seychelles

Avete mai pensato di sposarvi su  di un’isola tropicale?

Io mi  sono occupata di WEDDING PLANNING per lungo tempo, ed i matrimoni sulla spiaggia sono scenograficamente i più belli di sempre!

Vi racconto di un matrimonio da me organizzato tempo fa sull’Isola di Praslin…

“Finalmente la coppia di ospiti francesi che alloggiano nell’albergo dove lavoro si è sposata  ieri mattina sulla spiaggia. O meglio: sono sposati qui alle Seychelles, per esserlo anche in Francia il loro certificato cartaceo dovrà’ passare attraverso una burocrazia  fatto di timbri, postille e viaggi vari tra uffici ed ambasciate.bouquet 11 04

Tra un paio di mesi riceveranno il documento a casa e potranno trascriverlo al comune di residenza ed essere UFFICIALMENTE SPOSATI anche in Francia.

Lo stesso vale se fossero stati dei nostri connazionali  solo che in questo caso, non essendoci  alle Seychelles  l’Ambasciata Italiana– ma solo un Consolato – il documento si imbarca per l’Africa Orientale fino a raggiungere la piu’ vicina Ambasciata di  Nairobi. Solo dopo questo passaggio prendera’ la rotta per l’Italia.

Sposarsi sulla spiaggia e’ diventata una moda e buona parte degli Europei vengono qui, soprattutto i francesi che amano molto tornare nelle loro ex colonie (e che si sentono ancora  un po’ dei « Grand Blanc » come venivano chiamati  un tempo gli Aristocratici ed i  Nobili francesi  ricchi possidenti delle Piantagioni).

E poi e’ vantaggioso economicamente :  un matrimonio può costare dai mille euro  in su (dipende dalla formula che scegli), sei  al contempo in viaggio di nozze, non hai parenti-amici-suocere intorno,  e sei finalmente libero da etichette e  costose formalità.

Ci si sposa  in infradito, c’è chi si mette un pareo e chi si porta vestiti importanti.

Qui non accettano lo sposo a torso nudo (retaggio di un certo bon-ton  francese…) ma la sposa può’ essere vestita in maniera succinta, sopratutto le francesi-tunisine-algerine direi che sono praticamente nude (ma bellissime).

Io mi occupo della coordinazione generale ma e’ la parte artisitica che mi piace partiMosescolarmente : disporre i fiori, arricciare i veli, vestire i tavoli…

La cerimonia e’rapidissima :  10 minuti e si e’ sposati!   La location e’ fantastica : un piccolo gazebo di legno e veli sulla spiaggia tutto decorato con foglie di palma e fiori tropicali.

L’ufficiale di Stato Civile e’ una DONNA  (qui sono le donne che fanno tutto e portano avanti la società’)  e solo quando  lei e’ in ferie ci mandano un uomo : Mr. Moses  che della pagoda dietro al tavolo del matrimonio ha fatto la propria dressing room  personale e che quando ride lo si sente fin oltre la Baia.

I testimoni li raccolgo al volo tra il personale dell’hotel : la cameriera, il barman, lo skipper…

A   volte gli  ospiti-futuri sposi  si intestardiscono  e vogliono assolutamente come  testimone un elemento dello staff che non ne vuole sapere di fare il  testimone (« mon fatige », « mon malad », e via proseguendo con le scuse dei seychellesi piu’ comuni)… in quel caso e’ necessari battagliare un po’ ma poi le cose si aggiustano sempre e normalmente l’ambito testimone diventa accondiscendente.

Winsley e’ il fotografo.  E piu’ che un fotografo e’ un regista : dal momento del suo arrivo si prende in cosegna gli sposi e fino a quando non ha finito li mette in ogni posizione possibile : mano nella mano, mani sulla nuca, ciliegia in bocca, abbraccio appassionato, capelli al vento, profilo con papaya…

Quando tutto e’ pronto  si comincia. L’ufficiale di Stato Civile si presenta agli sposi e li fa accomodare al tavolino, scrive i nomi dei testimoni sul libro ed inizia a salmodiare  la formula della cerimonia che si conclude in pochissimi minuti.

Copy of TROPICAL WEDDING CAKEAl bacio e’ uno scroscio di applausi  dopo di che si offrono due COCCHI  agli sposi e si fa tagliare loro una torta in stile tropicale.

Poi il fotografo  li porta sulla spiaggia per finire il servizio.

Dopo di che  i  novelli sposi  spariscono fino a sera …

Ricompaiono per la cena, che consumano sotto un albero di frangipane con Aragosta e Champagne.

Dopo il gran finale :  il letto sulla spiaggia vicino al mare, sotto le stelle…croce e delizia per i fobici di lucertole, geki e granchi.

E voi, vi sposereste alle SEYCHELLES ?

seychelles

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi