Buongiorno a tutti, mi chiamo Serena vengo da Roma e vivo a Parigi dal maggio 2012. 

Mi sono trasferita nella capitale francese a 23 anni per una serie di circostanze fortuite che mi fanno credere nella serendipità. Dopo aver conseguito la laurea triennale in Filosofia presso l’Università Roma Tre, ho attraversato una fase di dubbi sul mio futuro. Sapevo che avrei voluto continuare gli studi ma avevo bisogno di un periodo di pausa e di riflessione. 

Così, in cerca di nuovi stimoli e appassionata di filosofia francese, decisi di venire a Parigi per studiare il francese. Sarei dovuta restare 3 mesi e poi tornare a Roma. Ma una volta qui, l’idea di guardare i programmi delle Università ha germogliato fino a divenire un progetto. I tre mesi di vacanza-studio sono diventati tre mesi di studio intensissimo. Partita con un livello B1 in francese, dopo poco più di due mesi passavo l’esame per ottenere il certificato di livello C1, requisito obbligatorio per l’iscrizione al quarto anno. Alla velocità della luce ed in modo alquanto rocambolesco, mi sono ritrovata ad iniziare il “master” (equivalente del nostro quarto anno di studi universitari) in Filosofia contemporanea alla Sorbona. Il mio sogno si realizzava! 

L’anno successivo, per una serie di vicissitudini, ho leggermente riorientato il mio percorso di studi ed ho conseguito un secondo master in comunicazione che mi ha permesso di avvicinarmi al mondo della comunicazione digitale. 

Dal 2014 lavoro come digital project manager: prima in un’agenzia di comunicazione digitale, ora in una multinazionale IT. I miei interessi restano vari e mi lancio in mille nuove avventure per continuare ad imparare. Al di là della semplice progettazione ho studiato e lavorato su progetti accessibili alle persone disabili; sono stata manager della prima azienda dell’ICT composta esclusivamente da lavoratori con disabilità; mi sono formata all’User Experience ed ho potuto realizzare prodotti in linea con le esigenze degli utilizzatori; sono specialista del settore no-profit; ho dato conferenze; partecipo attivamente all’inserimento delle donne nel mondo dell’ICT. 

Nel tempo libero continuo a leggere e a studiare. Resto appassionata di filosofia, leggo romanzi, partecipo a diversi blog, scrivo racconti e recensioni e, quest’anno sono giurata in un concorso letterario. Ho pubblicato in diverse antologie, fra le quali: Una casa tutta per lei, Favole dal mondo expat, Espatrio, le paure e il coraggio delle donne, Mille voci contro la violenza e Storie Sbagliate

Mi auguro di poter interagire presto con voi attraverso gli articoli di Donne che emigrano all’estero. 

A bientôt !  

Gli articoli scritti da Serena

Condividi con chi vuoi