Albero-Natale-Rockefeller

Natale a New York!

Con il Thanksgiving qui a New York City è partita ufficialmente la stagione natalizia.
E nella grande mela, Natale è caratterizzato da eventi e posti ben specifici.

Chi di voi non ha mai visto il film “Miracolo sulla 34esima Strada”?
Il giorno del ringraziamento si inaugurano proprio le tradizionali vetrine natalizie di Macy’s (negozio di cui si parla nel film).

Vetrine

Peanuts vetrine Macy’s 2015

E’ una tradizione che va avanti dal 1907. Ogni anno si segue un tema diverso, e le vetrine si animano lasciando grandi e piccini a bocca aperta. Quest’anno si celebrano i 50 anni dei Peanuts, quindi i protagonisti delle meravigliose vetrine (alcune di queste interattive) sono proprio Snoopy e Co.
La cosa che mi emoziona di più ogni volta che vedo le nuove vetrine è la marea di bimbi sognanti con il naso schiacciato al vetro, le luci e l’aria di festa che si respira intorno.

Vetrine interattive

Bambini interagiscono con le vetrine di Macy’s

Anche Saks sulla 5th Avenue ha delle vetrine a tema molto carine. Quest’anno sono dedicate alle capitali del mondo, ma a mio avviso sono molto meno belle di quelle dell’anno scorso, in cui si celebravano i classici delle favole rendendo omaggio allo stile di Georges Melier.
Il connubio poi con il Rockefeller esattamente dall’altro lato della strada, rende tutto più magico.
L’albero del Rockefeller è stato inaugurato ad inizio dicembre con una diretta live in TV, ed in questo periodo attraversare quella zona è praticamente impossibile data la quantità infinita di gente. Personalmente non è uno dei miei posti preferiti per Natale, ma va visto almeno una volta.

Passeggiare sulla 5th avenue è il posto migliore se volete ammirare le eccentriche, maestose e sfarzose luminarie dei grandi negozi. Sono davvero incredibili!

Albero Natale Rockefeller

Albero di Natale al Rockefeller Center

Altro elemento tipico natalizio sono i mercatini di Natale. Bryant Park, Union Square e Columbus Circle offrono mercatini di artigianato locali davvero carini, ma dai prezzi non proprio competitivi. E’ comunque un’ottima occasione per respirare l’aria di Natale. In genere iniziano a fine Novembre o i primissimi di Dicembre fino al giorno di Natale.

New York offre anche numerose piste di ghiaccio dove potersi divertire. La più famosa è sicuramente quella del Rockefeller, anche se è quella che in genere meno consiglio. E’ la più costosa, più piccola e più affollata e potete rimanere in pista per un tempo molto limitato. Quella di Bryant Park è la migliore. Pista abbastanza grande, ingresso gratuito e se avete con voi i pattini e un lucchetto (come abbiamo fatto io e mio marito), non pagate assolutamente nulla e pattinate per quanto tempo volete. Altrimenti si possono sempre noleggiare lì.
Anche non essendo provetti pattinatori, l’anno scorso io e mio marito ci siamo regalati proprio dei pattini per Natale ed appena possiamo ci lanciamo tra la gente. Ovviamente non sono mancate le cadute rovinose da parte mia. Ma per ora sono tutta intera per fortuna!

Pista Ghiaccio

Pista di Ghiaccio a Bryant Park

Con le ulteriori due piste di Central Park la scelta è davvero notevole. Qui pattinare è un’attività molto comune e non è raro vedere bambini molto piccoli imbacuccati come gli omini Michelin alle prese con le prime pattinate… Per me che vengo da una città di mare è stata davvero una piacevole novità (non vi nego che alcuni di questi bimbi erano anche più bravi di me)!

Salvation Army

Salvation Army

L’esperienza natalizia non può non annoverare i Salvation Army, un gruppo missionario evangelico che dal giorno del Thanksgiving ha i suoi volontari all’angolo delle strade che ballano e suonano una campana con un sottofondo di musica natalizia a tutto volume. In pratica si passeggia per strada con una costante colonna sonora fatta di musica di Natale, il che da davvero l’idea di essere in un film. E se siete fortunati, potete trovarne qualcuno che si lancia anche in uno sfrenato ballo!

Parlando di ballo, oltre al tradizionale spettacolo del New York City ballet con il suo “Schiaccianoci”, altro evento da tutto esaurito e lo show delle Rockettes con il Radio City Christmas Spectacular, al Radio City Music Hall. Tra storie di Natale e balli sincronizzati è un appuntamento da non perdere. E le ragazze sono bravissime!!!

Parlando dei simboli del Natale, qui si usa fare l’albero vero. Gli abeti sono di una qualità differente dalla nostra e gli alberi sono davvero bellissimi, meglio di quelli sintetici.
Per un albero vero di 1.80/2 mt si spende intorno ai 30 euro. Non male! Noi trascorreremo il Natale in Italia, quindi abbiamo optato per l’albero sintetico, almeno ci dura un po’.

Non ho dubbi nel dirvi che Natale è la stagione più bella per ammirare la bellezza e la magia di New York. E potrei parlarvene per ore ed ore. Ancora una volta questa città riesce a sorprendermi…

Condividi con chi vuoi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *