Il cocco, elisir di lunga vita o killer seriale?

irina-che-beve-cocco

L’acqua di cocco è una delle bevande più comuni qui a Bali, di certo la mia preferita.

Si trova ovunque, ha un gusto rinfrescante ed è quindi particolarmente adatta per le calde giornate balinesi. Si può bere pura o mescolata nei frullati, con o senza uno spicchio di lime, ma rigorosamente con cannuccia di bambù o al massimo di carta.

È un’ottima alternativa all’acqua, perché è isotonica e contiene molti minerali e vitamine.

Non è solo il gusto piacevole a renderla unica, ma i suoi molteplici effetti benefici per la salute. Possiamo dire che “una noce di cocco al giorno toglie il medico di torno”.

Quali sono i suoi benefici per la nostra salute?

  1. Favorisce la digestione, grazie alla sua alta concentrazione di fibre.
  2. Aiuta durante la dieta, poiché contiene pochi grassi e sopprime l’appetito, dando un senso di sazietà. Berla prima di pranzo diventa uno stratagemma perfetto!
  3. È ideale per la reidratazione, soprattutto dopo lo sport, perché contiene ingredienti naturali molto più efficaci nell’idratazione del corpo umano rispetto a quelli delle bevande sportive e energetiche. Sudando perdiamo liquidi ricchi di minerali, ma possiamo sostituirli con i circa 300 mg di potassio e 5 mg di zucchero naturale contenuti nell’acqua di cocco.
  4. Fa bene alla pelle, e se applicata sul viso tonifica ed idrata.

Non c’è niente di meglio che bersi un cocco in spiaggia!

Potremmo bere acqua di cocco dall’alba al tramonto?

Non esiste una regola rigida per quanto riguarda la quantità massima di acqua di cocco che dovrebbe essere bevuta su base giornaliera. Teniamo in conto che in un cocco medio ci sono circa 250/300 ml di acqua, il che significa un apporto che va dalle 45 alle 60 calorie.
Se decidiamo di bere tanto cocco facciamo tanto sport!

cocco-in-spiaggia

Rinfrescante come l’acqua del mare…

Oltre all’acqua cosa si ottiene dalla noce di cocco?

Possiamo ottenere anche l’olio di cocco extra vergine spremuto a freddo, ricavato da noci di cocco essiccate, la cui polpa viene disidratata a basse temperature, lo zucchero di cocco, zucchero di canna naturale ricco e non raffinato con un profondo sapore di caramello, fiocchi di cocco, ideali come spuntini o per decorare torte.
Comunque qui a Bali tutte le sue parti vengono utilizzate per svariate ragioni.

Possiamo quindi definire il cocco un dono di Madre Natura?

Sì e no!

Anche la noce di cocco nasconde il suo segreto inconfessabile…

Può pesare da due a quattro chili e cadere da alberi di 25 metri con la forza cinetica di una tonnellata. Cioè, per farla breve, precipitarsi sulle nostre teste ad una velocità di circa 80 chilometri all’ora!

Le conseguenze sono gravi lesioni alla schiena, al collo, alle spalle e alla testa e purtroppo, in molti casi, morte immediata. Alcuni studi affermano che fino a 150 persone all’anno in tutto il mondo vengono uccise da alberi di cocco.

E chi ci pensava?

Io no, fino a quando non sono venuta a vivere a Bali, dove sovente un abitante ti indica che hai parcheggiato nel posto sbagliato, e tu ti chiedi perché… poi guardi in alto e vedi quel grosso mazzo di noci di cocco che pende sulla tua moto e capisci che devi spostarla… e con pazienza ti rimetti il casco in testa per farlo.

Ho letto un articolo che raccontava come ad un funerale per un uomo ucciso dalla noce di cocco un suo parente abbia fatto la stessa triste fine, mentre riponeva le offerte sul luogo esatto dell’incidente… Ma non è sfiga questa?

Spesso parlo con gli abitanti del mio quartiere, che mi raccontano di questi incidenti, ma non ci sono statistiche affidabili su quanti episodi del genere si verifichino effettivamente ogni anno in Indonesia. Di certo sono molti di più di quelli effettivamente riportati, il che rende difficile accertare il rischio reale.

Meglio prevenire che rischiare…

Sì, certo, sempre meglio pensarci prima.

– Fai rimuovere le noci dagli alberi di cocco del tuo giardino o subito fuori.

– Non aspettare qualcuno all’ombra di un albero con noci di cocco.

– Non parcheggiare sotto alberi carichi di noci di cocco.

– Non arrampicarti sugli alberi di cocco ma chiedi a scalatori esperti di alberi di cocco di farlo per te.

albero-di-cocco-elisir

Albero di cocco davanti al Lumbung

Come si dice in indonesiano e quanto costa?

Si chiama “air kelapa muda”, cioè acqua di cocco fresco. E per ironia della sorte, testa si dice “kepala”…

Il kelapa muda comprato nei warung costa 10.000 IDR, circa 60 centesimi di euro, mentre nei ristoranti si trova a poco più di un euro.
Fantastico vero?

noci-di-cocco-giallo

Noci di cocco giallo

La leggenda dice che i cocchi hanno gli occhi

Alcuni balinesi mi hanno detto che il cocco ha gli occhi per prendere la mira e decide lui dove cadere… la cosa mi turba non poco, quale è il motivo che lo fa decidere? Dobbiamo essere suoi estimatori per non essere dei bersagli?

Mi riesce più facile pensare che sia il destino, e comunque voglio continuare a considerare i cocchi positivamente, come la maggior parte dei balinesi: simbolo della fertilità e della vita.

Simbolo della vita, certo che sì, ma nel dubbio quando parcheggio sotto un albero o entro nel lumbung guardo sempre in alto!

4 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi