Sonia-baviera

Sono Sonia e vi scrivo dell’hinterland di Monaco di Baviera.

Sono nata a Roma e come dice spesso mia madre, ho lo spirito nomade.

Da piccola, insieme ai miei genitori abbiamo viaggiato e visitato l’Italia in lungo e in largo.

Io spesso chiedevo di paesi esteri e loro mi rispondevano sempre: “Prima impara a conoscere il tuo paese”. Così è stato, e da oltre 10 anni ho iniziato ad esplorare il mondo oltre i confini italiani.

Ho sempre pensato che una volta terminati gli studi avrei fatto un’esperienza all’estero. Non mi ero posta limiti di tempo ma ero sicura che prima o poi sarei tornata in patria, ad oggi non ne sono più così sicura.

Ho vissuto in Germania la prima volta circa 4 anni a Francoforte sul Meno, successivamente ci siamo trasferiti in Canada, dove abbiamo vissuto per circa 3 anni ed infine siamo tornati in Germania, questa volta a Monaco di Baviera. Per essere precisi, lavoriamo a Monaco ma viviamo a circa 65 km, il che significa viaggiare avanti ed indietro tutti i giorni.

Il primo trasloco è stato il classico: valigia, biglietto e speranze.

Ad oggi smonto e rimonto mobili come se non ci fosse un domani. Sono diventata una impacchettatrice seriale, ed ogni volta che sistemo una casa, lo faccio pensando che prima o poi dovrò impacchettare tutto di nuovo.

Sono un fisico, ed attualmente lavoro nell’ambito dei videogiochi. Non è la mia passione ma è un lavoro.

Sono sposata con un ingegnere, lui sì è un amante dei videogiochi. Siamo insieme da 16 anni, ed insieme abbiamo vissuto tante avventure.

Abbiamo una splendida bambina di due anni. Un turbine che ogni giorno ci insegna a tornare  bambini.

Poi ci sono i quattro puffi. Tre cagnolini, di 13, 12 ed 11 anni ed il nuovo arrivato, un micio di circa 6 mesi.

Gli articoli scritti da Sonia

lavoro-sogni

Quando trasferirsi all’estero non significa necessariamente realizzare il “sogno americano”

Condividi con chi vuoi