Come ogni espatriato ormai ben sa, l’Ambasciata oppure il Consolato si occupa del rinnovo di quasi tutti i documenti ufficiali. Avete capito bene: quasi tutti. Rinnovare la patente in Germania tramite il Consolato oppure l’Ambasciata, infatti, non è possibile. Allo stesso modo, se si è regolarmente iscritti all’AIRE, un rinnovo in Italia non è teoricamente previsto. L’unica opzione rimasta, quindi, sarà quella di convertire la vostra patente italiana in una patente tedesca Ma come si fa? Lasciate che ve lo spieghi.

Per rinnovare la patente in Germania occorre rivolgersi all’ufficio competente.

Innanzitutto, dovrete rivolgervi all’ufficio competente. Questo ultimo prende il nome di Fahrerlaubnisbehörde, ossia “istituzione per l’autorizzazione a guidare”. Di norma occorre telefonare e prendere un appuntamento. Il mio consiglio è quello di fare una piccola ricerca su google digitando il nome della Behörde e quello della città o paesino dove abitate. Molto spesso, infatti, questo ufficio viene gestito e/o assorbito dall’ufficio del cittadino, il Bürgeramt.

patente-in-germania-trabant

Conoscete la Trabant, tipica automobile della DDR?

Dovrete presentare dei documenti, prima di poter procedere al rinnovo della patente in Germania.

Una volta arrivati presso la Fahrerlaubnisbehörde dovrete presentare qualche documento. Innanzitutto, dovrete mostrare la vostra patente italiana, idealmente non scaduta. Inoltre vi sarà richiesta la prova di regolare residenza presso il paesino o città dove fate richiesta, ossia la Meldebescheinigung. A questo dovrete aggiungere una fotografia biometrica e un documento d’identità ancora valido. Gli impiegati prenderanno i vostri dati, faranno un paio di controlli e vi richiederanno il pagamento di una cifra che varia da città a città. Io, cinque anni fa, pagai 30,00€. Alcuni conoscenti in paesini più piccoli ne pagarono 25,00€, ma conosco anche persone che ne pagarono 35,00€. Di norma, in ogni caso, è tutto indicato sul sito Internet dell’ufficio del cittadino alla voce Fahrerlaubnisbehörde.

Dovrete aspettare un paio di settimane, prima di ritirarla.

Ebbene sì. Nonostante i luoghi comuni ci descrivano la Germania come la patria della puntualità e dell’efficienza, ci vogliono almeno due o tre settimane. Dopo di che, di norma, riceverete una lettera che vi confermerà la possibilità di poter ritirare la vostra patente nuova di zecca. Alcuni uffici offrono anche la possibilità di spedirla per posta. In questo caso vi consiglio di informarvi prima, per essere sicuri. Io, a essere onesta, non me la feci spedire nel timore che andasse persa. Riuscendo a organizzare le mie giornate lavorative abbastanza bene, all’epoca non fu per nulla difficile andarla a ritirare.

patente-in-germania-vwbus

Dall’avvento della pandemia tantissime persone hanno acquistato un VW-Bus, ossia un autobus della Volkswagen. È decisamente un’alternativa super colorata al camper. Voi cosa ne pensate?

La patente in Germania è diversa da quella italiana.

Avete capito bene. Rispetto a quella italiana, la patente tedesca ha qualche piccola differenza. Innanzitutto la durata: la patente, in Germania, viene rinnovata ogni 15 anni. Questo, ovviamente, a meno che non ci siano complicazioni, ad esempio malattie croniche. In questo caso i rinnovi avvengono a ritmi più serrati, in modo da garantire la sicurezza generale. Un altra piccola chicca, che tutt’ora mi fa sorridere, è che con la patente tedesca si può, in teoria, guidare il trattore. Insomma, voleste mai andare a vivere in campagna sareste proprio avvantaggiati. Mica male, vero?

2 commenti
  1. Lella
    Lella dice:

    Appuntamento online, velocissimo, nel mio caso. Spedizione a casa mi è costa 10 euro con Einwurf.
    Saluti dalla ridentissima Hannover

    Rispondi
    • Samanta - Jena DE
      Samanta - Jena DE dice:

      Buongiorno e bentrovata!
      Io rinnovai la mia patente poco prima della pandemia e gli appuntamenti online all’epoca ancora non erano molto diffusi. Quando li introdussero per l’iscrizione all’ufficio del cittadino, davvero, ci sembrava una cosa modernissima… roba che a dirlo ad alta voce mi sento davvero vecchia. :-/
      Ora, per fortuna, la digitalizzazione ha velocizzato perlomeno questo processo. Per quanto riguarda il recapito della patente stessa, ahime, a volte le lungaggini si fanno ancora sentire. Una lettrice su Facebook ci ha raccontato che, a Düsseldorf, aspetta di ricevere la propria patente da agosto!!!
      Samanta da Remagen

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi