La magia dei sogni

bambina legge libro magico

Da sempre, i primi mesi dell’anno sono stati caratterizzati da grossi cambiamenti nella mia vita.

Ricorderò sempre quel gennaio in cui ho abbandonato l’Università per iniziare a lavorare nella compravendita delle case e quel marzo di tre anni dopo in cui ho trovato impiego in una delle più prestigiose agenzie immobiliari di Milano.

E come potrei dimenticare quel gennaio 2015 in cui mi trasferii a Londra e, il febbraio dell’anno dopo, in cui partii verso Mallorca?

È trascorso un triennio da allora e ho vissuto la mia vita serena e tranquilla, godendomi i frutti di tutti i miei sacrifici, vivendo finalmente tutti quei sogni che ho trasformato in realtà.

Da qualche mese, però, quel vento dei cambiamenti aveva iniziato di nuovo a scompigliarmi i capelli.

Soffiava e soffiava.

Dove mi avrebbe portata?

Non volevo cambiare vita un’altra volta. Sono felice a Mallorca e un altro trasloco non è ciò di cui ho bisogno.

Ho iniziato a osservare quello che c’era attorno a me.

Mi sono accomodata, ultimamente:  il mio lavoro, lo studio, i miei viaggi, lo sport. Una routine che mi piace.

Ma non voglio vivere un’esistenza piatta. Adoro l’avventura, le sfide, le novità.

Organizzo un viaggio per alimentare e rinvigorire l’anima, ma al ritorno sento che mi manca qualcosa. Ma cosa?

Il vento soffiava ancora.

Il segnale era chiaro: c’era bisogno di qualche cambiamento.

Dovrei andare ancora da un altra parte?

Ma osservando il mappamondo non mi vedo in nessun’altro posto.

Ci rifletto molto, non ci dormo le notti.

Mi bombardo il cervello di domande, finché non lo capisco.

Ho bisogno di un nuovo sogno!

Uno di quelli che ti fa sentire viva, che dà adrenalina, che ti butta fuori dal letto alle prime luci dell’alba e che ti accompagna in ogni momento della giornata. Uno di quelli che attira le energie dell’Universo.

Sì, ma quale?

Parto alla ricerca di esso, scavo e riscavo nel mio interiore.

Lo cerco ovunque e in ogni momento: rimango vigile durante la notte, sperando che appaia davanti a me e io possa catturarlo, mentre di giorno continuo a pormi domande.

Ma non riesco a venirne a capo.

Mi interrogo su cosa mi piace fare, su cosa mi dà soddisfazione in questo momento.

Finché, finalmente, non trovo la mia risposta.

Trovo il mio nuovo sogno e il cuore torna a battermi forte e gli occhi a brillare.

Individuato l’obiettivo, penso a una strategia: sarà un cammino nuovo, e anche se non so esattamente come muovermi, sento dentro di me che ce la posso fare.

E poi, accade la magia: le opportunità si presentano senza neanche che me ne accorga.

Sento vibrare attorno a me quella stessa energia che sentivo in passato. Un altro segnale.

Navigherò con il vento dei cambiamenti che soffia dalle mie parti, con la magia che fa apparire le occasioni e quel senso di vitalità di cui si riempie l’anima quando ci muoviamo in direzione dei nostri desideri, per giungere alla meta con il sorriso sulle labbra.

Inizio nuovamente a vivere come dentro una favola, e chissà non sia proprio questa favola di cui scrivo, diventando autrice e protagonista.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi