Lavoro a Madrid: consigli utili per chi cerca stabilità

persona-bilico-traliccio

La Spagna è una meta ambita per molti italiani, che si innamorano di questo bel paese per il clima, la cultura, il cibo e la gente.

Ma trovare lavoro da ufficio con contratto a tempo indeterminato, seppur con una o più lauree in tasca, non è molto facile data la crisi lavorativa che la Spagna sta ancora vivendo.

Ecco perché ho deciso di condividere con voi la mia recente esperienza madrileña e come ho ottenuto più proposte di contratti a tempo indeterminato in pochi mesi.

L’importanza del Network

Il networking, o l’importanza di avere contatti per tradurla all’italiano, è fondamentale ovunque, ma devo dire che in Spagna fa davvero tanto la differenza.

Se pensate che in media le application a un job posting di LinkedIn sono sulle 300 candidature, capite che spesso le aziende non vi chiamano non perché il vostro curriculum non vada bene, ma perchè non lo hanno neanche visto.

Ciò che invece funziona molto bene è farsi conoscere di persona: gli spagnoli sono in genere molto empatici e spesso scelgono un candidato più per la presentazione di sé che per le competenze (visto che appunto, ci sono tanti candidati con più o meno lo stesso cv).

Per questo consiglio vivamente di partecipare a eventi di networking che trovate nella città: consultate Meetup, EvenBrite, Quedamus, Ticketea.

A parte questi eventi ufficiali, vi consiglio vivamente di condividere con chiunque possiate il vostro desiderio di spostarvi in Spagna, anche mentre siete ancora in Italia.

Può capitare che un amico di un amico lavori lì e vi possa raccomandare nella sua impresa. So che sembra banale, ma quando ho deciso finalmente che era ora di tornare a vivere stabilmente in Spagna, ho ricevuto la mia prima proposta proprio così, con un passaparola di amici di amici.

LinkedIn: uno strumento spesso sottovalutato

Questo punto in realtà si riferisce sempre al networking, ma vorrei sottolinearlo perché spesso viene erroneamente sottovalutato.

Infatti, seppur sia vero che è molto difficile essere richiamati dopo una application su Linkedin, è invece davvero molto utile aggiungere i recruiter delle aziende che più vi interessano.

Anche se non conoscete i loro nomi, basterà ricercare per esempio “IT recruiter” oppure “IT hr” e poi selezionare su “persone” e, se volete, anche filtrare per azienda, e invitarli a connettersi con voi.

linkedin-motore-ricerca

Nel periodo in cui cercavo lavoro a Madrid, ne ho aggiunti davvero tanti e, quando mi accettavano la richiesta, li ho contattati per far loro sapere che ero in cerca di lavoro a Madrid, che genere di posizione cercavo e cosa potevo apportare a una impresa.

Anche se alcuni non mi hanno risposto o mi hanno detto che non avevano niente per me in quel momento, i recruiter sono soliti condividere le nuove posizioni aperte su Linkedin quindi è stato utile (e lo è ancora) vedere i loro post nella mia home.

Un’altra funzionalità di LinkedIn che ho scoperto da poco è che quella dei gruppi privati stile facebook, professionisti in uno specifico campo (qui vi lascio un esempio). 

Potete inviare una richiesta di iscrizione al gruppo e poi scrivere un post interno o contattare individualmente gli altri membri per far sapere che siete in cerca di nuove opportunità. Un’altra opportunità lavorativa che ho avuto a Madrid è nata proprio così.

Aggiornate il vostro profilo in spagnolo

I siti come LinkedIn, Domestika, Infojobs vengono usati dai candidati per trovare offerte ma anche dai recruiter per trovare candidati.

Per questo è importantissimo tradurre il proprio cv pubblico in spagnolo usando parole chiave strategiche che possono attrarre le risorse umane.

Quali sono le keyword migliori?

Beh, dipende molto dal vostro campo, ma direi che un buon modo per trovarle è prendere come riferimento dieci offerte di lavoro che vi interessano e verificare quali siano le parole chiave che hanno in comune.

Già che in questo post ho sottolineato tanto l’importanza del network, concludo esortando chi sta cercando di trasferirsi in Spagna a commentare qui sotto per mettersi in contatto con me, e sarò più che contenta di aiutare in prima persona connazionali che sognano di spostarsi qui.

Mucha suerte chic@s!

madrid-ponte

16 commenti
  1. Loredana
    Loredana dice:

    Grazie Ilaria hai fornito informazioni davvero interessanti ed utili….. farò un passaparola per diffondere la tua iniziativa e continua che ti seguiamo in tanti

    Rispondi
  2. Dreamer
    Dreamer dice:

    Grazie Ilaria per condividere con noi questi consigli e trick su come trovare facilmente lavoro all’estero.

    Non vedo l’ora di leggere altri post sulle tue avventure in terra spagnola 😉

    Rispondi
  3. Val
    Val dice:

    Penso siano dei consigli utilissimi, e non solo per Madrid ma per qualsiasi altra città europea!

    Proverò a usarne qualcuno per Amsterdam. Vediamo cosa viene fuori 😉

    Rispondi
  4. Barbara
    Barbara dice:

    Sono un medico, a me piacerebbe moltissimo lavorare in spagna. Sono stata vari anni fa a madrid per lavoro e me ne sono innamorata, seguiro’ i tuoi consigli….grazie

    Rispondi
    • Ilaria Notarantonio
      Ilaria Notarantonio dice:

      Ciao Barbara, in bocca al lupo per la tua ricerca. Non so bene come funzioni il mondo medico ma aggiungimi su LinkedIn, se posso sono più che contenta di aiutarti. Come scrivo qui, il network è importante 😉

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi