Turista nella mia città

olanda

Per chi ancora non mi conoscesse, sono Ginevra e vivo in Olanda da quasi tre anni. Quando dico Olanda la prima cosa che viene in mente è la città di Amsterdam. Questo è quello che hanno pensato la maggior parte dei miei amici e familiari quando ho detto che sarei espatriata. In questo paese, pur essendo piccolo, non gira tutto intorno alla capitale. Io vivo a Nijmegen, città sconosciuta alla maggior parte delle persone. Tutte le volte che dico a qualcuno dove abito vedo l’espressione cambiare. Molti non sanno se sentirsi ignoranti in geografia, perché non saprebbero dove collocare questa città, o fare finta di conoscerla ma cercando di sviare la conversazione su altro. Giusto per farvi capire, è una piccola città universitaria vicina al confine con la Germania a più di un’ora di treno da Amsterdam.

Da qualche mese il comune ha dipinto una linea verde, lunga circa 8 km, per tutto il centro della città. La prima volta che l’ho vista ho pensato che fosse una specie di divisorio per far mantenere la distanza tra le persone a causa del Covid-19. Tutte le persone avrebbero camminato nella stessa direzione sarebbero state da un lato della linea e le altre dall’altro. Non è stato solo un mio pensiero, diversi giornali locali hanno parlato di questa incomprensione. In realtà non è assolutamente così, non c’è nessun legame con la pandemia. Si tratta di un progetto comunale chiamato Walk The Line. La linea è un percorso che permette di vedere le opere d’arte, gli edifici storici e iconici di questa piccola città.

Ho sempre ignorato questa linea pensando di conoscere bene questa città, soprattutto il centro. In questo periodo, in cui viaggiare è praticamente impossibile, ho deciso di fare la turista nella mia città. Amo camminare e in questo ultimo anno penso di averlo fatto veramente tantissimo, però, un po’ stufa del mio solito giretto sul fiume tra mucche e cavalli, ho voluto provare qualcosa di nuovo. Così una domenica mattina molto nuvolosa e davvero tanto ventosa ho deciso di seguire questa linea verde per il centro.

Non c’è un punto ufficiale di inizio e fine del percorso, si può semplicemente iniziare a camminare da qualsiasi punto. Io ho deciso di iniziare dalla piazza principale. Da qui ho iniziato i miei 8 km che mi hanno portato sia davanti a edifici già visti e rivisti ma anche a scoprire angoli mai notati prima.Spesso pensiamo di conoscere bene la città in cui si vive, ma ci sarà sempre un angolo inesplorato. Durante questo ultimo anno dove viaggiare non è stato sempre possibile penso che in molti abbiano fatto quello che ho fatto io. Siamo diventati un po’ tutti turisti nelle nostre stesse città. Spesso pensiamo di andare dall’altra parte del mondo per scoprire e conoscere posti nuovi quando basterebbe uscire di casa e imboccare una via diversa.

Per me questa passeggiata è stata una (ri)scoperta della città. Questa linea mi ha fatto passare per luoghi noti, sconosciuti e nascosti. Mi sono sentita proprio come una turista alla scoperta di qualcosa che non aveva mai visto prima.

2 commenti
  1. Solare
    Solare dice:

    Ma che carina questa cosa! Perché da noi in Italia queste piccole cose semplici, divertenti e simpatiche non accadono mai? Pensa una semplice linea verde quanto può diventare utile e divertente. Buon city tour .

    Rispondi
    • Ginevra - Olanda
      Ginevra - Olanda dice:

      Ciao! Hai proprio ragione, una semplice e banale linea può essere molto divertente! Soprattutto in questo periodo in cui non si può viaggiare e le scelte per svagarsi sono più limitate. 🙂

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi con chi vuoi