Dear me, avanti tutta!

You do not have to be good.
You do not have to walk on your knees
For a hundrer miles through the desert, repenting.
You only have to let the soft animal of your body
love what it loves.
Mary Oliver – Wild Geese

dear-me-avanti-tutta

Cara Sam,
chi lo avrebbe mai detto? Tu decisamente no…
Mamma, forse… papà, magari… zia sicuramente… ma tu – diciamocelo – decisamente no.
Eppure ci sei. A volte a tentoni, a volte di corsa ma ci sei. Stai cercando di costruirti un futuro, una vita simile a quella di cui prima solamente sognavi, e lo stai facendo da sola. Insomma: mica male, no?
Ecco, dall’alto dei miei (nemmeno troppo) numerosi anni, avrei qualcosa da dirti. Qualcosa che magari adesso ti farà male, che ti farà riflettere una volta di troppo, ma sicuramente prima o poi ti sarà prezioso…
Sorridi. Sorridi di più. Fallo almeno una volta al giorno davanti allo specchio se necessario ma sorridi! Fallo per te stessa, perché iniziare ogni giorno con il piede giusto non potrà che farti bene, fallo per gli altri, perché si rendano conto del sole che hai dentro e imparino a conoscerti oltre la cortina fatta di ottimi voti, poche parole impacciate e la tendenza a nascondersi dietro a vestiti a volte francamente osceni.
Permetti alla vita (alle persone!) di saperti fragile, dai loro la possibilità di rendersi conto di averti ferito e ascolta le loro scuse, anche se chiuderti in un guscio fatto di rabbia e rancore ti pare più facile. Impara ad ascoltare chi ti chiede scusa, valuta la sincerità di quelle parole e vai avanti. Con un sorriso.
Riconoscere le proprie debolezze, accettarle, sapere quando è meglio fare un passo indietro per tutelare innanzitutto te stessa è un grande punto di forza. Non dimenticartene.

dear-me-avanti-tutta

Hold-me fast, ’cause I’m an hopeless wanderer (cit.)

Amati. Non avere paura di farlo e sorridi di tutti quelli che confondono l’amore per se stessi con l’egocentrismo. Ama il tuo (gran!) cervello, i tuoi capelli crespi, persino quei chili di troppo che ti fanno sentire brutta e sbagliata da quando hai quattro anni e ti fanno parlare di dieta da quando ne hai sei. (Peraltro, i fetenti se ne andranno pure…non temere! Ma questa, tesoro, è un’altra storia) Solo amando te stessa sconfiggerai ogni demone. Anche il più terribile.
Sai, negli anni imparerai a sopravvivere a cose più grandi di te e quelle che pure non riuscirai a sconfiggere in toto rimarranno quasi sempre in tuo controllo. Poi, per tutte le volte in cui non credi di potercela fare da sola – non dimenticartene! – potrai sempre chiedere aiuto. Sempre. Nonostante il tuo – ammettiamolo! – brutto carattere, le tue mille insicurezze e le paranoie di una vita troverai un sacco di amici importanti lungo il cammino. Ne perderai qualcuno di altrettanto importante ma – fidati! – imparerai a dare valore a chi resta e a non dare troppo peso a chi parte. Sarà dura, sarà lunga e a volte potrà sembrarti interminabile ma puoi farcela.
Ah, un’ultima cosa… non sentirti sbagliata o una perdente perché non hai i classici fidanzatini da presentare a casa o sui quali spettegolare con le compagne di classe. Puoi credermi se ti dico che tutto ha un suo perché, che tutto troverà una sua dimensione e soprattutto che quel sussulto al cuore arriverà quando meno te lo aspetti e risanerà anni di disprezzo. Non sentirti in colpa quando la voglia di partire, fare le valigie, esplorare, conoscere, scoprire si farà forte e ti ritroverai a salutare tutti senza sapere quando e se saresti tornata. Non  permettere a nessuno di trasformare la fiamma che brucia dentro di te in un difetto, fanne sempre un punto di forza sapendo che chi ti ama sul serio capisce la tua esigenza di essere sempre in movimento.
Come direbbe uno dei millemila cantanti tedeschi che adesso ami tanto, “Bitte versprich mir, glaub immer an dich“: Ti prego, promettimi di credere sempre in te stessa.
Insomma: avanti tutta!
Ti abbraccio.

Condividi con chi vuoi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *