Parto per Sevilla con una valigia: dentro il necessario per iniziare una nuova vita. Lascio tutte le certezze che mi ero creata fino a quel momento e viaggio verso l’ignoto: dormo per un mese in una chiesa che ospita missionari poi, in seguito, vengo ospitata a casa di una signora che decide di aiutarmi finché non trovo una sistemazione migliore... Intervista ad Antonina Carollo, Spagna https://donnecheemigranoallestero.com/missionaria-e-artista-di-strada-in-spagna/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *