno la famosa fève, che può essere un pupazzetto di ceramica ma anche una mandorla intera, una nocciola etc.

Ed è proprio nella fève che si nasconde il lato più festaiolo della galette des rois!

Infatti, una volta portata a tavola la golosa torta, al più giovane commensale toccherà… nascondersi sotto il tavolo e decidere, ad occhi chiusi, a chi spetterà ogni singola fetta. In questo gioco è vietato barare!

La fève è una sola, quindi uno solo sarà il fortunato a trovarla e ad aggiudicarsi il titolo di re o regina della giornata, con tanto di coroncina di cartone che accompagna sempre ogni galette des rois che si rispetti. Quindi, aguzzate la vista mentre gustate la vostra fetta e… attenzioni ai vostri denti!

Nel lontano 2011 è toccato anche a me l’arduo compito di distribuire ogni fetta a ciascun commensale. E udite udite… spettò proprio a me il titolo di regina! Pura casualità?

Al di là dei vincitori e dei vinti, il lato più divertente della galette des rois sta nella sua convivialità, tanto amata dal popolo francese: festeggiare con una galette des rois diventa una scusa per ritrovarsi, spezzare la routine, fare una pausa dal lavoro e brindare al nuovo anno con sidro e champagne.

E non ci si limita al solo 6 gennaio: qui in Francia si iniziano a mangiar galettes a Capodanno e si smette, forse, il 31 gennaio! Più che un dolce dell’Epifania, la galettes des rois diventa un vero e proprio dolce di bonne année, augurio qui sempre valido fino a Carnevale, nel caso in cui qualcuno fosse in ritardo!

Ebbene sì, in Francia l’Epifania non porta via tutte le feste né ci consente di iniziare quella famosa dieta perennemente rimandata!

galette-corona-epifania

La mia galette des rois tutta made in Italy!

Trovandomi eccezionalmente in Italia per l’Epifania, quest’anno ho deciso di esportare questa tradizione tutta francese e preparare una galette des rois per la mia famiglia, in perfetto stile expat: mantenere le proprie tradizioni e promuovere con gioia quelle del paese adottivo.

Quindi, sì alla calza della Befana, ma sì anche ad una bella fetta di galette des rois. Chissà chi sarà la regina o il re della giornata!

Buona Epifania, ovunque voi siate!