lavorare-svizzera

Lavorare in Svizzera Italiana: è possibile, ma in che modo?

qualità-vita-svizzera-vale-bambini

Qualità della vita in Svizzera

Parlare di qualità della vita in Svizzera significa affrontare un tema spesso discusso ma sicuramente complesso e – soprattutto – sfaccettato. Per questo ho raccolto alcuni dei fattori importanti e decisivi che fanno della Svizzera un paese nel quale poter espatriare. Buona lettura!

svizzera-vivere

“Alcune cose da sapere” per poter espatriare in Svizzera Italiana

Vivere, ma soprattutto espatriare in Svizzera, non è proprio una passeggiata, e anche per la nostra famiglia non lo è stato, in quanto per poter accedere in questa “terra”, sono necessarie “alcune cose” senza le quali l’espatrio non è consentito!

E se anche voi pensate di salutare l’Italia per la Svizzera, vi spiegherò  in questo mio post cosa dovrete fare:

IL LAVORO: è la prima cosa da trovare: Quindi iniziate la vostra ricerca, perché questo è il primo ostacolo al vostro espatrio, in quanto la confederazione Svizzera non ha alcuna intenzione di accollarsi il costo di persone che pensano di entrare senza poi ” produrre”,  come spesso avviene in altri stati Europei e non solo!!

Il secondo step consiste nella richiesta del PERMESSO DI SOGGIORNO: i permessi in questione sono di diverse tipologie , più precisamente denominati B, C, G, L a seconda dei vari motivi per cui viene richiesto, in questo link troverete tutto quello che vi serve per capire meglio come muovervi:

https://it.comparis.ch/umzug-schweiz/info/glossar/aufenthaltsbewilligung.aspx

Per ottenere i permessi in questione, bisogna essere in possesso di una serie di requisiti ( oltre a quello lavorativo):

Per esempio, dovremo dimostrare, mediante documentazione allegata, di non avere la fedina penale sporca e di non ” essere falliti” nel nostro paese di origine e molto altro…

http://www4.ti.ch/di/spop/stranieri/permesso-di-dimora-b/permessobci/

A questo punto bisognerà iniziare a cercare La CASA, dove iscrivere il nostro Domicilio , e qui sorge il primo ostacolo, in quanto molto spesso per affittare una casa, ci viene richiesto dal proprietario il permesso di soggiorno che spesso non è ancora arrivato in quanto le tempistiche pur essendo molto più snelle a livello burocratico di quelle italiane , hanno comunque bisogno dei loro tempi…. Quindi se siamo fortunati, potremmo trovare una casa e poterla affittare affermando e promettendo  che presenteremo il permesso di soggiorno al più presto, nella speranza che arrivi senza troppa attesa!!

In svizzera Italiana, il costo degli affitti è molto elevato e anche se da diversi mesi “gira voce” nei mercati immobiliari  che dovrebbero calare, sinceramente questo ancora non si è verificato, pertanto armatevi di tanta pazienza e iniziate la vostra ricerca.

A Locarno ad esempio, per poter affittare una casa di 4 locali e  mezzo ( ovvero 3 camere da letto, salone/soggiorno e cucina quasi sempre a vista, due bagni ), in zona centrale, dovrete considerare una cifra che si aggira tra i 2000 e i 2800 franchi mensili , escluse spese accessorie!!

Dunque costose non trovate anche voi??

Per risparmiare qualcosina dovrete allontanarvi dal centro della città e allora i prezzi caleranno di conseguenza!!

A questo punto bisognerà aprire un Conto in Banca in una delle moltissime a disposizione, perché molte delle nostre formalità ne avranno bisogno, come per esempio versare le 3 mensilità richieste per affittare il nostro appartamento, più il deposito cauzionale e molto altro….!!

Parlando della CASA , non ho volutamente menzionato la possibilità di acquistarla, in quanto ho ritenuto che quasi per tutti , come è accaduto anche per noi, inizialmente sia più pratico affittare anche per conoscere meglio il luogo in cui si andrà a vivere, magari successivamente si potrà prendere in considerazione anche questa possibilità che richiede, anche in questo caso, una bella somma di denaro, ma di cui non voglio entrare nel merito in questo post.

Solo adesso , chi ha bambini, potrà pensare d’iscriverli ad una Scuola Pubblica, perché diversamente non sara consentito, se non muniti di tutto quanto citato prima, compreso il domicilio!!

Anche in questo caso l’iscrizione, soprattutto quando si riferisce alla scuola dell’Obbligo, richiede delle pratiche burocratiche che nel nostro caso si sono dimostrate molto snelle, riuscendo a fare molto anche dalla nostra città Natale , Roma, grazie ad un personale Svizzero decisamente efficiente!!

A questo punto dovrete pensare ad ISCRIVERE voi e tutti i membri della vostra famiglia presso una delle molteplici CASSE MALATI, le quali qui in Svizzera svolgono la funzione che da noi viene svolta dal SISTEMA SANITARIO NAZIONALE, ma che essendo private ( ovvero come un’ Assicurazione ), chiaramente sono a pagamento, ma offrono un servizio sicuro, funzionale e soprattutto garantito!!

Anche in questo caso poterete scegliere tra le moltissime a disposizione e decidere d’inserire,  oltre all’Assicurazione di BASE, delle COMPLEMENTARI che saranno specifiche per ogni membro della famiglia  a seconda delle necessita di ciascuno: un esempio per tutti è quello d’inserire per i bambini, all’interno della complementare, le spese dentarie per consentire ai nostri figli di poter accedere al dentista e a tutte le sue cure ( apparecchio compreso), avendo un rimborso anche dell’ 80% della spesa sostenuta.

https://it.comparis.ch/krankenkassen/default.aspx

Non entro nel merito dei costi , perché sono molto variabili…quello che posso dirvi che anche in questo caso la spesa è cospicua ed insieme al costo della CASA va ad impattare notevolmente sulle spese mensili del bilancio familiare e dovrete tenerne conto prima di decidere di trasferirvi in Svizzera, senza ombra di dubbio!!

A questo punto credo di aver citato “LE PRINCIPALI COSE” da sapere prima di decidere di Espatriare in Svizzera Italiana……ora sta a voi decidere cosa fare!!

Quello che posso dirvi , ad oggi dopo 3 anni dal nostro Espatrio è che , lo rifarei ancora perché se anche può’ sembrare complicato e difficoltoso come passo, in realtà se mosso da una grande voglia di farlo nulla diventa impossibile….e come si dice: VOLERE è POTERE…e’ davvero una gran verità!!

Un caro saluto e…

alla prossima puntata!!


Chi sono: https://donnecheemigranoallestero.com/valentina-locarno-svizzera/

cose-sapere-espatriare-svizzera

 

vita-a-ginevra-lago-cigni

Cinque cose da sapere sulla vita a Ginevra

Trasferirsi all’estero è sempre un grande passo: affrontiamo una realtà diversa dalla nostra, a cui all’inizio facciamo fatica ad adattarci. Per quanto la Svizzera non sia poi cosi distante dall’Italia e faccia parte dello stesso continente, non mancano significative differenze con il nostro Bel Paese.
1. Se vi capita di venire a Ginevra durante il weekend e specialmente di domenica, troverete il 90% dei negozi chiusi.vita-a-ginevra-negozio Appena arrivata, la cosa mi sembrava totalmente fuori ogni logica, abituata com’ero a girare centri commerciali e fare shopping nel weekend. Bhe, qui il sabato alle 18 chiude tutto, e la domenica rassegnatevi a trascorrerla lungo il lago (pic-nic, sport sul lago, passeggiate in mezzo ai parchi) o sciando (nel caso in cui la stagione lo permetta).
2. Ginevra ospita centinaia di organizzazioni internazionali e non governative ed è anche sede delle Nazioni Unite (il cui quartier generale a Ginevra è secondo solo a quello di New York). Questa elevata concentrazione di organismi internazionali ha creato una società multi-culturale unica nel suo genere. Ci sono nazionalità provenienti da tutto il mondo e l’inglese, più che il francese, è la lingua che si sente parlare più spesso in città. La mobilità è molto elevata, c’è chi viene per tirocini, per fare ricerca, molti vengono per brevi periodi: siate pronti a fare amicizia in poco tempo e anche a veder partire i vostri amici più cari (cosa che si rivelerà molto utile quando cercherete di programmare un bel viaggio all’estero e vi renderete conto di conoscere persone in ogni angolo della terra pronte ad ospitarvi).
ginevra-onu3. Il punto sopra apre una considerazione riguardo la coesione sociale ed il multiculturalismo. Ci sentiamo italiani perché parliamo la stessa lingua, perché abbiamo la stessa storia, perché condividiamo la stessa cultura… ma allora come fanno qui in Svizzera?
Come fanno qui a Ginevra con questa elevato numero di persone provenienti da ogni parte del pianeta? A mio parere, trovo che differentemente da quanto il miglior libro di sociologia possa spiegare, qui la coesione sociale è basata sulla differenziazione, sull’essere diverso dall’altro, sulla possibilità di essere in grado di portare delle esperienze – o tradizioni, culture lingue diverse – e offrirle a vantaggio dell’intera società. In un quadro cosi variopinto, nessun colore stona.
4. Il sistema sanitario è completamente differente dal nostro. L’assicurazione è obbligatoria. I costi sono abbastanza elevanti, ma di certo proporzionali allo standard di vita qui.

5. Ogni estate, alle 6 del mattino, prima di andare a lavoro, si ci ritrova sul lago a vedere il sole sorgere, bevendo un caffé e ascoltando buona musica dal vivo, nel bar / pub che si trova su un lembo di terra che si protrae sul lago. Incredibile esperienza da non perdere.

vita-a-ginevra-caffe